passatelli allo zafferano con fiori di zucchina e prosciutto cotto

passatelli allo zafferano con fiori di zucchina e prosciutto cotto
grazie nonna Paola oggi nel giorno del tuo onomastico voglio ricordarti così! i passatelli sono un piatto dell’Emilia Rmagna e Marche, principalmente cotti e serviti in brodo, preparati con parmigiano reggiano grattugiato, pari peso di pane grattugiato,  quello fatto senza olio, mi raccomando, e le uova. Oggi, siccome è estate, li ho prepararti asciutti, nell’impasto ho aggiunto dello zafferano e dopo averli cotti nell’acqua bollente li ho fatti saltare in padella insieme ai fiori di zucchina, cubetti di prosciuttio cotto, olio evo e erbe aromatiche..una vera bontà questi passatelli allo zafferano con fiori di zucchina e prosciutto cotto sono un gustoso e colorato piatto unico, decisamente estivo

passatelli allo zafferano e fiori di zucchina

gr 120 parmigiano grattugiato
gr 120 pane grattugiato (pane raffermo senza olio o strutto)
3 uova
1 bustina di zafferano
10 fiori di zucchina
gr 100 prosciutto cotto a dadini
1 scalogno
aromi freschi tritati
olio evo

– mescolare il pane grattugiato con il parmigiano grattugiato, le uova e la bustina di zafferano, impastare fino ad ottenere una pasta morbida
– mettere l’impasto dentro allo schiacciapatate con il fori grandi e raccogliere i passatelli in una ciotola larga, oppure tuffarli direttamente nell’acqua bollente non salata, scolare quando bengono a galla
– pulire a tagliare a listarelle i fiori di zucchina e metterli a rosolare in una larga padella con un poco di olio evo, lo scalogno e qualche cucchiaino di erbe aromatiche fresche tritate
– tuffarci dentro i passatelli scolati, mescolare con delicatezza e servire con un giro d’olio e un pizzico di peperoncin

Print Friendly

torta salata prosciutto e ricotta agli aromi

torta salata prosciutto e ricotta agli aromi, una finta crostata di pasta brisèe ripiena di prosciutto e ricotta profumata con gli aromi del terrazzo, una torta da servire sia calda che fredda, adatta ad essere portata al mare o in gita, la torta salata prosciutto e ricotta agli aromi si può preparare in anticipo e surgelare cotta

torta prosciutto e ricotta

gr 250 pasta brisèe
gr 330 ricotta
gr 100 siero di kefir da latte o latte
2 uova medie
2 cucchiai parmigiano grattugiato
gr 100 prosciutto cotto
2 cucchiai aromi feschi tritati: salvia, timo, maggiorana, rosmarino

– stendere la pasta brisèe in una teglia bassa da crostate, rivestire il fondo con il prosciutto cottoicotta con il siero di kefir da latte o latte,
– lavorare la ricotta con il siero di kefir da latte o latte, le uova e gli aromi freschi tritati, salare e versare sul prosciutto cotto
– disegnare una griglia da crostate con un poco di erbe tritate, cuocere in forno caldo a 200° per 10′ abbassare a 180° e prosegiure la cottura per altri 10/15′ coprendo con della stagnola nel caso scurisse troppo

Print Friendly

torta salata del riciclo, zucchine e prosciutto in crema di ricotta agli aromi

torta salata del riciclo, zucchine e prosciutto in crema di ricotta agli aromi, per usare i “rimasugli” del frigorifero, un paio di fette di speck, un paio di prosciutto cotto, un pò di ricotta, due uova, 1 zucchina orfanella….il risultato un’ottima torta salata del riciclo, zucchine e prosciutto in crema di ricotta agli aromi,  un piatto unico, da portare in uffucio, al mare, da surgelare e utilizzare come antipasto in caso di ospiti improvvisi

torta del riciclo1 disco di pasta sfoglia
gr 200 ricotta
un paio di fette speck
un paio di fette di prosciutto cotto
2 uova
1 zucchina
parmigiano grattugiato
aromi freschi tritati, salvia, maggiorana, origano, rosmarino, timo

– stendere la pasta sfoglia in una teglia, ricoprirla con i salumi, un paio di fette speck, un paio di fette di prosciutto cotto, o altro salume a disposizione, e una spolverata generosa di parmigiano
– aggiumgere sopra la zucchina tagliata a fettine sottili
– sbattere leggermente le uova con la ricotta, diluire con dello yogurt, io siero di kefir da latte, aggiungere gli aromi freschi tritati, salvia, maggiorana, origano, rosmarino, timo, 1 cucchiaino di bicarbonato setacciato, salare e versarenella teglia
– cuocere in forno caldo a 200° per 20′ circa

