Petto di pollo alla mediterranea

Il petto di pollo alla mediterranea è un secondo piatto facile, gustoso ed economico. Il pollo è una carne magra adatta a tutti, perfetta anche per chi vuole stare a dieta, è una carne versatile e leggera molto amata anche dai bambini.

Oggi prepariamo il petto di pollo alla mediterranea, un piatto semplice e molto veloce. Potete utilizzare la stessa ricetta per cucinare i filetti di merluzzo o di nasello, piaceranno anche ai più piccoli.

 

 

Petto di pollo alla mediterranea

Ingredienti

500 g di petto di pollo tagliato a fette sottili
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 dl di vino bianco
farina q.b.

250 g di pomodorini ciliegia
80 g di olive nere toste
2 cucchiai di capperi sotto sale
1 cucchiaino di origano secco o due rametti di origano fresco
sale e pepe q.b.

Procedimento

Mettete le fettine di petto di pollo tra due fogli di carta da forno e battetele leggermente con il batticarne. Infarinatele, scrollate la farina in eccesso e fatele rosolare, da entrambi i lati, in una padella con l’olio extra vergine di oliva.
Bagnate con il vino, alzate la fiamma e fate evaporare.

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà, dissalate i capperi sotto l’acqua corrente e versateli, insieme alle olive nere, nella padella con i petti di pollo. Salate, pepate e unite l’origano.
Fate cuocere per 15 minuti a fiamma bassa e pentola coperta, girate i petti di pollo un paio di volte per farli insaporire da entrambi i lati.

Il vostro petto di pollo alla mediterranea è pronto. Serviteli subito ben caldi.

Consiglio: l’amido della farina si legherà all’acqua di cottura dei pomodorini creando una salsina molto gustosa, se siete celiaci potete utilizzare della maizena.
Se, durante la cottura, le fettine di pollo, dovessero asciugarsi troppo aggiungete qualche cucchiaio di acqua o di brodo vegetale.

Se avete bisogno di un consiglio su una ricetta potete contattarmi sulla pagina facebook cliccando QUI

 

Precedente Calamari fritti in pastella Successivo Petto di pollo con zucchine e pancetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.