Gnocchi mimosa di ricotta e asparagi

cymera_20180327_194612Gnocchi mimosa di ricotta e asparagi
Sono talmente morbidi che si sciolgono in bocca! La ricetta l’ho trovata nella rivista Giallo zafferano di marzo

g 50 farina tipo2
g 500 ricotta asciutta
g 500 asparagi
g 100 parmigiano reggiano
4 uova medie
Noce moscata
Burro
Maggiorana

– pulire gli asparagi e lessarli in acqua salata, scolarli, tagliare le punte
– rassodare 2 uova e mettere da parte i tuorli
– mettere da parte le punte e frullare i gambi
– trasferire la purea in una capiente padella antiaderente e farla asciugare stando attenti a non bruciarla. Far raffreddare
– mescolare con la ricotta asciutta, la noce moscata, la maggiorana, g70 di parmigiano reggiano grattugiato, una spolverata di maggiorana e le due uova, regolare di sale
– con un cucchiaino prelevare una noce di composto, e con le mani unte di olio formare delle palline e passarle nella farina
– posare gli gnocchi su un foglio di carta forno unto o spolverato con la farina
– lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli quando vengono a galla
– nel frattempo rosolare le punte degli asparagi nella padella antiaderente con un poco di olio e burro
– passare gli gnocchi cotti nella padella qualche minuto, aggiungere il rimanente formaggio e servire con i tuorli sbriciolati

Print Friendly, PDF & Email

Frittata di prebuggiun al curry

cymera_20180324_132117Frittata di prebuggiun al curry.
Il prebugiun, così chiamato in Luguria,  è un mix di erbe spontanee da bollire, pre bollitura, pre buggiun appunto, e successivamente usato per minestre, frittate e per il ripieno dei pansoti, é costituito da circa una dozzina di erbe: amarago, lattugaccio, bietola di prato, boraggine, cicerbita, cicoria, dente di leone, grattalingua, ortica, papavero, radicchio selvatico, silene, tarassaco, raperonzolo e pimpinella. Oggi io le ho stufare in un poco di latte di cocco e curry e successivamente cotte in frittata
g 200 prebuggiun
6 uova grandi
g 150 latte di cocco non dolce
1 cucchiaio raso di curry
sale
– lavare e tagliare grossolanamente le erbe
– stufare in padella con il latte di cocco e il curry, salare e far cuocere per circa 5′ fin quando le erbe non si ammirbidiscono
– nella stella padella antiaderente versare le uova leggermente battute e cuocere la frittata da ambedue i lati

Print Friendly, PDF & Email

Riso basmati con pollo al latte di cocco

cymera_20180324_095546riso basmati con pollo al latte di cocco, un primo piatto dal gusto particolare, non dolce come credevo, ma delicato e fresco. Un piatto unico da servire accompagnato ad una insalata di germogli e mele al miele. Questa pietanza è veloce da preparare, ho usato del riso basmati cotto in abbondanza in precedenza e lo zenzero fresco che ha un gusto più frizzantino di quello in polvere, la ricetta è per 4   Continue reading

Print Friendly, PDF & Email

torta slava

torta slava, crostata morbida con marmellata, una bellissima ricetta di Arte in Cucina. La torta slava è una ricetta semplice e veloce per un dolce adatto ai bambini, una frolla morbida ricoperta da uno strato di marmellata e uno delicato di albumi montati. la torta slava è il dolce classico che rifai più volte molto volentieri

29387016_10211768594951175_8041509161411805184_n
g250 farina tipo1
g60 zucchero
1 uovo
2 albumi
g110 burro
1 vasetto di marmellata
g100 zucchero a velo vanigliato
1 cucchaino di lievito per dolci

-preparare la frolla con la farina tipo1, il burro, g60 di zucchero, l’uovo e il cucchiaino di lievito per dolci
– impastare velocemente, coprire con la pellicola e mettere in frigorifero a riposare per una mezz’oretta
– montare i due albumi con lo zucchero a velo
– rivestire una tortiera da cm20 con la pasta frolla, farcire con la marmellata e ricoprire con gli albumi montati con lo zucchero a velo
– cuocere in forno caldo a 150° per circa 30′ fino a doratura
– lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo

