Crea sito

Olive dolci fritte

E quando si parla di tradizioni, in questo periodo non posso non parlarvi delle olive dolci fritte. E quando in Puglia si parla di olive dolci, ci si riferisce alle “Nolche” di cui vi ho parlato nella ricetta delle olive dolci al pomodoro. E’ quasi un rito, in questo periodo, camminare per strada e sentire il profumo delle olive fritte… è il profumo dell’autunno! E’ un piatto povero, di quelli che si preparano in cinque minuti. Le olive dolci fritte erano il pasto dei contadini durante la raccolta delle olive: un pentolino, olive, un filo d’olio (d’oliva ovviamente) e del buon pane fatto in casa. Pochi minuti di pausa per poi riprendere il lavoro fino al tramonto. Questa è la nostra storia, fatta di piccole cose che restano inalterate nel tempo.

olive dolci fritte

INGREDIENTI

olive dolci (Nolche)

olio extravergine di d’oliva

sale fino

*************************************************

Tempo di preparazione e cottura: 5 minuti

Difficoltà: facile

PREPARAZIONE

Lavate le olive e asciugatele bene con un panno morbido.

Mettetele in una padella antiaderente formando un unico strato.

Condite con “un paio di giri” di olio d’oliva e fate cuocere a fiamma moderata per cinque minuti. Le olive saranno cotte quando presenteranno delle grinze o qualche crepa e assumeranno un colore rossastro.

Trasferitele nel piatto da portata e conditele, ancora calde, con un pizzico di sale fino.

E a questo punto non può mancare del buon pane fresco e fragrante per gustare al meglio le olive dolci fritte.

Buon appetito! 😉

********************************************************************************

In collaborazione con italian food secrets<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social:FacebookGoogle+TwitterInstagram e Pinterest

oppure

iscrivetevi alla mia NEWSLETTER cliccando QUI o al mio canale Youtube.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.