crostata di zucchine e salmone

molto gustosa questa crostata di zucchine e salmone, la si pùò gustare sia calda che fredda, la ricetta di partenza è quella di CuciniAmo con Chicca che ringrazio , la trovi qui
io ho aggiunto il salmone affumicato

crstata salmone e zucchine cucinaiamo con chicca

250 gr. di farina “ 0 ”
100 gr. di burro a pezzi
1 pizzico di sale
70 ml. di acqua freddissima
gr 200 ricotta
3 zucchine
2 uova medie
2 cucchiai di parmigiano
gr 250 salmone affumicato
1 spicchio di aglio
1 scalogno
3 cucchiai di olio evo
maggiorana, salvia, timo

- preparare la pasta brisèe impastando la farina con il burro a pezzetti, un pizzico di sale e l’acqua freddissima, fare una palla e lasciare riposare nel frigorifero, nel frattempo preparare il ripieno
- tagliare a pezzetti le zucchine e cuocerle 10′ in una padella con l’olio evo, l’aglio e lo scalogno tritati
- frullarne metà con una manciata di aromi freschi tritati, unire la ricotta, le uova e il foraggio
- mescolare i restanti pezzetti di zuccchine e il salone affumicato a listarelle
- stendere la pasta e metterla in un tortiera rivestita di carta da forno
- versare il ripieno e cuocere in forno caldo a 200° per circa 25′

torta fredda di riso basmati zucchine e prosciutto cotto alla birra

torta fredda di riso basmati zucchine e prosciutto cotto alla birra, un piatto unico completo da servire agli amici in terrazza o da portare al mare, per circa 12 persone, si possono dimezzare le dosi

corona di riso basati alla birra

gr 700 zucchine chiare con fiori
2 scalogni
gr 100 prosciutto cotto a cubetti
gr 500 riso basmati
1 bottiglietta di birra chiara, io Menabrea
salvia, maggioraa, timo, rosmarino, alloro, basilico freschi
ml 500 brodo vegetale
sale
olio evo

- tagliare a cubetti le zuccchine e a listarelle i fiori e rosolarli insieme ad un pochino di olio e ai due scalogni affettati sottili in una capiente padella con i bordi alti
- unire il riso basmati, cuocere qulache minuto, sfumare con la birra, aggiungere le erbette tritate, meno il bsilico
- coprire con il brodo, regolare di sale e portare a cottura, circa 14′, se occorre aggiungere ancora un poco di brodo
- mescolare con un poco di olio evo e mettere in uno stampo oliato, io in due di silicone, far freddare, levare dagli stampi, tagliare a fette e servire con dell’insalata di pomodori o con del pesto alla genovese diluito

torta integrale alle albicocche, ricetta light

torta integrale alle albicocche, ricetta light, con farina di segale, olio e yogurt, elaborazione di una ricetta presa su Dolci e dessert

torta albicocche

gr 225 farina di segale integrale
gr 120 zucchero al velo vanigliato
2 uova medie
gr 60 olio di girasole
gr 125 yogurt alla vaniglia
1 fialetta aroma mandorla
6 piccole albicocche
granella di zucchero muscobado
1 bustina di lievito vanigloato

- lavorare a crema le uova con lo zucchero a velo vanigliato per parecchi minuti
- aggiungere a filo, sempre montando, l’olio di girasole e lo yogurt alla vaniglia
- aggiungere la farina di segale integrale, la fialetta aroma mandorla e il lievito setacciato
- versare in una teglietta quadrata rivestita di carta da forno bagnata e strizzata
- lavare e tagliare a spicchi le albicocche e metterle sopra insieme ad una manciata di granella di zucchero muscobado
- infornare a forno caldo a 170° e cuocere per circa 30′

 

mattonella al cocco con scaglie di meringhe al gianduia

la mattonella al cocco con scaglie di meringhe al gianduia è un fresco dolce al cucchiaio adatto alle teperature roventi di queste ultime ore, veloce e semplice da preparare

mattonella al cocco

ml 500 latte di cocco
gr 80 zucchero a velo vanigliato
gr 80 cocco disidratato
gr 80 meringhe
1 tavoletta di cioccolato gianduia
gr 12 gelatina in fogli
1 noce di burro

