Crea sito

Pollo al mattone

Oggi, secondo il Calendario del Cibo di AIFB si celebra un piatto semplice e gustoso, il Pollo al mattone.
Ambasciatrice della giornata la bravissima Cristiana Di Paola del blog Beuf a la mode.
Questo piatto mi ha subito incuriosita, soprattutto per il modo singolare di prepararlo. Infatti la tradizione toscana vuole che il pollo al mattone venga cotto all’interno di uno speciale contenitore dal coperchio pesantissimo, detto appunto mattone, in modo che i succhi che fuoriescono durante la cottura irrorino la carne. Lo strano tegame viene appoggiato sulla griglia e riceve il calore dal basso.
Se non avete a casa questo tegame, ad esempio come me, potete utilizzare un mattone nuovo, rivestito di alluminio, riscaldato sotto il grill. Oppure si può utilizzare un tegame pesante che ricopra completamente il pollo. Io ho fatto in quest’ultimo modo.

pollo al mattone

Pollo al mattone

Ingredienti (per 4 persone)
1 pollo da circa 1,2 kg
1 limone
4-5 spicchi di aglio
Alcuni rametti di rosmarino
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale e pepe

Preparazione
Aprite il pollo dalla parte del petto e schiacciatelo leggermente in modo che sia piatto. Per agevolare questa operazione potete incidere anche la spina dorsale. Se trovate che la cosa sia un pochino complicata potete chiedere al vostro macellaio di fiducia di prepararvelo. Molto spesso lo si trova già pronto anche al supermercato.
Strofinate su tutta la superficie il limone, che avete nel frattempo tagliato in due, e massaggiate le carni con un pochino d’olio extravergine di oliva. Sistemate sulla parte interna, quella senza pelle gli spicchi d’aglio leggermente schiacciati e i rametti di rosmarino e lasciate marinare il pollo in frigorifero un alcune ore.
Riportate il pollo a temperatura ambiente e adagiatelo nel tegame (se lo avete). Io l’ho messo direttamente sulla griglia del barbeque già caldo.
Nel mio caso, che sono sprovvista del tegame convenzionale, ho appoggiato il pollo direttamente sulla griglia con la pelle rivolta verso le braci e ho appoggiato sopra un tegame pesante. In questo modo tutti gli aromi sono rimasti a contatto con le carni e durante la prima fase di cottura hanno insaporito il pollo.
A metà cottura girate il pollo e proseguite con la cottura.
Togliete il pollo al mattone dalla griglia e servitelo ben caldo accompagnandolo con del limone tagliato a fette.

Proprio perché non sono in possesso del bellissimo tegame per la cottura del pollo al mattone, il mio pollo è risultato leggermente croccante. Ma il peso tenuto sopra ha tenuto i succhi a contatto della carne, lasciandole morbide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.