Awameh le frittelle mediorientali

Awameh le frittelle mediorientali sono delle golose palline di pasta lievitata imbevute di uno sciroppo dolce e aromatico.
La ricetta di riferimento per questi awameh è quella di Joudie Kalla, grande chef di origini palestinesi che ha lavorato per anni in tante cucine, anche stellate, compresa quella di Gordon Ramsey.
Ricordano i nostri struffoli e la parte più golosa sta proprio nello sciroppo che li avvolge, profumandoli intensamente di note di rosa e agrumi, calde e avvolgenti.

Io li ho preparati mettendo l’acqua di rose, non quella di fiori d’arancio, e li ho fatti forse troppo grandi, ma sono andati a ruba! Proprio un bocconcino goloso.

Gli awameh sono la proposta del mese per la Re-Cake 2.0 di questo mese. E’ carnevale e si frigge, e lo si fa con una ricetta speciale.

Per una golosa lettura tutta dedicata al Carnevale ho preparato questa raccolta di ricette.

awameh frittelle mediorientali
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaMediorientale

Ingredienti per gli Awameh

  • 165 gfarina 00
  • 70 gamido di mais (maizena)
  • 5 glievito di birra secco
  • 150 mlacqua
  • 1 cucchiainozucchero
  • 1 cucchiainosale
  • 500 mlolio di arachide (per friggere)

Per lo sciroppo

  • 250 gzucchero
  • 150 mlacqua
  • 1 baccacardamomo
  • 1/2limone (succo)
  • q.b.lavanda (qualche goccia (facoltativa))
  • 1 cucchiaioacqua di fiori d’arancio (o acqua di rose)

Preparazione degli awameh

  1. Mettete in una ciotola la farina, l’amido di mais, lo zucchero, il lievito e il sale. Iniziate ad aggiungere l’acqua poco alla volta, mescolando il composto con una frusta, per passare poi ad una spatola. Dovrete ottenere un composto morbido e appiccicoso, ma non liquido.

    Coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare fino al raddoppio, ci vorranno circa due ore.

  2. Nel frattempo preparate lo sciroppo. Mettete in una casseruola lo zucchero, l’acqua e il cardamomo. Quando lo zucchero sarà sciolto ed inizierà ad addensarsi aggiungete il succo del limone, continuando a mescolare per 4-5 minuti. Non dovrà essere uno sciroppo troppo denso. Aggiungete l’acqua di rose e lasciate raffreddare.

  3. Appena l’impasto sarà pronto mettete a scaldare l’olio per friggete gli Awameh. Se avete il termometro dovrete raggioungere i 170°.

  4. Ungetevi le mani con un poco di olio e prendete dei pezzetti di impasto, formate delle palline grandi come una grossa noce e tuffateli nell’olio bollente. Friggete gli awameh per 3-4 minuti o finché non saranno gonfi e dorati.

    Appoggiateli mano a mano che sono pronti su un piatto coperto di carta assorbente.

  5. Mettete le frittelle in una ciotola e irroratele con lo sciroppo. Mescolate bene facendo in modo che lo sciroppo copra tutte le frittelle.

    Scolate quindi lo sciroppo in eccesso e sistematele sul piatto da portata.

  6. awameh

Ecco la locandina della Re-Cake

  1. locandina awameh

    Awameh, le frittelle mediorientali

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.