Panettone gastronomico con lievito madre

Panettone gastronomico con lievito madre, senza uova e burro, soffice, delicato, profumato e goloso!
Adoro preparare il panettone salato durante le feste, mi piace farcirlo e soprattutto mangiarlo, per me è una tentazione irresistibile!
Ne ho provate davvero diverse versioni, alcune prese sul web e alcune create da me appositamente, ma quelle che adoro per fragranza, sofficità sono sicuramente le mie ricette allo yogurt, senza uova o burro.
Dopo averne realizzati parecchi utilizzando il lievito di birra, qualche giorno fa ho voluto provarne una versione a lievitazione naturale, utilizzando appunto il lievito madre.
Il risultato lo potete vedere in foto, per assaggiarlo però, dovrete assolutamente mettere le mani in pasta anche voi!
Pronti allora a correre in cucina? Andiamo sù!


Panettone gastronomico con lievito madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Panettone gastronomico con lievito madre : preparazione…

600 g farina 0 (manitoba)
100 g yogurt greco
300 g latte
60 g olio extravergine d’oliva
16 g sale
50 g zucchero
3.5 g lievito di birra secco
q.b. semi di girasole
q.b. uovo (battuto per la finitura o latte)
100 g lievito madre

Strumenti

Potete preparare l’impasto sia a mano che utilizzando una planetaria, quindi se ne avete la disponibilità, utilizzatela, seguendo l’ordine dei passaggi.

Panettone gastronomico con lievito madre

1 Ciotola
1 Stampo
1 Pennello
1 Spianatoia

Passaggi

Prima di cominciare, assicuratevi che il vostro lievito sia in forza , quindi rinnovatelo spesso nei giorni precedenti l’utilizzo, poi rinnovatelo almeno 3 volte consecutive il giorno in cuci pensate di utilizzarlo, riponetelo al caldo e attendete che triplichi di volume. Realizzate l’ultimo rinfresco in tarda serata, in modo da averlo pronto al mattino successivo.

Versate la farina in una ciotola, aggiungete il lievito madre e il latte, impastate grossolanamente con un cucchiaio, poi unite lo zucchero, il sale, e lo yogurt.

Lavorate in ciotola per amalgamare tutto, poi passate alla spianatoia.
L’impasto si presenterà appiccicoso, ma lavoratelo sullo spianatoia fino quando non risulterà elastico, asciutto e omogeneo, resistendo alla tentazione di aggiungere altra farina.

A impasto pronto, ungetelo leggermente, pirlate, lasciate riposare dieci minuti e formate una pagnotta. Adagiatela sullo stampo e riponetela al caldo, in forno com luce accesa a lievitare fino al suo tripiclarsi, dovrebbero bastare 6-8h.

 Avvenuta la lievitazione e quando l’impasto avrà riempio lo stampo fino a 1cm dal bordo fate delle profonde incisioni a croce sulla superficie, spennellate con del latte,  aggiungete qualche seme se vi aggrada e infornate per un’ora circa a 160°, il panettone sarà pronto quando al cuore avrà raggiunto la temperatura di 94°, quindi sarebbe utile avere un termometro da cucina a disposizione.

Per affettare il pandoro o il panettone gastronomico (con questo impasto potrete realizzarli entrambi), dovrete aspettare che sia completamente freddo, vi servirà poi avere un coltello seghettato a lama lunga.
Procedete nell’incidere prima tutta la fetta lungo la circonferenza, cercando di mantenere lo stesso livello per tutto il giro. Appena avrete inciso tutta la fetta lungo la circonferenza, poggiate una mano sul lievitato, inclinatevi un po’ e seguendo la lama con lo sguardo, passatela attraverso il panettone, mantenendovi sul percorso tracciato precedentemente.

Fate così per tutte le fette, che non dovrebbero essere più spesse di 1cm e in numero pari, ricordandovi di impilarle nello stesso ordine in cui le avrete tagliate e rimettendole in posizione.
Realizzate tutte le fette, potrete farcirle, con uno strato di ripieno per coppia di fette.
Io ho farcito con prosciutto e provola affumicata; maionese e tonno; maionese, prosciutto e insalata; salame e maionese, provola e salame.
Naturalmente ognuno di voi, potrà farcire a proprio piacimento e decorare nella parte alta con affettati o insalata.
Il panettone così farcito potrà essere servito subito o avvolto nella pellicola e conservato in frigo per 24 ore al massimo (ricordatevi di tagliarlo in 4 per il lungo, prima di servirlo).

Realizzate il panettone al massimo 24 ore prima di consumarlo e conservatelo in una busta per alimenti in plastica, o avvolto nella pellicola.
Se questa ricetta ti è piaciuta, guarda pure:
Tronchetto salato al tonno e salmone;
Focaccia tramezzino con prosciutto e formaggio;
Torta tramezzino con insalata russa;
Torta tramezzino al salmone;
Insalata russa ricetta classica;
Salsa tonnata con maionese e patate;
-Maionese fatta in casa;
Maionese veg con yogurt e avocado senza uova ;
Panettone gastronomico;
Cheesecake salata con tonno e salmone;
Torta tramezzino con gamberetti e tonno.

panettone gastronomico salato da farcire

“In questa ricetta vi è presenza di alcuni link di affiliazione, su cui si ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Si tratta comunque di semplici suggerimenti d’acquisto , senza alcun vincolo”.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

facebook pinterestinstagramtwitter e tik-tok.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.