Papas rellenas (Cile)

Papas rellenas, letteralmente “patate ripiene”, sono polpette fritte di purè di patate con ripieno di carne.


La storia narra che durante la Guerra del Pacifico, il conflitto tra Cile da un lato e Perù e Bolivia dall’altro, durato dal 1879 al 1884, i soldati peruviani viaggiavano per lunghe distanze in strade isolate e distanti dalle città, per non farsi inseguire e rintracciare dai soldati cileni.
Così i soldati peruviani dovevano portare con sè gli alimenti necessari per sopravvivere, ma non esistevano borse o modi per conservarlo. Quindi cucinavano la carne di manzo o altri animali, la condivano e facevano un impasto con la patata bollita, collocando dentro la carne e facendo raffreddare il tutto così dare consistenza. Tutto questo veniva avvolto in grandi panni, così da conservarli e tirarli fuori nel momento di mangiare.

Sono un piatto tradizionale di patate in diversi paesi sudamericani.

In Cile, così come in Perù, i papas rellena sono grandi, delle dimensioni di una patata e hanno la forma di una patata.

Le patate vengono bollite, quindi sbucciate e schiacciate. Quando sono fredde, vengono impastate con sale e un uovo.
Il ripieno è macinato di manzo o macinato con uvetta, olive nere, pomodori tritati e uova sode.
Sono spesso serviti con una salsa a base di cipolla.

In Colombia sono più piccoli e realizzati in mododiverso: le palline ripiene di purè di patate vengono immerse nella pastella prima di essere fritte e la varietà di ripieni, comprende anche verdure tritate, come piselli e carote.

A Cuba si utilizza purè di patate mescolato con tuorli d’uovo e talvolta latte, modellato attorno a un ripieno di picadillo (un piatto di carne macinata con pomodoro, condimenti, olive verdi e uvetta).

A Puerto Rico, si chiamano “relleno de papas” e le farciture possono essere maiale, manzo o pollo, sono cotte con pomodoro, condimenti, olive verdi tritate e capperi. Le patate vengono bollite e poi schiacciate con uova, amido di mais, burro e annatto.

Questa è la versione cilena-peruviana con ripieno di carne di manzo macinata, uovo e olive nere.



Papas rellenas
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaSudamericana

Ingredienti

  • 8patate
  • 400 gcarne macinata di manzo
  • 1uovo
  • 1cipolla
  • 4 cucchiaipassata di pomodoro
  • 1 tazzafarina
  • q.b.olio di oliva
  • 12olive nere
  • q.b.cumino
  • q.b.olio di semi
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

  1. Facciamo bollire le patate in abbondante acqua salata, quindi schiacciamole con una forchetta o uno schiacciapatate, e mettiamo da parte a raffreddare,.

    Aggiungiamo all’impasto sale, pepe e l’uovo sbattuto e mescoliamo.

    Per il ripieno tritiamo finemente la cipolla.

    In una padella saltiamo la cipolla nell’olio d’oliva, aggiungiamo con sale, pepe e cumino e cuociamo fino a quando non si ammorbidisce (circa 6 minuti).

    Aggiungiamo la trita di manzo e cuociamo per 10 minuti e quindi aggiungiamo anche la passata di pomodoro e lasciamo cuocere per altri 10 minuti o fino a che la salsa non si sia ben addensata.  

    Facciamo delle palline con le patate schiacciate, schiacciamo ogni pallina con le mani e con un cucchiaio aggiungiamo un po’ del composto di carne, e quindi un’oliva nera.

    Chiudiamo la patata o aggiungiamo un po di patata per sigillare completamente il ripieno all’interno.

    Passiamo le patate ripiene nella farina, in modo tale che ne siamo completamente ricoperte.

    Se volete potete metterle in frigorifero per circa 20 minuti.

    In una padella di fondo spesso aggiungiamo quindi possiamo friggere le patate ripiene fino a doratura. 

Link affiliato #adv

La guerra del Pacifico che fu combattuta tra il Cile e le forze alleate di Bolivia e Perù dal 1879 al 1884 è anche conosciuta come guerra del salnitro, scopritela in questo libro:

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.