Crea sito

Fritole veneziane

fritole veneziane

Le FRITOLE VENEZIANE sono delle golosissime frittelle, dalla storia molto antica, caratteristiche della città lagunare e di tutto il Veneto, dove vengono preparate durante il periodo di Carnevale. Piccoli bocconcini croccanti, pieni di gusto, che rendono allegra la giornata e donano immediatamente il senso della festa.
Già in epoca rinascimentale si ha testimonianza delle fritole, che divennero ufficialmente piatto della tradizione a partire dal Settecento, quando si trovavano “fritoleri”, che preparavano in strada queste delizie, a tutti gli angoli: un vero finger food della Serenissima.
E gli antichi erano buongustai: queste frittelline, dall’impasto lievitato, morbido, profumato e arricchito da deliziosa uvetta, sono veramente deliziose. Semplici da fare e buonissime, come tante delizie che ci giungono dal passato….

fritole veneziane
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni20-25 fritole
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gFarina 00
  • 15 gZucchero
  • 1 pizzicoSale
  • 1Uova (media)
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 2 cucchiaiAcqua (tiepida)
  • 3 cucchiaiRum
  • Mezzo bicchiereLatte (tiepido)
  • 60 gUvetta
  • Olio di semi di arachide
  • Zucchero a velo (o semolato)

Preparazione

  1. Preparare le FRITOLE VENEZIANE è un vero gioco da ragazzi.

    Come prima cosa mettete l’uvetta in ammollo per 5 minuti in un po di acqua tiepida. Trascorso questo tempo scolatela, asciugatela e tenete da parte.

  2. Sciogliete il lievito di birra nei tre cucchiai di acqua tiepida.

    In una ciotola capiente ponete la farina, lo zucchero, il sale e mescolate. Fate un foro al centro e unite l’uovo leggermente sbattuto, il lievito sciolto e il rum.

  3. Unite poco per volta il latte e con una forchetta lavorate il tutto fino ad ottenere una pastella liscia e abbastanza densa.

    Unite l’uvetta, inglobatela e coprite la ciotola con della pellicola.

    Riponetela in un luogo tiepido, ottimo il forno con la luce accesa, e fate lievitare fino al raddoppio del volume.

  4. Serviranno due ore circa. Ponete abbondante olio in un pentolino e, quando sarà ben caldo, versatevi l’impasto aiutandovi con due cucchiaini.

    Quando avranno assunto un colore piuttosto scuro, toglietele dal fuoco e ponetele su della carta assorbente in modo da asciugarle dall’olio in eccesso.

  5. Quando saranno asciutte cospargetele di zucchero a velo o rotolatele nello zucchero semolato e gustatevele, tiepide, in tutta la loro bontà.

    GUARDA ANCHE:

    CASTAGNOLE RIPIENE DI NUTELLA

    CREMA FRITTA

    CASTAGNOLE ALLA RICOTTA

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.