Crea sito

Muffin ai mirtilli

muffin ai mirtilli

Questi muffin ai mirtilli sono dei dolcetti molto semplici e veloci da realizzare. Sono ottimi per la colazione o la merenda dei bambini.

Seguimi anche su FACEBOOK

muffin ai mirtilli

Muffin ai mirtilli

Ingredienti 

2 uova medie

200 g di farina 00

120 g di zucchero

100 g di burro

150 ml di latte

150 g di mirtilli neri

1 bustina di lievito

Scorsa di limone

 

Procedimento 

In una ciotola setacciate la farina, lo zucchero a velo e il lievito. In un’altra ciotola sbattete le uova insieme al burro fuso intiepidito, il latte e la scorza di limone grattugiata. 

Versate il composto liquido nella ciotola con gli ingredienti secchi, mescolate l’ impasto dei muffins con un cucchiaio di legno fino a quando il composto risulterà omogeneo, aggiungete quindi i mirtilli lavati e asciugati. 

Incorporate delicatamente i mirtilli all’impasto facendo attenzione a non romperli.

Versate l’impasto dei muffin ai mirtilli nei pirottini riempendoli per meta’ della loro altezza.

Infornate in forno preriscaldato e statico a 180° e cuocete per 20 minuti circa

Lasciate raffreddare i muffins ai mirtilli su una griglia prima di estrarli dalle formine e servirli , se volete, con una spolverata di zucchero a velo.

Le proprietà del mirtillo nero

Il mirtillo nero è quello maggiormente ricco di principi salutari. Infatti contiene zuccheri e molti acidi, in particolare l’acido citrico (che protegge le cellule) ma anche l’acido ossalico, l’idrocinnamico e il gamma-linolenico. L’acido ossalico è quello che conferisce il classico sapore asprigno del frutto; l’acido idrocinnamico è molto efficace perché è in grado di neutralizzare le nitrosammine cancerogene (prodotte nell’apparato digerente in conseguenza dell’ingestione di nitrati); l’acido gamma-linolenico invece è molto utile al sistema nervoso perché previene la nefropatia diabetica. Ma non è tutto: il mirtillo nero è particolarmente ricco di acido folico (una vitamina molto importante per le varie numerose funzioni che svolge) e contiene tannini e glucosidi antocianici, i quali oltre a dare al frutto il suo caratteristico colore, riducono la permeabilità dei capillari e ne rafforzano la struttura. Le antocianine infine, presenti in grandi quantità, rafforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni e ne migliorano l’elasticità ed il tono. Riescono in tal modo a svolgere un’azione antiemorragica nonché contro i radicali liberi. Tutte questa sostanze poi favoriscono e aumentano la velocità di rigenerazione della porpora retinica, migliorando la vista specialmente la sera, quando c’è poca luce.