Pancakes vegani alla banana

Pancakes vegani alla banana – la ricetta

Ecco cosa preparo oggi!
Deliziosi e soffici, sono ideali per la colazione o la merenda!!
Dedicate a tutti coloro che non desiderano alcun alimento di origine animale nel loro piatto, queste “frittelline” conquisteranno i palati di chiunque deciderà di assaggiarle (provate a prepararle per chi vegano non è, e vedrete che vi chiederà bis e tris!).
Soffici soffici, hanno la marcia in più della banana, priva di colesterolo e ricca di vitamine (soprattutto la C), potassio e magnesio, ferro e calcio…
Aggiungete che per farli si utilizza la farina di farro, uno dei cereali più antichi, dalle proprietà nutrizionali superiori a tutti gli altri cereali, e otterrete una colazione sana e appetitosa, adatta a tutti i membri della vostra famiglia!  🙂

Pancakes vegani alla banana
Pancakes vegani alla banana

Pancakes vegani alla banana

Ingredienti per 4 persone (con queste dosi otterrete circa 10 pancakes)

180 gr farina di farro
1 banana
320 ml latte di soia
2 cucchiai colmi di zucchero di canna grezzo
1 pizzico sale
1 pizzico di lievito per dolci
qualche goccia d’olio evo per ungere la padella

Pancakes vegani alla banana
Pancakes vegani alla banana

Se avete la padella per crepes meglio, altrimenti utilizzatene una antiaderente dal fondo piatto.
Iniziate preparando la pastella in questo modo: sbucciate e frullate la banana in un mixer.

Pancakes vegani alla banana
Frullate la banana

In una ciotola versate la farina, lo zucchero e il pizzico di sale; quindi unite la banana,

Pancakes vegani alla banana
Unite la banana

il pizzico di lievito e allungate piano piano col latte di soia, mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi.
Dovete ottenere una pastella densa ma non completamente liquida.

Pancakes vegani alla banana
La pastella

Copritela con della pellicola e lasciatela riposare per una mezz’ora circa.
Trascorso questo tempo, scaldate leggermente una padella per crepes (o una antiaderente) e versateci qualche goccia di olio; con un pezzetto di carta da cucina assorbite quello in eccesso (la crepiera deve essere appena appena unta)

Pancakes vegani alla banana
togliete l’olio in eccesso

ma non buttate la carta, tenetela da parte e utilizzatela per ungerla prima di fare ogni pancake.

Pancakes vegani alla banana
tenete da parte la carta unta

Con un mestolo versate un po’ di pastella e lasciate che si stenda.
Si formeranno in superficie delle bolle; quando ce ne saranno tante, il vostro pancake è pronto per essere girato.

Pancakes vegani alla banana
si formano le bolle

Cuocetelo circa per 1/2 minuti per parte, quindi procedete così fino alla fine della pastella.

Pancakes vegani alla banana
girateli

Serviteli caldi. Sono ottimi da soli, oppure cosparsi con sciroppo d’acero, marmellata o, per i più golosi, con crema alla nocciola (meglio vegana).

Buona colazione a tuitti.

Ti piacciono le mie ricette? Iscriviti al mio blog qui

Vieni anche a lasciarmi il tuo like sulla mia pagina di Facebook Il Verde in Tavola
Ti aspetto anche sul mio blog Fulvia’s Kitchen

Pancakes vegani alla banana
Pancakes vegani alla banana
Share
Precedente Lasagna vegana di carasau con verza e bocconcini di soia Successivo Lenticchie con carciofi e zucca