Print Friendly, PDF & Email

Crostata leggera di farro e albumi

20180314_084838Crostata leggera di farro e albumi
Una simil frolla impastata con gli albumi e l’olio extra vergine di oliva, leggera, per gli intolleranti al lattosio e per chi deve tenere a bada il colesterolo

g 300 farina di farro
g 90 zucchero di canna
g 50 olio extravergine di oliva
3 albumi (g100)
Punta di cucchiaino di bicarbonato
Zenzero e cannella
– mescolare il bicarbonato alla farina, aggiungere lo zucchero e mettere sulla spianatoia infarinata
– al centro versare gli albumi mescolati con l’olio e una spruzzata di zenzero e cannella
– impastare con le mani  unte, coprire con la pellicola e mettere a riposare in frigorifero per una mezz’ mezz’ora abbondante
– stendere 3/4 della pasta sulla carta da forno e posizionare nella teglia bassa per crostate
– ricoprire con la marmellata che più vi piace
– con la restante pasta ricavare delle decorazioni e metterle sulla marmellata
– cuocere in forno caldo a 180°statico per 25′ spolverare con zucchero di canna a velo

Print Friendly, PDF & Email

Ciambella pignacolada nel fornetto Versilia

cymera_20180316_153026In dispensa c’era da molto una bottiglia di succo d’ananas e cocco e in frigorifero 6 albumi, questa ricetta é un mix di due idee prese in internet, il risultato mi ha soddisfatto a pieno. La ciambella pignacolada nel fornetto Versilia é una torta soffice e delicata, preparata con la farina tipo2 poco raffinata

g 280 farina tipo2
g 230 zucchero
g 250 succo di ananas e cocco
g 150 olio di semi
g 205 (6 albumi)
1 bustina lievito per dolci
– mescolare la farina con lo zucchero e il lievito
– aggiungere l’olio di semi e il succo di ananas e cocco
– aggiungere gli albumi montati a neve ferma, poco per volta, con movimenti dal basso verso l’alto
– versare nel fornetto Versilia da cm 26/28 imburrato ed infarinato
– cuocere 45′ circa

Print Friendly, PDF & Email

tagliatelle al cacao con gorgonola e noci

se volete regalarvi una vera coccola gastronomica queste tagliatelle al cacao con gorgonzola e noci fanno per voi! io le ho cucinate per festeggiare il mio ultimo compleanno, e i miei invitati le hanno gradite molto, il sugo lo potete preparare al momento, durante la cottura della pasta, che potrete preparare anche il giorno prima, o surgelandola in molto anticipo. Per preparare le tagliatelle ho usato la mia macchina per la pasta, tirandola fino alla tacca 4 e successivamente tagliandole con il rullo adatto. la dose è per 4 porzioni abbondanti

tagliatelle-cacao-nocig 200 farina di semola macinata a pietra
g 50 farina tipo1
g 50 cacao amaro in polvere
3 uova grandi
g 250 gorgonzola cremosa
g 50 burro
g 50 noci tritate grossolanamente
latte, vino bianco qb

-mescolare le farine e il cacao amaro in polvere, al centro rompere le uova, aggiungere un pizzico di sale e cominciare ad impastare, se l’impasto risultasse troppo duro aggiungere un pochino di vino bianco, poco poco
– impastare per almeno 10 minuti, potete farvi aiutare da un robot col gancio ad uncino fino ad ottenere un impasto morbido, non appicicoso
– avvolgere la pasta nella pellicola e lasciar riposare per una mezz’oretta
– dividere in 4 parti, prelevandone una alla volta, lasciando le altre coperte, comincare a passare la pasta nel primo rullo più largo, almeno un paio di volte piegando la pasta la prima volta, passarla nei due successivi un paio di volte per rullo ed infine tirarla nel 4°, spolverala con della semola e metterla a seccare sullo stendipasta o su di un canovacccio, spolverare della semola sulla pasta affinchè non si attacchi
– lasciare riposare una mezz’oretta le 4 sfoglie e poi passarle nel rullo per tagliatelle
– cuocere le tagliatelle al cacao in acqua bollente salata per un paio di minuti, fin quando non vengono a galla, nel frattempo sciogliere la gorgonzola e il burro in una larga padella a bordi alti, aggiungere il parmigiano grattugiato e un goccio di latte per ammorbidire la crema
– scolare le tagliatelle al cacao direttamente nella padella, mescolare ed aggiungere le noci tritate grossolanamente
– servite le tagliatelle al cacao con gorgonzola e noci appena preparate

se non cuocete subito la pasta potete lasciarala seccare qualche ora infarinata con la semola, successivamente potete formare dei nidi da sistemare su di un vassoio, in frigorifero si conserva un paio di giorni, nel congelatore un paio di mesi

