Pane rustico semi integrale ad impasto caldo

Oggi, cari lettori, vi propongo un pane rustico. Una ricetta antica che regalerà un pane dalla crosta croccante e profumata, un interno alveolato, morbido e aromatico. Un pane preparato con un pre-impasto realizzato con acqua bollente che farà sprigionare il profumo alla farina integrale. Pochi step ed avrete un pane come quello che si sfornava un tempo.

Pane rustico semi integrale ad impasto caldo

Pane rustico semi integrale ad impasto caldo

Ingredienti per l’impasto a caldo:

  • 200 ml di acqua bollente (metà del rubinetto e metà minerale)
  • 150 grammi di farina integrale
  • un cucchiaino di miele, io di acacia

Ingredienti per il pane:

  • l’impasto a caldo
  • 630 grammi di farina o W 380 o tipo 1 + per lo spolvero e l’eventuale supporto*
  • 170 grammi di licoli o 170 grammi di lievito madre o 15 grammi di lievito di birra
  • 400 ml di acqua (metà del rubinetto e metà minerale)
  • un cucchiaino di miele, io di acacia
  • un cucchiaino abbondante di sale

Procedimento:

  1. Mettete la farina integrale in una ciotola, unite il miele e l’acqua bollente. Mescolate bene con un cucchiaio e lasciate riposare per un tempo che può variare da 3 a 18 ore.
  2. In una ciotola o planetaria mettete la farina, il licoli, il miele, l’impasto a caldo, l’acqua ed impastate energicamente. Unite il sale ed impastate energicamente fino ad ottenere un impasto liscio, elastico ed omogeneo. Fate una palla, praticate un taglio a croce sulla superficie e lasciate lievitare in forno spento con luce accesa per almeno due ore.
  3. Preriscaldate il forno, estraendo il pane prima, a 230° con un pentolino di acqua all’interno. Se possedete una pietra refrattaria dove cuocere il pane riscaldatela con il forno.
  4. Spolverate il piano, versate il pane e formate una bella pagnotta, infarinate abbondantemente la superficie e, con un coltello affilato praticate delle incisioni.
  5. Trasferite il pane nel forno e cuocete per 20 minuti. Abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa. Quando il pane rustico avrà una bella crosta croccante e dorata potrete estrarlo dal forno trasferendolo su una gratella a raffreddare completamente al riparo, però, da correnti d’aria.

*Eventuale farina di supporto potrebbe essere necessaria se l’impasto dovesse risultare troppo molle, comunque sia l’impasto non deve risultare asciutto.

Servite a fette il vostro pane rustico e assaporate il gusto del pane di una volta. Io vi aspetto nella mia pagina Facebook ‘Nel tegame sul fuoco‘ per avere o dare qualche consiglio in più 🙂

 

Precedente Pasta con asparagi e pomodorini allo zafferano Successivo Frittelle di zucchine e ricotta soffici e leggere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.