Tozzetti alle nocciole e Malvasia

I tozzetti con le nocciole sono un dolce tipico della tradizione dolciaria laziale. Nella loro forma ricordano molto i famosi cantucci toscani, ma con la differenza che i tozzetti si preparano con l’uso esclusivo delle nocciole tostate, che conferiscono loro un sapore goloso e ineguagliabile.

Io ho voluto esulare dalla tradizione apportando qualche modifica, per renderli ancora più golosi e profumati. L’aggiunta del cioccolato e della Malvasia, infatti, sprigionano già in cottura un aroma inebriante e stuzzicano le papille gustative.

Questi biscotti secchi sapranno deliziare il palato dei vostri ospiti, a fine pasto, a colazione o per una merenda.

 

Seguimi anche sui social

FACEBOOK         INSTAGRAM         PINTEREST         TWITTER         YOUTUBE

tozzetti

Ingredienti

425 g di farina 00

2 uova medie

200 g di zucchero

200 g di nocciole tostate

30 ml di olio EVO

80 g di cioccolato fondente in scaglie o gocce

5 cucchiai di Malvasia

50 ml di latte

12 g di lievito per dolci

1/2 cucchiaino di bicarbonato

Scorza di un’ arancia

tozzetti

 

Procedimento
Per preparare i tozzetti alle nocciole e malvasia per prima cosa sbattete, con una frusta a mano, le uova con lo zucchero. Quindi aggiungete il resto degli ingredienti tenendo da parte le nocciole.

In ultimo unite la farina setacciata col lievito e bicarbonato.
Infine aggiungete le nocciole precedentemente tostate in forno e amalgamate bene.

Dividete l’impasto in due e ad una metà aggiungete il cioccolato. Lavorateli per bene gli impasti fino a renderli ben compatti.

Formate dei filoncini, metteteli in teglia coperta da carta forno, appiattiteli leggermente col il palmo della mano e cuocete in forno caldo a 180° fino a che sono appena dorati.

Sfornate, lasciateli intiepidire e tagliateli trasversalmente. Mi raccomando di tagliarli da tiepidi altrimenti si sbricioleranno tutti. A questo punto rimetteteli in forno a 150° per altri 8/10 minuti per farli biscottare.

Trascorso il tempo spegnete il forno e lasciateli raffreddare, con la porta aperta.

Precedente Coni di Parmigiano ripieni Successivo Pane integrale alle olive