Crea sito

Risotto alla pescatora

risotto alla pescatora

Il RISOTTO ALLA PESCATORA è uno dei primi piatti di pesce simbolo della nostra tradizione culinaria. Uno di quei piatti che piace sempre a tutti e che si può preparare indistintamente per un’occasione informale, come una cena in famiglia o tra amici, o per un pranzo di un giorno di festa.

E’ un piatto che racchiude in sé tutto il sapore del mare, abbastanza semplice da preparare pur non essendo certo veloce, dato che richiede diversi passaggi. Ci sono pochissime regole da seguire per prepararlo, che di seguito provo a indicarvi, ma la più importante è la qualità della materia prima: povero o pregiato, nostrano o importato, il pesce (così come vongole e cozze) deve essere freschissimo!

risotto alla pescatora
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 360 g Riso Carnaroli
  • 400 g Vongole
  • 400 g Cozze
  • 4 Calamari
  • 250 g Gamberi
  • 1 l Brodo di pesce
  • 2 spicchi Aglio
  • 1 Scalogno
  • 1+1/2 bicchiere Vino bianco
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • 10 Pomodorini

Preparazione

  1. Per preparare questo delizioso RISOTTO ALLA PESCATORA come prima cosa immergete le vongole in acqua fredda e sale per 2 ore e lasciatele spurgare. Passato il tempo necessario, scolatele e ripassatele di nuovo sempre con dell’acqua fredda. Picchiettate le conchiglie su un piano per accertarvi che non ci sia più sabbia.

    Mettete le vongole in una padella con l’aglio e mezzo bicchiere di vino bianco a fuoco vivo, fate evaporare l’alcol, poi sigillate con un coperchio fino a quando le vongole saranno totalmente aperte.

  2. Scolatele, filtrate il loro liquido e tenetelo da parte.

    Nel frattempo lavate le cozze in acqua corrente fredda. Controllate se ci sono incrostazioni, eliminandole, eventualmente, con una paglietta di metallo o con un coltellino.

    Gettate quelle che hanno il guscio aperto o frantumato, elimina il bisso (il gruppo di filamenti che fuoriesce), tirandolo con le dita o con il coltellino e sciacquare ancora le cozze,  finchè l’acqua rimane limpida.

  3. In una casseruola con l’olio soffriggete uno spicchio di aglio, disponete le cozze, bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco e cuocete, fino a quando le valve si aprono, quindi toglietele dal fuoco e privatele del guscio, filtrate il liquido di cottura e tenete da parte anch’esso.

    Allungate il liquido di cottura di cozze e vongole con abbondante acqua e mettete a bollire. Vi servirà per la cottura del riso.

    Pulite e lavate i gamberi e i calamari.

    Pelate e tritate lo scalogno, appassitelo in un tegame con l’olio, unite i calamari e fateli andare per 1 minuto.

    Quindi aggiungete il riso, tostatelo, bagnate con il vino bianco rimasto, lasciate evaporare e versate un mestolo di brodo ogni qualvolta il precedente si sarà assorbito.

  4. A ¾ della cottura, unite le cozze, le vongole, i gamberetti, e i pomodorini privati dei semi e tagliati a cubetti

    A cottura ultimata, togliete il risotto alla pescatora dal fuoco, mantecatelo per qualche minuto, coprite e lasciatelo riposare per qualche minuto, prima di servire con una spolverata di prezzemolo tritato.

  5. Altri primi di PESCE:

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.