Print Friendly

sbrisolona integrale salata alla ricotta porri e salmone

sbrisolona integrale salata alla ricotta porri  e salmone, frolla con olio, torta salata light, a basso indice glicemico, da servire come piatto unico, accompagnata ad una insalatona mista, da mettere nel cesto per il mare, per una gita all’aperto, adattissima ad una cena in terrazza, la sbrisolona integrale salata alla ricotta porri e salmone è la versione della famosa sbrisolona dolce

sbrisolona salatagr 300 farina integrale
ml 80 olio evo
1 uovo+1 tuorlo
gr 500 ricotta soda
rosmarino, salvia, timo, maggiorana
1 porro
gr 50 parmigiano grattugiato
gr 50 salmone affumicato, sale, olio evo

– mettere la farina in una terrina capiente, aggiungere l’olio evo, 1 uovo+1tuorlo, una bella anciata di rosmarino, salvia, timo, maggiorana freschi e tritati
– impastare con la punta delle dita senza amalgamare conpletamente ma fermandosi alla consistenza granulosa
– pulire e tagliare sottile il porro e cuocerlo 5′ in padella con un filo d’olio evo, un poco d’acqua e una spolverata di zenzero
– aggiungerlo alla ricotta, il parmigiano grattugiato e lavorare a crema, salare se occorre
– rivestire il fondo di una teglia 20×20 con della carta da forno bagnata e strizzata
– versare metà composto di pasta, ricoprire con la crema di ricotta, e spezzettare sopra il salmone affumicato
– ricoprire con la pasta restante, infornare a 170° per circa 60′, fino ad indurimento

Print Friendly

passatelli di pecorino con erbe aromatiche fresche

passatelli di pecorino con erbe aromatiche fresche, una variante asciutta dei classici passatelli in brodo, sono impastati con il formaggio pecorino, il panegrattato e un trito di erbe aromatiche, maggiorana, timo, rosmarino, salvia e menta, scolati e passati in padella con burro e un poco di altre erbe, i passatelli di pecorino con erbe aromatiche fresche sono un primo piatto veloce, fresco e completo

passatelli di pecorino e aromatichegr 120 pangrattato (da pane senza olio o strutto)
gr 120 pecorino grattugiato
3 uova
1 pizzico di noce moscata
4 cucchai di erbe aromatiche fresche tritate (salvia, rosmarino, timo, maggiorana, menta)
gr 50 di burro o olio evo

– sbattere leggermente le uova in una terrina capiente, aggiungere il pangrattato, quello senza strutto o olio perchè in cottura si spappolerebbero, il pecorino grattugiato, 1 pizzico di noce moscata e 2 cucchiai di erbe aromatiche fresche tritate
– impastare, fino ad ottenere una pasta compatta e morbida, metterla dentro allo schiacciapatate con i fori grandi, schiacciare e far cadere i passatelli direttaente nell’acqua bollente, non salata, scolarli quando vengono a galla
– scaldare in una grande padella il burro o l’olio evo e le restanti erbe aromatiche fresche tritate, fate insaporire e poi aggiungere i passatelli, mescolare delicatamente, laciare sul fuoco qualche minuto, spegnere, spolverare con del parmigiano e servire

Print Friendly

gnocchi di farro e ricotta con ortiche saltati in olio e aromi

gnocchi di farro e ricotta con ortiche saltati in olio e aromi, morbidi e profumati, con le erbe fresche tella terrazza.
Questi gnocchi di farro e ricotta alle ortiche sono un primo piatto leggero ma di gran carattere, a basso indice glicemico adatto a queste prime giornate di primavera

gnocchi di ortichegr 150 farina di farro integrale
gr 250 ricotta
1 manciata di ortiche
gr 50 parmigiano grattugiato +1 cucchiaio
1 uovo + 1 tuorlo
salvia, maggiorana, timo, origano, rosmarino freschi
olio evo
sale

– mettere in una padella antiaderente le ortiche pulite, farle seccare a fuoco basso senza farle bruciare, polverizzarle e mescolarle con la farina di farro integrale
– lavorare la ricotta con l’uovo e il tuorlo, aggiungere la farine alle ortiche e il parmigiano grattugiato, salare, ed impastare
– ungere le mani con olio e formare velocemente degli gnocchi di farro e ricotta con ortiche, l’impasto sarà molto appicicoso, non aggiungere altra farina
– lessare in acqua salata
– scaldare un paio di cucchiai di olio evo in una padella grande antiaderente, unire gli aromi tritati e gli gnocchi venuti a galla e scolati
– cuocere qualche minuto, spolverare con il parmigiano restante
– servire gli gnocchi di farro e ricotta con ortiche aggiungendo giro di olio evo a crudo

