About cuochina pat

moglie, mamma, tecnico rx e contraltoin Ars Antiqua, cucino per golosaggine

Luquore di rosmarino

20190128_115432Liquore di rosmarino, rosmaricello, profumatissimo infuso di rosmarino, ottimo digestivo da servire freddo. Con queste dosi si prepara circa 1,5 l di liquore di rosmarino. Io l,ho preparato con il mio rosmarino, profumstissimo, raccolto quando aveva i suoi fiorellini azzurri. Vi consiglio di prepararlo e di riporlo al buoi in una bottiglia scura e di lasciarlo riposare un paio di mesi prima di gustarlo. Preparate questo ottimo e originale liquore di rosmarino, sarà un gradito regalo

1 manciata abbondante di rametti di rosmarino
ml 500 alcool
ml 600 zucchero
ml500 acqua
– mettere gli aghi del rosmarino nell’alcool per una settimana
– filtrare
– sciogliere lo zucchero nell’acqua, far raffreddare e mescolare al filtrato, se non piace il liquore torbido filtrare nella carta filtro
– imbottigliare e lasciar riposare almeno 1 mese al buio

Taglierini freschi di spinaci al profumo di mare

cymera_20190128_094742Taglierini freschi agli spinaci al profumo di mare, taglierini freschi agli spinaci conditi con sugo di zucchine, gamberetti, vongole e pomodori secchi. Gustosi, profumati e colorati. Un piatto veloce da preparare. La ricetta dei taglierini freschi agli spinaci al profumo di mare è per due porzioni abbondanti

g 200 taglierini freschi agli spinaci
g 200 gamberetti
2 zucchine chiare
g 100 vongole sgusciate
4 pomodori secchi
vino bianco
maggiorana
1 spicchio aglio
– frullare i pomodori secchi con un poco di vino bianco e un poco di olio extravergine d’oliva
– cuocere in padella con 1 spicchio d’aglio i gamberetti, le vongole e le zucchine a cubetti, unire una spolverata di maggiorana e sfumare con del vino bianco, aggiungere il frullato di pomodori secchi, eliminare l’aglio e tenere coperto
– lessare i taglierini freschi di spinaci, scolarli nella padella insieme al sugo, far saltare e condire con olio extravergine d’oliva

Trofie con crema di tacchino al novello

20190127_173624Triofie con crema di tacchino al novello, un primo piatto profumato e gustoso preparato con un ottimo vino rosso novello,  una ricetta di veloce esecuzione ma di grande gradimento. Dosi per 4 persone
g 400 trofie
2 fette di fesa di tacchino
1/2 bicchiere di vino novello
1manciata di pomodori secchi
maggiorana secca
– lessare le trofie, nel frattempo preparare il condimento
– cuocere in padella le 2 fette di fesa di tacchino insieme ad una generosa spolverata di maggiorana secco e i pomodori secchi tagliati a pezzi e sfumare con mezzo bicchiere di vino novello, salare
– frullare aggiungendo un poco di olio extravergine d’oliva
– scolare le trofie e condire con la crema di tacchino al novello, se occorre ammorbidire con acqua di cottura, una spolverata di parmigiano grattugiato e servire

Panna cotta al salmone affumicato

cymera_20190127_150407Panna cotta al salmone affumicato, fresca e gustosa, ricetta salata, veloce da preparare, ottima servita con pane nero, si può cucinare in anticipo e surgelare. Da servire anche monodose,  con questa ricetta per panna cotta al salmone affumicato si preparano circa 12 bicchierini cymera_20190127_150407

ml 350 panna fresca
g 120 salmone affumicato
3 1/2 fogli di colla di pesce
ml 30 vino bianco secco
sale qb
– scaldare la panna, spegnere al primo bollore, aggiungere la colla di pesce precedentemente ammollata 10′ in acqua fredda e strizzata, mescolare con cura per farla sciogliere
– frullare col salmone e 30 ml di vino bianco secco, salare all’occorrenza
– versare nei bicchierini e far raffreddare e rassodare in fresco per un paio d’ore

 

Trofie integrali con crema di zucchine agli aromi e ricotta dura affumicata

20190127_115250Trofie integrali con sugo di zucchine agli aromi  e ricotta dura affumicata. Un primo piatto profumato, leggero . Possiamo considerarlo un piatto unico veloce da preparare. La ricetta delle trofie integrali con crema di zucchine agli aromi e ricotta dura affumicata  è per 4 persone. Si può congelare

g 400 trofie integrali
3 zucchine chiare
1 cucchiaio di erbe aromatiche fresche tritate
1 spicchio d’aglio
ricotta dura affumicata
– lessare le trofie, nel frattempo preparare il condimento
– tagliare a cubetti le 3 zucchine chiare e cuocere in padella con 1 spicchio d’aglio, le erbe aromatiche fresche tritate e 1 pochino di acqua, salare e cuocere 5′
– passare nel frullino
– scolare le trofie, aggiungere la crema di zucchine, una generosa manciata di scaglie di ricotta dura affumicata, se occorre ammorbidire con acqua di cottura, aggiungere un bel giro di olio extravergine d’oliva e servire