Print Friendly, PDF & Email

barrette al cocco yogurt e albumi

barrette al cocco, yogurt e albumi, delicatissime merendine cucinate per smaltire 3 albumi rimasti dopo aver preparato la crema pasticcera. Sono leggerissime, io al posto dello yogurt naturle, ho usato il mio kefir da latte. Queste barrette al cocco, yogurt e albumi potete servirle spolverate con zucchero a velo oppure, come ho fatto io, ricoprirle di cioccolato al latte e cioccolato fondente. La ricetta delle barrette al cocco, yogurt e albumi l’ho presa nel blog welcomebachery, suggeriva di cuocere l’impasto in una tortiera da cm 20 per preparare una torta, io ho diviso in due l’impasto e l’ho cotto più basso in due stampi quadrati da cm21, voi potete anche usarne uno rettangolare più grande27503462_10211424741955065_3820602985631400405_o

g 150 farina tipo1
g 100 zucchero a velo
g 30 cocco disidratato
g 50 olio di semi
g 125 kefir da latte o yogurt naturale
3 albumi di uova grandi
mezza bustina di lievito per dolci

-mescolare la farina setacciata, il lievito per dolci, lo zucchero a velo e il cocco disidratato
– aggiungere l’olio di semi e il kefir da latte o lo yogurt naturale
– montare a neve ben ferma gli albumi ed aggiungerli al composto precedente, in 3 momenti, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli
– dividere in due l’impasto e cuocere in forno caldo a 180° per 25′ circa
– far raffreddare, tagliare 8 barrette per ogni stampo, e decorare a piacere con cioccolato fuso o zucchero a velo

27503553_10211424743275098_8553377177906198809_o

Print Friendly, PDF & Email

ciambella di albumi al cacao

ciambella di albumi al cacao, soffice e gustosa, senza burro e latte, quindi adatta agli intolleranti al lattosio. Dopo aver preparato il tiramisù mi erano rimasti 3 albumi e cercando in internet ho trovato questa ricetta di Gnam Gnam, mi ha colpito la sua semplicità. Questa ciambella di albumi al cacao è adatta alla prima colazione e alla merenda

ciambella-cacao-albumi

g 170 farina tipo1
g 30 cacao amaro in polvere
g 100 olio di semi
g 150 siero di kefir o acqua frizzante
g 160 zucchero
1 bustina di lievito istantaneo

-in un recipiente mescolare lo zucchero con il siero di kefir o l’acqua frizzante
– aggiungere la farina tipo1, il cacao amaro in polvere e il lievito istantaneo
– montare a neve ferma gli albumi ed unirli poco per volta al composto precedente, con movimenti delicati dal basso verso l’alto
– versare in uno stampo per ciambella, io di silicone
– cuocere a la ciambella di albumi al cacao in forno caldo a 180° per circa 30′ controllare la cottura con lo stecchino
– lasciar raffreddare e ricoprire con il cacao in polvere

Print Friendly, PDF & Email

panbrioches, senza uova, per macchina del pane

panbrioches, senza uova, per macchina del pane, soffice e fragrante, da servire a colazione o a merenda, spalmato con la marmellata o nutella, da mettere in cartella per la ricreazione a scuola, questo panbrioches, senza uova, per macchina del pane si può congelare a fette, leggero e nutriente, lo si può arricchire con gocce di cioccolato o frutta secca. Se volete prepararlo senza la macchina del pane lo potete impastare e far lievitare la prima volta al raddoppio, reimpastarlo e arrotolarlo in uno stampo da plumcake e lasciarlo lievitare ancora un paio d’ore, cuocere in forno caldo a 180° per circa 20′
panbrioche mdp200 manitoba
300 farina 00
300 acqua tiepida
120 zucchero a velo
100 burro fuso
1bustina di lievito di birra disidratato
mdp programma pane francese 9 durata h 3,15

-mettere nel boccale l’acqua tiepida, la farina manitoba, la farina 00, in un angolo il lievito, lo zucchero a velo e sopra il burro fuso
– azionare la macchina del pane, io programma 9 per pane francese della durata di h 3,15

 

Print Friendly, PDF & Email