Cantucci alle nocciole

I CANTUCCI ALLE NOCCIOLE sono la mia personale variante di quelli tradizionali toscani a base di mandorle. Questi biscotti facili e veloci da preparare, sono ottimi anche da inzuppare nel latte o accompagnati da un buon tè, per una colazione o una merenda gustosa e genuina.

Una consacrazione ufficiale dei cantuccini si trova nel dizionario dell’Accademia della Crusca che nel 1691 ne diede la seguente definizione: “biscotto a fette, di fior di farina, con zucchero e chiara d’uovo”.

I cantucci più famosi del tempo erano prodotti a Pisa, mentre le mandorle entrarono a far parte degli ingredienti soltanto in alcune varianti, quali i “biscottelli” dell’epoca di Caterina de’ Medici, per assurgere a elemento caratterizzante a partire dalla seconda metà dell’Ottocento.

La prima ricetta documentata di questo dolce è un manoscritto, conservato nell’archivio di Stato di Prato, di Amadio Baldanzi, un erudito pratese del XVIII secolo. In questo documento i biscotti vengono detti alla genovese.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

cantucci alle noccioleCantucci alle nocciole

 

Ingredienti 

250 g farina 00

100 g zucchero semolato

250 g di nocciole tostate

2 uova medie

40 g burro

1/2 bustina di lievito per dolci

Scorza di limone

 

cantucci alle noccioleCantucci alle nocciole

Procedimento 

Setacciare la farina con il lievito e fare la fontana sul piano di lavoro. Al centro mettere le uova leggermente sbattute, il burro fuso e tiepido, la scorza del limone o arancio e lo zucchero.
Iniziare a impastare e aggiungere le nocciole.
Formare con l’impasto un filoncino leggermente appiattito e metterlo sulla placca del forno.

Cuocere in forno a 180° per 20 minuti circa.
Sfornare e adagiare delicatamente sul tagliere e tagliarlo diagonalmente.

Rimettere nuovamente in forno per 10 minuti a tostare. Sfornate i cantucci alle nocciole e fateli raffreddare per bene, magari su di una gratella, prima di gustarli.

Potete tranquillamente conservare questi cantucci per parecchi giorni, l’unica accortezza da avere è quella di metterli in una scatola di latta.

 

GUARDA ANCHE:

 

Precedente Muffin peperoni carote e cheddar Successivo Cheddar croque monsieur