Paccheri integrali al pesto genovese e salmone

20190127_115509Paccheri integrali al pesto genovese e salmone, un primo piatto gustoso che può considerarsi un piatto unico, profumato e veloce da preparare. La ricetta è pet 4 persone

g 300 paccheri integrali
g 400 filetti salmone surgelato
g 200 pesto genovese
– lessare i paccheri integrali in acqua bollente salsta, nel frattempo preparare il condimento
– cuocere in padella antiaderente i filetti ancora surgelati, salare e spezzettare, spegnere il fuoco
– unire il pesto genovese, allungare con un poco di acqua di cottura, un filo di olio extravergine d’oliva
– scolare i paccheri integrali e versarli nella padella, mescolare e servire

Torta salata di spinaci e prescinsoa

20190127_100602è una torta salata preparata con la pasta matta ligure, acqua, farina e poco olio,  e la prescinseua che è una simil ricotta acidula sempre ligure. La torta salata di spinaci e prescinsoa la puoi servire come secondo e come antipasto, calda o fredda, ottima per un pic nic, la si può congelare
g 300 farina manitoba
g 500 spinaci freschi
g 50 parmigiano reggiano grattugiato
g 400 prescinseua
2 cucchiaini di sale fino
2 uova grandi
– impastare la farina con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaino di sale fino e acqua tiepida fino ad ottenere una pasta liscia e morbida, circa g 150, se volete una pasta meno friabile diminuite l’olio, o non mettetelo del tutto
– avvolgere la pasta nella pellicola e farla riposare mezz’ora
– pure gli spinaci e studiarli in padella senza acqua, tritarli grossolanamente, salare ed amalgamare con il parmigiano grattugiato e le 2 uova
– stendere 3/4 della pasta e mettere in una teglia bassa, riempire con la crema di spinaci e ricoprire con la prescinseua
– stendere la rimanente pasta e coprire la torta chiudendo bene i bordi, spennellare la superficie con olio o un rosso d’uovo e cuocere in forno caldo a 180° fino a doratura circa 30′

Ciambella di farina di riso integrale con zucca e mela

cymera_20181023_154802Ciambella di farina di riso integrale con zucca e mele, autunno, tempo di mele e zucca, questa ciambella è una mia rivisitazione di una ricetta trovata in rete, una torta semplice, veloce da prepare e tanto buona. La zucca l’ho cotta senza liquidi nel microonde e poi l’ho ridotta in crema schiacciandola con la forchetta

g 180 farina integrale di riso
3 uova grandi
g 150 zucca cotta al microonde senza acqua
g 150 zucchero a velo
g 100 burro fuso
g 125 kefir da latte o yogurt naturale
1 mela
Limoncello o cedrello qb
1 bustina di lievito
1 bacca di vaniglia
– tagliare a fettine la mela e metterla in una ciotola con un poco di limoncello, io cedrello, e cannella in polvere
– montare le uova con lo zucchero, aggiungi i semi della bacca di vaniglia
– aggiungere il burro, la zucca ridotta a crema, la farina setacciata insieme al lievito e il kefir
– aggiungere la mela affettata e versare in uno stampo per ciambella, io di silicone
– cuocere a 180° 35/40′
– far raffreddare
– sciogliere un paio di cucchiai di zucchero a velo in un poco di limoncello, io cedrello, ottenendo una glassa morbida e versarla sulla torta.

Ciambellone integrale con marmellata di more cotta nel fornetto Versilia

cymera_20180516_175905Ciambellone integrale con marmellata di more, cottura nel fornetto Versilia
Buon pomeriggio, oggi volevo preparare la torta per la colazione senza accendere il forno, ho adattato la ricetta del plumcake e l’ho cotta nel fornetto Versilia

g 300 farina2
g100 maizena
g100 zucchero
g 50 miele
g 250 yogurt naturale
g 100 olio di semi
2 uova medie
1 bustina di lievito istantaneo
cannella e zenzero in polvere
marmellata di more
– montare le uova con lo zucchero
– aggiungere a filo l’olio, il miele e lo yogurt
– aggiungere il lievito e le farine setacciata
– unire zenzero e cannella in polvere
– versare nel fornetto Versilia da cm28 e far cadere sopra l’impasto delle cucchiaiate di marmellata di lamponi
– cuocere per 45/50′ fino a quando lo stecchino inserito nei fori non esce asciutto

Torta di vaniglia in crosta con marmellata di pesche

cymera_20180501_183842Torta di vaniglia in crosta con marmellata di pesche, una fantastica doppia torta, una ricetta del blog in cucina con Chicca! Uno strato soffice di torta alla vaniglia su una generosa base di marmellata, tutto racchiuso in un guscio di frolla che si scioglie in bocca. Cos’altro aggiungere alla descrizione di questa torta di vaniglia in crosta con marmellata di pesche? Non vi resta che prepararla!
Frolla
g225 burro
g150 zucchero
2 tuorli
g375 farina 00
scorza limone grattugiata
-impasto la frolla e metto a riposare 30′ in frigo, nel frattempo preparo l’impasto della torta alla vaniglia
g60 fecola
g 60 farina 00
g125 zucchero a velo vanigliato
g125 burro
g 5 lievito istantaneo
1 cucchiaino di vaniglia burbon
– montare il burro morbido con lo zucchero a velo ed aggiungere a filo le uova sbattute
– aggiungere le farine col lievito e la vaniglia
– stendere la frolla e rivestire il fondo di una tortiera da 26 cm lasciando il bordo alto
– spalmare sulla frolla uno strato generoso di marmellata o nutella
– versare il composto alla vaniglia
– cuocere in forno caldo a 180°per 40′
Io ho usato una teglia più piccola e con la frolla avanzata ho preparato 3 crostatine