Crea sito

Risotto al radicchio e vino rosso

risotto al radicchio e vino rosso

Il RISOTTO AL RADICCHIO E VINO ROSSO è un semplice ma delizioso primo della tradizione veneta, dal bellissimo colore violaceo, gustoso e al contempo delicato, perfetto anche in un pasto importante.

Il radicchio, verdura dalle grandi proprietà nutrizionali oltre che dal gusto inconfondibile, si sposa a meraviglia col vino rosso, anche dal corpo importante, e raggiunge un perfetto equilibrio col risotto. Fondamentali per la perfetta riuscita del piatto sono, però, alcuni accorgimenti che la ricetta indica via via.

Infatti è necessario che l’aroma amarognolo sia smorzato e che la cottura sia adeguata ma mantenga la verdura leggermente croccante, gradevole al palato. Inoltre il risotto deve essere perfettamente cremoso, cosa che si raggiunge solo con una accorta mantecatura. Leggete la ricetta e capirete ogni cosa…

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 360 g Riso Carnaroli
  • 2 cespi Radicchio (di Chioggia)
  • 1 Cipollotto fresco
  • 1 l Brodo vegetale
  • 2 bicchieri Vino rosso
  • 1 cucchiaino Zucchero
  • 40 g Burro
  • 50 g Parmigiano reggiano
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero

Preparazione

  1. La preparazione di questo delicato e gustoso RISOTTO AL RADICCHIO E VINO ROSSO è veramente molto semplice, tuttavia per l sua perfetta riuscita richiede qualche piccola ma fondamentale accortezza.

    Come prima cosa preparate il brodo vegetale mettendo a bollire una carota, una costa di sedano e una cipolla. Salate leggermente.

    Mondate e sciacquate il radicchio, quindi dividetelo a metà e tagliatelo in listarelle grossolane. Ponetelo in acqua fredda per 20 minuti in modo da fargli perdere una parte di acidità.

  2. In una pentola capiente e dai bordi alti ponete un filo d’olio e fatevi appassire il cipollotto tagliato a rondelle. Non appena risulta trasparente unite il radicchio ben scolato e lasciatelo appassire per 10 minuti aggiustando si sale e unendo un cucchiaino di zucchero.

  3. Non appena il liquido del radicchio si sarà asciugato unite il riso e fatelo tostare per bene rigirandolo in continuazione (questa fase serve a sigillarli e a fare sì che tengano meglio la cottura).

    Aggiungete il vino rosso (io ho utilizzato un Montefalco rosso, ma va bene anche un altro rosso di qualità) e lasciatelo evaporare.

  4. A questo punto aggiungete un mestolo di brodo caldo alla volta e, sempre mescolando, portate a cottura il risotto; serviranno 15 minuti.

    Spegnete il fuoco, aggiungete il burro, il parmigiano, il pepe e mantecatelo con energia, fin quando non apparirà cremoso e leggermente all’onda.

  5. La mantecatura all’onda serve a stimolare al massimo la fuoriuscita di amido dai chicchi.

    Viene effettuata muovendo il tegame su una superficie liscia avanti e indietro, violentemente, in modo che il riso in esso contenuto sbatta contro le pareti formando “un’onda”, appunto.

    Quindi coprite la pentola e lasciatelo riposare per 5 minuti.

    Impiattate il vostro RISOTTO AL RADICCHIO E VINO ROSSO e decoratelo con una rametto di rosmarino.

  6. GUARDA ANCHE:

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.