CONFETTURA DI ALBICOCCHE

confettura di albicocche

La CONFETTURA DI ALBICOCCHE vellutata, dal gusto leggermente acidulo e dal sapore inconfondibile, è ideale da spalmare a colazione sulle fette di pane ma anche per farcire dolci, crostate, torte e biscottini. Fatta in casa, ve lo assicuro, è assai più buona di quelle che possiamo acquistare. Vi consiglio di prepararla nel cuore dell’estate, quando si trovano le albicocche migliori, dolci e con la polpa ben compatta.

Preparare un’ottima confettura non richiede molto tempo e non comporta alcuna difficoltà. E’ sufficiente cercare frutta di qualità (albicocche anche molto mature, purché non farinose e senza gusto) e vigilare sulla cottura, affinché alla fine il prodotto sia denso ma non caramellato. Io la preferisco a pezzettoni, in modo da avere un godurioso gioco di consistenze, ma su questo ognuno ha la sua visione. In tutti i casi non perdete l’occasione di mettere in barattolo un poco dell’estate, per rallegrare le fredde giornate dei mesi a venire…

GUARDA COME PREPARARE ALTRE DELIZIOSE CONFETTURE

confettura di albicocche
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni2 vasetti da 250 g
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

1 kg albicocche (non trattate)
225 g zucchero
Mezzo limone (il succo)

Strumenti

1 Pentola
2 Vasetti

Passaggi

La preparazione della CONFETTURA DI ALBICOCCHE è molto facile.

Lavate e asciugate accuratamente le albicocche eliminando le parti rovinate. Dividetele a metà ,rimuovete il nocciolo e tagliatele a pezzettoni. Ponetele in una pentola (meglio se di acciaio inox) con lo zucchero e il succo di limone.

Mescolate il tutto, coprite con della pellicola o un coperchio e lasciate a macerare per una notte intera a temperatura ambiente.

Il giorno successivo ponete la pentola sul fuoco a fiamma dolce e mescolando di tanto in tanto portate a ebollizione.

Periodicamente schiumate la confettura, vale a dire rimuovete la patina bianca che si forma in superficie, specialmente nel caso in cui sulle bucce delle albicocche si trovino delle macchie: non è il caso di preoccuparsi, si tratta di una reazione assolutamente normale.

Cuocete per circa 30 minuti. Per verificare se deve essere cotta ancora un po’, è sufficiente prenderne un cucchiaino e farla cadere su un piatto.

Se la confettura di albicocche rimane compatta, significa che è pronta; se, invece, scivola e si dimostra ancora liquida, vuol dire che deve essere cotta ancora per qualche minuto. Una volta tolta dal fuoco, versate la confettura ancora bollente in vasetti ermetici, precedentemente sterilizzati.

Chiudete i vasetti e rovesciateli in modo da creare il sottovuoto, fino al completo raffreddamento.

Una volta che i vasetti di confettura di albicocche sarà fredda poneteli in un luogo buio e asciutto per almeno un mese prima di aprirli.

CONSERVAZIONE

Una volta aperta, conservate la confettura di albicocche in frigorifero, per un massimo di 10 giorni.

Seguimi sui social

FACEBOOK   INSTAGRAM   YOUTUBE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.