Crea sito

Decotto – rimedio naturale per la tosse

Troppo lungo da passare l’inverno con i suoi malanni, vero? Lungo e antipatico! E quando ci costringe a letto lo è ancora di più. Ma voi come curate i malanni di stagione, ricorrete subito ai farmaci o preferite rimedi naturali? Io preferisco di gran lunga la seconda ipotesi e per questo ho “scavato” tra le ricette di mia nonna e ho trovato questo decotto, un rimedio naturale per la tosse.  Una ricetta antichissima che lei ha ricevuto, a sua volta, da sua nonna. Preparare il decotto è facilissimo, non quanto riuscire a trovare uno dei suoi ingredienti: le carrube. Molti di voi, specialmente i più giovani, non sanno cosa siano. Io le ricordo vagamente ma so di averle assaggiate. Sono dei grandi baccelli di color marrone scuro che presentano una corteccia molto dura e una polpa carnosa in cui sono nascosti i semi durissimi. Questi semi in passato venivano utilizzati come misura dell’oro e per questo vengono detti “carati”. Una volta giunte a maturazione, le carrube venivano cotte in forno (nei forni nostrani, quelli in pietra) ed erano gli snack dei nostri nonni. Oltre a questo “frutto” ormai quasi introvabile, nel decotto troviamo ingredienti semplici, poveri, che messi insieme acquistano una proprietà lenitiva per la tosse. Io l’ho preparato, lo fate anche voi? 🙂

decotto per la tosse

Decotto – rimedio naturale per la tosse

<>

INGREDIENTI (per 250 ml di decotto):

5 carrube

6 bucce di mandorle

6-7 fichi secchi

3-4 prugne secche

1 pezzetto di cannella

2 chiodi di garofano

2 cucchiai di zucchero

2 l di acqua

PREPARAZIONE:

In una pentola della capacità di 2,5 l mettete le carrube a pezzi, le bucce di mandorle e gli altri ingredienti.

Riempite la pentola con l’acqua e mettete sul fuoco a fiamma moderata.

Quando l’acqua sarà evaporata per metà aggiungete lo zucchero.

Fate evaporare ancora l’acqua fino a quando coprirà appena gli ingredienti della pentola.

Quindi togliete dal fuoco e fate raffreddare completamente.

Ora dovete filtrare benissimo il liquido per cui vi consiglio di filtralo la prima volta da un passino e la seconda da un fazzoletto sottile. In questo modo tutti i residui, anche i più piccoli, rimarranno nel fazzoletto.

Raccogliete il liquido in una bottiglietta (ben tappata) e riponetelo in dispensa.

In caso di bisogno, assumete un cucchiaio di decotto al mattino (questo era il dosaggio consigliato da mia nonna). 🙂

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.