Print Friendly

torta integrale soffice alle zucchine

torta integrale soffice alle zucchine, una ciambella dalla consistenza particolare, quasi una frittata soffiata, pronta per la gita fuori porta del 1° maggio, a fette insieme ad un’insalata è un buon secondo, quasi un piatto unico,da servire sia calda che fredda, adatta anche per un buffet, si può preparare prima e surgelare, da cuocere sia nel fornetto versilia che nel forno modalià statica a 180° per 45′

torta zucchine versiglia

gr 150 farina integrale
6 uova
gr 100 zucchine
una decina di fiori di zucchina
1 bustina lievito istantaneo per salati
1 cucchiaio di aromi freschi tritati
1 cucchiaino di curcuma, o zafferano
1 cucchiaino abb di sale
gr 50 parmigiano grattugiato

– battere i tuorli col sale, aggiungere  il lievito setacciato,
la farina, il parmigiano grattugiato, le zucchine grattugiate e le erbe fresche tritate
– montare a neve fermissima gli albumi e mescolare al composto precedente con movimenti delicati dall’alto al basso
– versare nel fornetto versilia imburrato ed infarinato
– decorare con i fiori di zucchina puliti e cuocere i primi 5′ a fuoco alto, poi 40′  fuoco basso, controllare la cottura inserendo uno stecchino da spiedino nel foro del coperchio, senza aprire

Print Friendly

pizza di riso allo zafferano

pizza di riso allo zafferano, non la solita pizza, facile, veloce, originale, piatto unico, primo piatto, si può comodamente preparare prima, utilizzando del risotto avanzato, oppure surgelare, la pizza di riso è un’idea presa qui

pizza di riso giallogr 500 di riso già cotto
oppure gr 350 di riso crudo
1 bustina di zafferano
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 noce di burro
salsa di pomodoro
1 mozzarella
olio evo, sale, origano

– se non avete già del riso avanzato lessare il riso in acqua calda salata e condire con lo zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua di cottura, mantecare con una noce di burro e qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato
– stendere il riso sul fondo di una teglia da cm24 rivestita di carta da forno
– appiattire e condire con il pomodoro e la mozzarella come fosse una pizza tradizionale, un pizzico di sale, origano e un giro d’olio evo
– cuocere la pizza di riso in forno caldo a 180° per 15/20 ‘ fino a doratura

Print Friendly

passatelli gratinati funghi e gamberetti

gratin di passatelli mare e monti…funghi e gamberetti….e nonna non arrabbiarti, per te i passatelli erano rigorosamente in brodo!

2 uova
gr 100 pecorino
gr 100 pane grattugiato
gr 60 farina integrale di avena
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale
maggiorana, salvia, prezzemolo tritati

– cuocere in una padella larga e antiaderente i funghi champignon surgelati con i gamberi surgelati
– bagnare col vino bianco, far sfunmare, salare e aggiungere gli aromi tritati, coprire a portare a cottura
– scolare i funghi e i gamberi
– preparare una besciamella liquida con il liquido di cottura (dovrebbe essere circa 500 ml, se no rabboccare con latte o vino bianco) , e la farina e se occorre il sale
– aggiungere i funghi e i gamberetti
– preparare i passatelli lavorando le uova col formaggio e il pane grattugiato
– passateli nello schiacciapatate a fori grandi direttamente sopra la pentola di acqua salata bollente
– scolateli quando vengono a galla, un paio di minuti
– conditeli con il sugo di funghi e gamberetti in beciamella di avena
– metterli in una pirofila ,spolverare con del formaggio grana e con dei fiocchi di burro e cuocere in forno caldo a 200° 15′, accendere il grill e proseguire fino a doratura

Print Friendly

danubio salato lievitato con kefir

danubio salato lievitato con kefir, quello da latte……morbidissimo!!!!!!
con queste dosi ne vengono due medi o uno grande

danubio salato kefir

gr 800 farina manitoba
gr 300 kefir
2 cucchiaini di sale
gr 120 circa siero di kefir o acqua

– alle ore 8 impastare gr 150 di farina con gr 300 di kefir e 1 cucchianino di zucchero, coprire e mettere a lievitare al caldo 24 ore
– aggiungere la restante farina e poco alla volta il siero di kefir, può servirne di meno o di più, impastare fino ad ottenere un impasto morbido, almeno 10′, effettuare alcuni giri di pieghe, formare una palla, oliarla e coprila e metterla a lievitare in forno spento, ma con la luce accesa, per 4 ore
– riprendere l’impasto, lavorarlo brevemente, dividerlo in tanti pezzi di uguale peso, appiattirli e farcirli, io ricotta e prosciutto cotto, formare delle palline, disporle in una o due teglie, un pò distanziate tra loro, e farle lievitare altre 4 ore in forno spento con la luce accesa
– cuocere in forno a 200° per 25′ circa

 

Print Friendly