Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole

Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole – la ricetta

Benvenuti su Il Verde in Tavola.
Inauguro ufficialmente la categoria delle Preparazioni e Impasti Base con questa mia Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole.
Eh si, perchè nella cucina vegana si può praticamente cucinare quasi tutte le pietanze della cucina tradizionale, senza per questo utilizzare (in questo caso specifico), latte, uova o altri alimenti di origine animale.
La crema pasticcera vegana si può fare con diversi tipi di latte vegetale (di riso, di soia o di mandorle): io ho optato per un profumatissimo latte di nocciole, che ha regalato alla mia crema uno sprint inaspettato e anche il color nocciola che vedete nelle foto 😉
Nel caso voleste un sapore più tradizionale, usate il latte di soia e la scorza di 1 limone per aromatizzare, come per la crema pasticcera classica!
Vi invito a provarla e, nei prossimi giorni, vi presenterò alcune preparazioni dolci in cui ho utilizzato questa crema… favolosa!

Di queste preparazioni trovate un paio di  esempi alla fine di questa ricetta.  🙂

 

crema pasticcera vegana al profumo di nocciole1
Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole

Ingredienti

400 ml latte di nocciole

crema pasticcera vegana al profumo di nocciole3
 il latte di nocciole

25 gr amido di mais
60 gr zucchero
1 pizzico agar agar (un addensante di origine vegetale, ricavato da un’alga)

Cominciate col mettere in un padellino antiaderente lo zucchero e l’amido di mais “a secco”.

crema pasticcera vegana al profumo di nocciole4
Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole: zucchero e amido a secco nel padellino

Accendete il fuoco basso e mescolate con una frusta: aggiungete, piano piano il latte di nocciole e continuate a mescolare mentre la crema si scalda.

crema pasticcera vegana al profumo di nocciole2
Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole: aggiungete il latte pian piano

Aggiungete il pizzico di agar agar e portate a ebollizione.
Proseguite con la cottura della crema pasticcera fino al grado di densità che vi serve per la preparazione: considerate che, in virtù della presenza dell’agar agar, la crema raffreddandosi tenderà ad addensarsi parecchio, quindi se vi serve una crema morbida non fatela consolidare troppo in cottura!  😉

crema pasticcera vegana al profumo di nocciole
Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole: fate aderire la pellicola alla crema

Una volta cotta, versate la crema in una ciotola e copritela facendo aderire bene la pellicola per alimenti così che non si formi la crosticina in superficie.

Qualche esempio di utilizzo:

Crostata vegana con mele e crema pasticcera5
Crostata vegana con crema pasticcera e mele

 

Cestini di frolla vegana con crema cioccolato e nocciole6
Cestini di frolla vegana con crema pasticcera e cioccolato

 

 

 

Share
Precedente Tartellette vegane con verdure e pinoli Successivo Cheesecake salata ai porri con pasta brisèe al timo

2 commenti su “Crema pasticcera vegana al profumo di nocciole

  1. Maria Rosa il said:

    Ciao mi piace questa ricetta posso sapere la marca del latte che hai usato? Inoltre, a me la crema piace morbida, non troppo soda, e se omettendo l’agar agar?? Grazie

    • ilverdeintavola il said:

      Intanto benvenuta sul mio blog Maria Rosa! allora il latte di nocciole é di marca Esselunga. Se vuoi la crema più morbida evita pure l’agar agar.. Ce ne va davvero un pizzico, quindi anche senza sarà perfetta. Spero di rivederti presto

I commenti sono chiusi.