- sciogliere il cioccolato gianduia insieme a una noce di burro e mescolarlo alle meringhe sbriciolate fini
- distribuire sul fondo di due stampi da plumcake in silicone piccoli o uno grande o uno stampo che preferite
- mescolare lo zucchero a velo vanigliato al latte di cocco ( meno un paio di cucchiai), aggiungere il cocco disidratato
- amollare la gelatina in fogli per 10′ in acqua fredda, strizzarla e scioglierla nei due cucchiai di latte di cocco scaldati
- versare nel composto precedentemente preparato e mescolare con cura
- versare negli stampi ( o nel singolo )
- mettere ad indurire in frigorifero per un paio d’ore

crostata morbida integrale con ananas e lemon curd

la crostata morbida integrale con ananas e lemon curd nasce da una ricetta di Ornella, la trovi qui, io l’ho fatta con la farina di avena e quella integrale
la ricetta del mio lemon curd

la trovi qui e del mio limoncello qui

cros morbint lemon curd

gr 100 farina di avena
gr 100 farina integrale
gr 150 burro morbido
gr 160 zucchero
2 uova
1 bicchierino di limoncello
1/2 bustina di lievito vanigliato
gr 100 ananas fresco a cubetti
16 cucchiaini colmi di lemon curd

- lavorare a crema le due uova con lo zucchero, aggiungere il burro ammorbidito, la farina di avena, la farina integrale, mescolare con la 1/2 bustina di lievito vanigliato
- ammorbidire con il bicchierino di limoncello e aggiungere l’ananas a cubetti
- versare in una teglia rettangolare 20X20 rivestita di carta da forno
- con un cucchiaino unto praticare 16 fossette e riempire con il lemon curd
- cuocere in forno caldo a 180° per 30′ circa

 

crostata di farina di avena con marmellata di lamponi, ricetta light con olio

buongiorno, oggi per la colazione vi ho preparato questa crostata di farina di avena con marmellata di lamponi, ricetta light con olio, a indice glicemico basso,leggera ma gustosa

crostata di avena e marmellata di lamponi

gr 300 farina di avena
1 uovo 1 tuorlo
gr 80 olio evo
gr 150 zucchero
scorza di limone grattugiata
marmellata di lamponi qb
1/2 bustina di lievito vanigliato o 1 cucchiaino raso di bicarbonato

- lavorare la farina di avena con l’uovo e il tuorlo
- aggiungere lo zucchero, l’olio evo, la scorza di limone e 1/2 bustina di lievito vanigliato
- far riposare in frigorifero 30′, stenderne 3/4 in una teglietta quadrata 20×20 e ricoprire il fondo della pasta con la marmellata di lamponi
- ricoprire con la restante pasta ed infornare a forno caldo a 175° per circa 40′, fino a doratura
- io l’ho decorta con i cubetti di cioccolato fondente messi prima della cottura

 

ragù di pollo con pesto di ortiche con zucchine

il ragù di pollo con pesto di ortiche con zucchine è un condimeto copleto adatto a condire una pasta corta, ottimo piatto unico,

L’ortica è una pianta ricca di sali minerali, in particolar modo le foglie che contengono ferro in abbondanza, calcio, silicio, magnesio, e fosforo; esse contengono anche le vitamine A, C e K, acido formico e gallico, clorofilla, istamina, tannino e carotene.Una delle principali proprietà dell’ortica è quella antianemica, infatti l’abbondanza di ferro e di clorofilla stimolano l’organismo a produrre globuli rossi rendendo così l’ortica un alimento ideale per chi presenta problemi di anemia; è depurativa, diuretica, tonificante e ricostituente. La creatina, contenuta in piccole dosi nell’ortica, ha come proprietà quella di facilitare le digestione e l’assimilazione dei cibi, in quanto facilita la secrezione del succo pancreatico.Molto utile in presenza di diarrea o dissenteria, l’ortica ha anche proprietà antinfiammatorie sull’intestino; non solo è usata anche contro la caduta dei capelli e l’eliminazione della forfora in forma di decotto da frizionare ripetutamente sul cuoio capelluto. Le sue proprietà diuretiche e depurative aiutano l’organismo ad eliminare acidi, cloruri e colesterolo e proprio grazie a queste caratteristiche, l’ortica viene impiegata in caso di patologie come la gotta i reumatismi e l’artrite.

ragù di pollo e pesto di ortiche

1 petto di pollo                                 pasta con ragù di pollo
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 vasetto di crema di ortiche
1 zucchina chiara
2 cucchiaini di zenzero in polvere
1 cucchiaino di sale fino
2 cucchiai di olio evo

- tritare grossolanamente il petto di pollo
- affettare solltile lo scalogno e rosolarlo con i due cucchiai di olio evo in una padella antiaderente- aggiungere il petto di pollo e farlo rosolare qualche minuto, sfummare con il 1/2 bicchiere di vino bianco, aggiungere i 2 cucchaiaini di zenzero in polvere, 1 cucchiaino di sale, la zucchina affettata fine e il vasetto di crema di ortiche
- completare la cottura, se occorre ammmorbidire con poca acqua calda salata della pasta

