Crea sito

Pizza fritta con ricotta e salame

pizza fritta

La PIZZA FRITTA è uno dei più gustosi prodotti dello street food napoletano, davvero irresistibile tanto per uno spuntino veloce, quanto per iniziare un ricco pranzo di festa. E’ un piatto semplice e povero, come tanta parte della cucina partenopea, ma proprio per questo non stanca mai. Ha un’origine antica, come si può intuire dai suoi ingredienti: pasta per la pizza, ricotta e salame, oltre all’olio per la frittura, naturalmente. Niente pomodoro, per intenderci, che come sappiamo venne introdotto nel nostro Paese solo ad inizio dell’Ottocento.
La pizza fritta è deliziosa per il suo leggero guscio croccante all’esterno e la straordinaria morbidezza interna dell’impasto, tipica della pizza napoletana, oltre che per la cremosità del ripieno, gustosissimo ma ugualmente delicato. Ne esistono anche varianti dolci, che di solito si consumano durante le festività del Carnevale: in questo caso il ripieno è composto da marmellata, ricotta o crema gianduia e composta della castagna di Montella, con copertura di zucchero a velo.

pizza fritta

Ingredienti 

250 g di acqua

3 g di lievito di birra fresco

400 g di farina 00

15 g di sale

Per il ripieno

300 g di ricotta vaccina asciutta

100 g di salame

100 g di provola affumicata

40 g di parmigiano grattugiato

Prezzemolo

Sale e pepe

Per friggere

Olio di semi di arachide

Procedimento 

Fare la PIZZA FRITTA è davvero molto facile ma, essendo un lievitato, richiede un po di tempo per la preparazione. In una ciotola capiente ponete l’acqua fredda e fatevi sciogliere per bene il lievito. In un’altra ciotola mescolate la farina con il sale. Quindi unite metà della farina all’acqua e iniziate a lavorare il tutto.

Aggiungete in più riprese la farina restante e aiutandovi con le mani lavorate l’impasto per qualche minuto fino a renderlo liscio. Ricoprite l’impasto con della pellicola e fatelo riposare per 15 minuti.

Trascorso il tempo e aiutandovi con della farina di supporto ricavate tante palline. Trasferitele in una teglia foderata di carta forno e fate lievitare per 6 ore in un luogo asciutto.

Nel frattempo preparate il ripieno: in una ciotola lavorate la ricotta fino a renderla cremosa, aggiungete il parmigiano, la provola a dadini, il salame a pezzetti, amalgamate e insaporite con un cucchiaio di prezzemolo tritato e un pizzico di sale e pepe.

Tirate la pasta molto sottile. Ritagliatevi con la formina tanti dischetti di circa sei-otto centimetri di diametro, mettete al centro di ognuno un po’ del ripieno di ricotta, ripiegate i dischi a forma di mezzaluna e sigillate le estremità con una forchetta per evitare che si aprano in cottura.

Così di seguito fino ad esaurimento degli ingredienti.

Friggete la pizza fritta in una pentola dai bordi alti con abbondante olio. Rigiratele di tanto in tanto e quando avranno assunto una colorazione dorata scolateli su della carta assorbente. Salate leggermente quindi gustate questa delizia ben calda ma anche tiepida ha il suo perché.

GUARDA ANCHE:

MEZZELUNE RIPIENE

2 Risposte a “Pizza fritta con ricotta e salame”

  1. Indubbiamente si possono cuocere in forno, ma vuoi mettere un bel fritto ? Dieta rimandata 🙂

  2. Che fame! Mi sembrano fantastici… Si possono anche fare al forno o devono perforza essere fritti?

I commenti sono chiusi.