Crea sito

Burro fatto in casa

Avreste mai pensato che il burro si potesse produrre in casa? Io no, fino a quando non ho seguito una trasmissione in TV dove spiegavano come “nascessero” determinati prodotti. Qualche giorno hanno spiegato come viene prodotto il burro. Immaginavo che chissà quale grande e lungo processo sarebbe servito invece niente di più facile! Basta centrifugare al massimo la panna fino alla separazione dei grassi dal latticello. Non ci ho pensato due volte, sono andata in un negozio che vende prodotti caseari e ho acquistato dell’ottima panna, quella densa e corposa che si usa per fare la stracciatella pugliese. Per ottenere un buon burro è importantissimo che la panna sia di ottima qualità. Ora non potete immaginare la ma grande soddisfazione quando ho visto crearsi il burro davanti ai miei occhi! Non immaginavo che fosse tanto facile e così buono! Facendolo in casa potete aromatizzarlo a piacere o aggiungere semplicemente del sale per fare un buon burro salato da spalmare sulle tartine. Perché non provate a farlo anche voi? 🙂

burro

Burro fatto in casa

<>

INGREDIENTI (per 250 g di burro):

1 l di panna freschissima

PREPARAZIONE:

Per un’ottima resa vi consiglio di usare la panna ben fredda di frigorifero e di raffreddare il boccale della planetaria. Potete produrre il vostro burro anche utilizzando uno sbattitore elettrico ma il tempo di lavorazione sarà più lungo.

Mettete la panna nel boccale della planetaria e azionate la frusta alla massima velocità.

Dopo che la panna sarà ben montata, piano piano diventerà più liquida e assumerà un color avorio. Dopo pochi minuti comincerete a notare dei piccoli “grumi” (cioè i grassi) che si separano dai liquidi e che aumenteranno sempre più. Quando questi ultimi si attaccheranno alla frusta spegnete la planetaria. 

Prelevate il burro e strizzatelo bene tra le mani, formate un panetto, avvolgetelo nella carta forno e riponetelo in frigo. Questa operazione è molto importante perché più il burro rimane asciutto, più a lungo si conserverà. Considerate che se ben asciutto può conservarsi anche per 30 giorni.

Il latticello invece può essere utilizzato per la preparazione di dolci al posto del latte e pùò essere conservato in frigo solo per un giorno.

Visto com’è facile fare il burro in casa? 🙂

<>

Passate a trovarmi anche sui social: Facebook, Google+, Twitter e PInterest per essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.