Crea sito

Cazzilli palermitani

I Cazzilli palermitani, assieme alle panelle, sono un cibo di strada del capoluogo della mia isola, utilizzabile anche come secondo piatto, accompagnato da una fresca insalata. I “panellari” li friggono al momento e li servono caldissimi, mettendoli nel “coppo”, un cono di carta assorbente, oppure, a richiesta, farciscono le Mafalde, un tipico pane dalla forma di fisarmonica, ricoperto con abbondante sesamo, o i Muffuletta, la cui ricetta potete leggere cliccando QUI. I cazzilli sono senza uova, per cui possono mangiarli anche chi ha intolleranze a questo alimento. I cazzilli senza uova sono facilissimi da realizzare, l’unica accortezza è quella di scegliere le patate farinose, perchè legano meglio. Se vi va di preprare questo street food insieme a me, accomodatevi nella mia cucina.

cazzilli palermitani
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgPatate farinose
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1 spicchioAglio (facoltativo)
  • 2 foglieMenta (facoltativo)

PER FRIGGERE

  • 1 lOlio di semi di arachide

Strumenti

  • Ciotola
  • Padella
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione dei Cazzilli palermitani. Come detto prima, per realizzare questa ricetta, è necessario utilizzare le patate farinose, altri tipi di patate porterebbero queste crocchè ad aprirsi durante la cottura.

  2. Scegliere le patate possibilmente tutte della stessa grandezza. Lavare bene la buccia, togliendo ogni traccia di terriccio e metterle in una pentola con abbondante acqua. Se le patate a disposizione dovessero essere di diverse dimensioni, allora far bollire per 10 minuti quelle più grosse e poi aggiungere le più piccole.

  3. Lasciare cuocere le patate fino a quando, infilzandole con i rebbi ri una forchetta, risulteranno tenere. Scolarle e lasciarle intiepire un po’. Spellare le patate cotte e passarle con lo schiaccia patate o con il passa verdure e raccogliere la purea in una ciotola.

  4. Aggiungere sale e pepe secondo i propri gusti, uno spicchio di aglio solo se è gradito, il prezzemolo e la menta tirtati, se graditi, altrimenti aggiungerne uno o l’altro o nessuno. Gli aromi servono per dare profumo, ma la loro mancanza non pregiudica la riuscita della ricetta.

  5. Amalgamare bene tutti gli ingredienti. Passare alla fomatura dei cazzilli. Ungersi le mani con dell’olio di oliva, prelevare una quantità di purea poco più grande di una noce e dare la forma. Man mano, situare i cazzilli palermitani su una teglia, senza sovrapporli.

  6. Finito tutto l’impasto, riporre i cazzilli a riposare in frigo per un paio di ore. Mettere sul fuoco una pentola col l’olio, lasciare scaldare bene e buttarvi dentro le crocchette poche alla volta. Una volta dorate, estrarle con una schiumarola e metterle su un foglio di carta assorbente a perdere l’unto di frittura. Servire caldi.

    Buon appetito!

I consigli di Annamaria

Prima di formare tutti i cazzilli, scaldare un po’ di olio e friggerne qualcuno per constatare che non si aprano in cottura. Se dovesse succere, aggiungere all’impasto un paio di cucchiai colmi di farina o di fecola e impastare di nuovo, quindi passare alla formatura.

Altri street food: ARANCINI DI CARNE RAVAZZATE SICILIANE ARANCINI AL PISTACCHIO RIZZUOLE SICILIANE ARANCINI ALLA ZUCCA CON PANCETTA CALZONI FRITTI ARANCINI DI RISO CON MELANZANE CALZONI AL FORNO MORBIDISSIMI

Potete anche leggere: POLPETTE DI PATATE CROCCHETTE DI PATATE POLPETTE DI PATATE CON MORTADELLA POLPETTE DI PATATE FARCITE AL FORNO ROTOLO DI PATATE FARCITO POLPETTE DI TONNO E PATATE

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook ANNAMARIA TRA FORNO E FORNELLI , per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+ Pinterest  Twitter Instagram seguitemi numerosi.
GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.