CONFETTURA DI PRUGNE

confettura di prugne

La CONFETTURA DI PRUGNE si prepara solitamente a cavallo tra Agosto e Settembre, quando questo frutto abbonda nei mercatini ortofrutticoli ed il suo prezzo è molto ragionevole. Ottima per realizzare crostate o anche da usare come farcia per un pan di spagna e ovviamente consigliatissima per la prima colazione o la merenda dei bambini. Quindi compratene a chili e iniziate a fare la vostra personale scorta di confettura per tutto l’anno.

GUARDA COME PREPARARE ALTRE DELIZIOSE CONFETTURE:

confettura di prugne
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

1 kg prugne rosse
600 g zucchero
1 limone (non trattato)

Strumenti

1 Pentola
2 Vasetti
1 Cucchiaio di legno

Passaggi

STERILIZZAZIONE DEI VASETTI

Classica operazione da farsi per preparare questa come tutte le altre confetture è quella di sterilizzare i barattoli dove andrà posta la marmellata. Poneteli in una pentola abbastanza capiente da contenerli tutti, copriteli con acqua e fateli bollire per 15 minuti.

Quando l’acqua sarà tiepida, estraeteli dalla pentola ed asciugateli poi poneteli capovolti su di un canovaccio di cotone.

Sterilizzati i vasetti passate alla preparazione vera e propria della vostra confettura.

PROCEDIMENTO CONFETTURA DI PRUGNE

Lavate e asciugatele prugne. Tagliatele a metà, privatele del nocciolo, fatele a pezzetti piccolini e ponetele in una pentola di acciaio dal fondo spesso. Unite quindi lo zucchero, la scorza del limone, ben lavato e  senza la parte bianca e il suo succo.

Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno.

Accendete la fiamma viva sotto il fornello e mantenetela così per 10 minuti.

Vedrete che il succo comincerà ad evaporare.

Dopo tale tempo abbassate la fiamma e mescolate di tanto in tanto per non fare attaccare il composto al fondo della pentola.

Procedete così per altri 35-40 minuti. Per accertarvi che la confettura sia al punto giusto per poterla invasare, fate la prova del piattino.

Prendete un cucchiaio di confettura e ponetela al centro del piatto e poi inclinatelo.

Se stenta a scendere verso la fine del piatto, vuol dire che la confettura di prugne è pronta.

Se invece, risulta ancora troppo liquida, procedete a cuocerla a fiamma dolce ancora per qualche minuto.

Non dimenticate di togliere dal composto la buccia del limone.

Prendete i vasetti e riempiteli fino all’orlo. Chiudeteli ermeticamente ed infine capovolgeteli.

Pulite eventuali sbavature esterne di marmellata con una pezzuola umida e lasciate che la marmellata si intiepidisca.

CONSERVAZIONE

Collocate adesso i vasetti in un posto asciutto e lontano da fonti di calore.
La confettura di prugne si mantiene per circa un anno ma quando aprite il barattolo, abbiate l’accortezza di riporlo in frigo per evitare la formazione di dannose muffe.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.