Crea sito

Buccellati o cuddureddi, ricetta siciliana

Buccellati o cuddureddi

Deliziose frolle farcite con fichi secchi tritati frutta secca poi infine glassate.

Un dolce della mia infanzia, più comunemente conosciuto come buccellati ma che dalle mie parti, dove sono cresciuta, a nord ovest della Sicilia, tra Palermo e Trapani, si chiamano cuddureddi.  Quanti ne avrò mangiati?! In questo periodo non si entrava in una pasticceria bar o fornaio che non le avesse in bella mostra.

Ma quelle che io preferivo erano quelle che faceva la mia mamma, che sapeva che il cioccolato era il mio preferito e lo metteva dentro in abbondanza, per farmi contenta. E questi dolcetti erano proprio una droga. Una volta mangiatone un pezzo, era impossibile fermarsi!

Oggi che li ho fatti, per un attimo sono tornata indietro di 40 anni, ritrovandomi bambinetta, e perdendomi nei ricordi di chi oggi non c’è più

Buccellati o cuddureddi
  • Preparazione: 25 Minuti
  • Cottura: 20-25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: circa 20-25 cuddureddi
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g farina 00
  • 130 g zucchero
  • 150 g sugna (strutto)
  • 120 g latte
  • mezza bustine lievito per dolci
  • 10 g ammoniaca
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico sale

Per la farcitura:

  • 160 g fichi secchi
  • 80 g mandorle
  • 80 g noci
  • 100 g cioccolato
  • 25 g uva passa
  • 1 cucchiaino cacao amaro
  • 60 g marmellata di arance
  • 60 g miele
  • 1 cucchiaino cannella

Per la decorazione:

  • 200 g zucchero a velo
  • 1 albume
  • 1 cucchiaino succo di limone
  • 1 pizzico sale
  • q.b. codette colorate

Preparazione

  1. Per prima cosa prepara il ripieno e la pasta frolla.  Metti i fichi in ammollo con acqua calda per circa 20 minuti. Poi scolali e tritali con un coltello, in modo che risulti come una marmellata granulosa. Mettili in una ciotola ed aggiungi ed aggiungi le mandorle e le noci tostate e poi tritati, la cannella, il cioccolato in gocce, il cacao amaro, la marmellata di arance, l’uva passa lasciata ammollo in acqua e  strizzata, il miele, il cacao ed il pizzico di sale ed amalgama, poi metti a riposare nel frigorifero.

  2. Ora prepara la pasta frolla.

    Setaccia la farina ed lievito in una ciotola, poi aggiungi la susgna (strutto), un pizzico di sale ed il tuorlo. Lavora fino ad ottenere un panetto. Dividilo in due parti, fai due panetti schiacciati (così poi sarà più facile stendere col mattarello) rivesti con la pellicola trasparente e metti a riposare nel frigorifero.

  3. Il giorno seguente, riprendi la frolla e spiana il primo panetto lasciando uno spessore non troppo sottile. Con un coppapasta di circa 10 cm di diametro ricava dei cerchi. Metti un paio di cucchiaini del ripieno dentro la prima metà del cerchio, senza fare toccare i bordi. Richiudi i cerchi a libro, da sinistra verso destra e sigilla bene i bordi. Incidi con un coltello dei tagli sul lato destro.

  4. Metti i cuddureddi su una teglia rivestita con carta da forno ed inforna a 180°C per circa 20-25 minuti, po sforna e fai raffreddare completamente.

  5. Una volta fatti raffreddare completamente, termina preparando la glassa.

    In una ciotola sbatti l’albume con il succo di limone ed un pizzico di sale. Lavoralo finchè non diventerà bianco, ma non montarlo a neve. Aggiungi lo zucchero a velo e lavora con una spatola ottenendo la glassa. Conquesta, decora i cuddureddi, cospargili con codette colorate e lascia raffreddare in modo che la glassa indurisca. meglio metterli in un luogo asciutto e secco.

  6. I cuddureddi ora sono pronti per essere mangiati. Potrai metterli in sacchetti trasparenti e regalarli per Natale. Si conservano per un paio di settimane circa.

    Leggi tutte le altre mie ricette siciliane.

Note

Guarda le altre ricette facili, veloci e gustose QUI e se vuoi metti il tuo like alla mia pagina FACEBOOK qui , così potrai essere sempre aggiornato con le mie ricette 🙂 

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.