Arrosto di vitello come preparalo perfetto

Arrosto di vitello, come prepararlo perfetto, tenero e saporito che sia in pentola, al forno, o cotto al BBQ, e si anche al bbq purchè sia cucinato nel modo giusto, a temperature controllate, come con bbq weber, con coperchio, e possibilità di controllare la temperatura interna oltre che della carne anche del bbq. Per preparare un ottimo arrosto prima di tutto dobbiamo rosolare bene la carne all’esterno, in modo da sigillarla e trattenere all’interno i liquidi, lo stesso va fatto per cottura a BBQ, direttamente sulla brace, per la cottura in forno lo facciamo prima sul fornello in una semplice padella. Per preparare un buon arrosto di vitello ci sono due metodi, come anche per l’arrosto di maiale. Il primo metodo con cottura veloce, portando il cuore dell’arrosto di vitello ad una temperatura di circa 65° per una carne leggermente al sangue, o ad una temperatura di poco superiore per una carne sempre tenera ma meno al sangue sotto gli 80°c, occorre non andare troppo oltre, altrimenti la carne perde i succhi e diventa stopposa. Se invece adottiamo il secondo metodo, scegliamo cotture più lunghe, oltre 2 ore per ottenere un arrosto morbidissimo. Io ammetto preferisco le lunghe cotture, la carne diventa anche più saporita. Per la cottura in forno scelgo sempre le cotture più lunghe, tengo la temperatura bassa, intorno a 160°C, con un po’ di liquido nella teglia e tutti gli odori, copro con alluminio e ogni tanto bagno con il liquido nella teglia, e cuocio l’arrosto oltre 2 ore, fino a che non risulta tenerissimo. Per la cottura in pentola alterno le cotture lente a quelle più veloci, anche a seconda del taglio di carne che mi trovo, perfetto per entrambe le cotture il girello, ma anche la la fesa o la noce , tagli invece con più tessuto connettivo sono perfetti per le lente cotture, come i brasati. Io ho preparato il mio arrosto in foto e in video con girello di vitello con cottura veloce in pentola, e anche al bbq, ci vuole circa un ora per un arrosto di un kg per prepararlo e cuocerlo a puntino. Vediamo come renderlo anche saporito e perfetto per ogni buona occasione, anche durante le feste non può mancare un buon arrosto di vitello con patate, ottimo di girello che nel caso avanza è ottimo da usare per il classico vitello tonnato alla piemontese, preparato proprio con il girello di vitello.

  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgGirello di vitello
  • 2Carote
  • 2 costeSedano
  • 1Cipolle
  • 3Chiodi di garofano
  • 2Anice stellato
  • q.b.Pepe rosa
  • q.b.Pepe nero
  • q.b.Pepe bianco
  • q.b.Rosmarino
  • q.b.Salvia
  • q.b.Vino bianco
  • q.b.Acqua
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di oliva

  • Pentola

Preparazione

  1. arrosto di vitello

    Prima di tutto condiamo la carne, se abbiamo un bel pezzo di girello, non c’è neanche bisogno di legarlo. Condiamo con sale, io ho usato il mio sale aromatizzato, con un mix di pepe, salvia, rosmarino, se non avete pronto il sale aromatizzato usiamo queste spezie.

  2. Cospargiamo bene la carne su tutti i lati. Poi in pentola calda, con olio di oliva e cipolla tagliata grossolana rosoliamo la carne, e la facciamo chiudere da tutti i lati, sfumiamo con vino bianco, aggiungiamo sedano e carote a pezzi, e lasciamo sfumare.

  3. Aggiungiamo ancora prima che il vino sia del tutto sfumato un mezzo bicchiere d’acqua calda e proseguiamo la cottura per circa 50 minuti, con aggiunta di qualche chiodo di garofano e un paio di semi di anice stellato, pepe rosa in grani, così da rendere il nostro arrosto ancora più saporito e perfetto per le feste in arrivo. Giriamo a metà cottura, e bagniamo un paio di volte con il liquido di cottura.

  4. Quando la carne ha raggiunto i 65°c, da verificare con un termometro da cucina è pronta, possiamo spegnere il fuoco, io ho spento intorno ai 75°c per servire un arrosto meno al sangue. Lasciamo riposare l’arrosto prima di affettarlo. Ideale è affettarlo freddo, e servire con una salsa bollente, ricavata dal fondo cottura.

  5. arrosto di vitello

    Affettiamo l’arrosto, e frulliamo il fondo di cottura filtrato con carota sedano e cipolla. Otteniamo una salsina di accompagnamento dal gusto delizioso, che scaldiamo al momento di servire la carne che al contrario non andrebbe mai scaldata. Ottimo accompagnato con delle buone patate arrosto, al forno o in padella.

  6. arrosto di vitello

    Qui l’arrosto cotto al forno, come detto prima a circa 160°c per oltre 2 ore, con pochi liquidi in teglia, e aromi, tenerissimo. Allo stesso modo in pentola, con un po’ di liquido in più, per cuocerlo oltre 2 ore senza che rimanga asciutto, sempre a fuoco basso, con coperchio, e ogni tanto lo giriamo e lo bagniamo.

  7. arrosto di vitello al bbq

    Questo invece è l’arrosto preparato al bbq questa estate, davvero una valida alternativa per le giornate più calde, da passare all’esterno, con una bella grigliata. Prima della cottura lo condiamo solo con un po’ di olio di oliva,un trito di rosmarino e pepe nero. LO rosoliamo sulla brace su tutti i lati, poi lo chiudiamo nel bbq a circa 160°c, e lo giriamo a metà cottura, non lo lasciamo cuocere oltre i 65°c interni della carne. Lasciamo riposare prima di affettare.Ottimo condito con un semplice olio aromatizzato al rosmarino.

  8. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

  9. Guarda anche gli altri arrosti, il brasato alle pere, l’arista arrosto di maiale al whisky con cipolle e l’arrosto di tacchino anche ai funghi, o un arrosto veloce di petto di pollo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.