TORTA DELLA NONNA ALL’ARANCIA

torta della nonna all'arancia

La TORTA DELLA NONNA ALL’ARANCIA è la variante di un grande classico della pasticceria italiana e toscana in particolare ed è un dolce prettamente autunnale che può essere servito come ricco dessert alla fine di un pranzo o una cena, ma pure in qualsiasi altro momento della giornata, magari accompagnato da una tazza di tè caldo.

E’ una torta, come ci ricorda il suo nome, prettamente familiare, che sa di cose buone e genuine e che ci riporta all’infanzia. Si tratta, infatti, di un dolce molto semplice da realizzare e che conquista sempre tutti al primo morso: un guscio friabile di pasta frolla aromatizzata all’arancia racchiude una delicata crema pasticcera, anch’essa profumata con lo stesso agrume.

La torta, secondo tradizione, viene servita cosparsa di pinoli e zucchero a velo, quasi come una carezza per rendere ancor più buona questa delizia senza tempo.

torta della nonna all'arancia
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PASTA FROLLA ALL’ARANCIA

250 g farina 00
100 g zucchero
125 g burro (freddo)
1 uovo (medio)
1 tuorlo
1 arancia (scorza di mezza non trattata)

CREMA PASTICCERA ALL’ARANCIA

500 ml latte intero
4 tuorli (medi)
200 g zucchero
50 g amido di mais (maizena)
1 arancia (succo e scorza)

FINITURA

15 g pinoli
q.b. latte
q.b. zucchero a velo
511,87 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 511,87 (Kcal)
  • Carboidrati 76,30 (g) di cui Zuccheri 47,29 (g)
  • Proteine 8,70 (g)
  • Grassi 21,17 (g) di cui saturi 12,04 (g)di cui insaturi 8,71 (g)
  • Fibre 0,97 (g)
  • Sodio 15,86 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 125 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione

1 Mattarello
1 Pennello

Passaggi

PASTA FROLLA ALL’ARANCIA

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, unite lo zucchero, il burro freddo a pezzetti, un pizzico di sale ed iniziate ad amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso. Unite l’uovo intero, il tuorlo e inglobateli velocemente fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.

Formate un panetto, richiudetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero almeno 30 minuti. Per diminuire i tempi di raffreddamento fate raffreddare la frolla già stesa.

CREMA PASTICCERA

In una pentola fate bollire il latte con la scorza delle arance (private della parte bianca) che vi servirà per preparare la crema.

In un’altra pentola antiaderente, sbattete i tuorli con lo zucchero, amalgamate bene e poi aggiungete, poco alla volta, l’amido di mais o la farina.

Una volta amalgamato il tutto, ponete la pentola sul fuoco e versate il latte con la scorza dell’ arancia. Mescolate con un cucchiaio di legno e sempre nello stesso verso in modo da evitare la formazione di grumi.

Quando la crema inizia a bollire, versate il succo delle arance e continuate a mescolare finché non si raggiunge la densità desiderata. Infine,  aggiungete una bustina di vanillina.

Completata la fase di cottura, togliete la scorza delle arance.

Lasciate raffreddare la crema a temperatura ambiente e coperta con della pellicola a contatto diretto e nel frattempo preparate il guscio di pasta frolla.

ASSEMBLAGGIO E COTTURA

Foderate, con carta forno, la base di uno stampo preferibilmente con base amovibile di 20 cm di diametro.

Dividete la pasta frolla in due parti, una leggermente più grande dell’altra. Stendete quella più grande con un matterello e un po’ di farina ad uno spessore di 4 mm e adagiala sulla base e sulle pareti dello stampo. Bucherellate la base con i rebbi di una forchetta e riempite la torta con la crema pasticciera. Livellate bene la crema, coprite con la restante frolla, tirata più sottile, sigillate bene i bordi e ritagliate la pasta in eccesso.

Riponetela in frigo per 30 minuti in modo che il burro si raffreddi e la torta in cottura non tenda ad aprirsi.

Bucherellate la superficie, spennellatela con il latte e cospargetela con i pinoli. Cuocete la torta della nonna in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti o finché non è dorata.

Una volta cotta lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla. Quindi cospargete la vostra torta della nonna con una bella spolverata di zucchero a velo.

torta della nonna all'arancia

CONSEVAZIONE

Potete conservare la tota della nonna all’arancia in frigo ben coperta per 3 giorni.

Seguimi sui social

FACEBOOK   INSTAGRAM   YOUTUBE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.