focaccia genovese: a fugassa zeneize

la focaccia genovese : fufazza zeneize qui a Genova la mangiamo un pò a tutte le ore….la mattina pucciata nel cappuccino è una libidine che solo noi sappiamo provare, accompagnata da un fresco bicchiere di vino bianco, farcita col prosciutto o col salame, in tavola al posto del pane, a scuola durante la ricreazione…..e perchè no, spalmata con la nutella!!!!!
l’ho appena sfornata e sono ancora avvolta nel suo profumo…….l’ho impastata questa mattina , e curata per ore….fino ad averla qui nelle mie mani….ops, ormai nella mia panza 😛

gr 600 farina manitoba
ml 300 acqua
1 cucchiaio di sale fino
3 cucchiai sale grosso
ml 100 olio evo
1 bustina lievito birra secco
1 cucchiaino di malto o miele

– setacciare la farina e mettere in un angolo il lievito col malto e nell’angolo opposto il sale
– versare l’acqua tiepida e cominciare ad impastare
– versare l’olio
– inpastare almeno 10′
– piegare più volte la pasta, specialmente con farine poco forti, con la manitoba si può anche non fare
– ungere, coprire e far riposare 15 20′ coperta, poi stenderla e piegarla un paio di volte
– ungere le teglie, 2 da 35×43, al centro
– mettere la pasta senza stenserla ma dandogli la forma della teglia, ungere la pasta sopra,  coprire e far lievitare almeno un paio d’ore, coperta dalla pellicola e da un panno, o in forno spento mma con la luce accesa
– stendere la pasta con le dita, praticare delle fossette, cospargere col sale grosso e condire con acqua e olio
– rimettere a lievitare ancora un’oretta a temperatura ambiente o 90′ in frigorifero
– infornare a 250° 10′ – vaporizzare a metà cottura con acqua e ricordarsi di mettere un ciotolino di acqua nel forno
– sfornare e mettere a raffreddare su una griglia

Precedente tortino di carciofi Successivo le pentoline al ragù di Dada

Lascia un commento