PESTO DI ORTICHE

gr 200 ortiche
2 cucchiai abbondanti parmigiano reggiano
1 manciata abbaondante di noci
2 cucchiiai di pinoli
1/2 di sale fine
olio evo QB
- pulire le foglie dal gambo duro indossando i guanti e sbollentarle in acqua calda non salata per circa 20, scolarle e frullarle con le noci e il parmigiano reggiano
- salare e aggiungere l’olio evo fino ad ottenere una crema morbida
- al momento di servire diluire con un poco di acqua di cottura

torta alla marmellata di mirtilli rossi, con cacao e senza

questa torta alla marmellata di mirtilli rossi, con cacao e senza è ottima sia a colazione che servita con un buon tè a metà pomeriggio

torta marmellata mirtilli rossi

gr 200 farina 00
gr 100 farina manitoba
gr 250 zucchero
1/2 bicchiere di olio di semi
1/2 bicchiere di latte
6 cucchiai abbondanti di marmellata di mirtilli rossi
1 bustina di lievito vanigliato
2 cucchiaini di zenzero in polvere
gr 50 cacao amaro in polvere

- montare lo zucchero, meno due cucchia, i con i tuorli
- aggiungere poco per volta le farine setacciate, l’olio di semi e il latte
- aggiungere la marmellata di mirtilli rossi, il lievito vanigliato e lo zenzero
- montare a neve ferma gli albumi con i due cucchiai di zucchero ed aggiungere delicatamente al composto
- dividere a metà e in una aggiungere 50 gr di cacao amaro in polvere
- versare in due stampi piccoli da plum cake e  cuocere a forno caldo a180° per circa 40′, io dopo 30′ l’ho coperta con carta argentata
. far raffreddare e spolverare con lo zucchero a velo

 

torta all’arancia e zenzero

torta all’arancia e zenzero, ottima torta per fare una colazione super, ma anche per uno spuntino dolce e coccoloso, ho ripreso e modificato leggermente una ricetta di MartolinainCucina

torta martolina

gr 200 farina 00
gr 100 farina manitoba
gr 250 zucchero
1/2 bicchiere di olio di semi
1/2 bicchiere di latte
2 arance piccole o una grande
1 bustina di lievito vanigliato
2 cucchiaini di zenzero in polvere

- montare lo zucchero, meno due cucchia, i con i tuorli
- aggiungere poco per volta le farine setacciate, l’olio di semi e il latte
- aggiungere le arance frullate con la buccia, se potete altrimenti spellate,  il lievito vanigliato e lo zenzero
- montare a neve ferma gli albumi con i due cucchiai di zucchero ed aggiungere delicatamente al composto
- versare in una teglia imburrata ed infarinata e cuocere a forno caldo a180° per circa 40′, io dopo 30′ l’ho coperta con carta argentata
. far raffreddare e spolverare con lo zucchero a velo

lasagne alla besciamella di pesto alla genovese con filetti di cernia e spinaci

le lasagne alla besciamella di pesto genovese con filetti di cernia e spinaci sono un ottimo primo piatto e tranquillamente un piatto unico, completo, pesce e verdure insieme alla pasta!

lasagne besciaella pestogr 250 pasta per lasagna
gr 100 farina
l 1 latte
1 cucchiaini sale
gr 50 burro
2 cucchiaini di pesto genovese
gr 350 spinaci
gr 450 filetti di cernia
gr 100 vongole
2 cucchiaini di erbe aromatiche
1/2 bicchiere di vino bianco

- in una capiente padella antiaderente far cuocere i filetti di cernia, le vongole surgelate sgusiate e  3/4 degli spinaci, io ho usato quelli surgelati, aggiungere le erbe roatiche e il vino bianco
- preparare la besciamella con il latte, la farina e il sale, a metà cottura aggiungere la parte restante degli spinaci e il burro, far addensare per circa 15′ spegnere e aggiungere i due cucchiaini di pesto genovese
- frullare leggerente, ricoprire il fondo di una teglia rettangolare con la besciamella e rivestire con il primo strato di pasta
- aggiungere sopra parte dei  filetti di cernia spezzettati e parte degli spinaci e vongole
- aggiungere della besciamella  e completare con altri strati terminando con i filetti di cernia, gli spinaci e abbondante besciaella al pesto
- cuocere in forno caldo a 180° per circa 20′, fino a doratura