Calamari ripieni al sugo

I calamari ripieni al sugo, che oggi vi propongo, sono cucinati alla maniera calabrese. Un ripieno fatto di pangrattato che rimane morbido e appetitoso. Così i calamari ripieni non saranno asciutti ma avranno tutto il gusto dei calamari. Basterà rosolare i tentacoli, tagliarli e aggiungerli al ripieno e poi, sempre nel pangrattato aggiungere polpa di pomodoro. Vi assicuro che provata questa ricetta dei calamari ripieni, non la cambierete più. Come in molte mie ricette troverete la base del pangrattato aromatizzato, perfetto per questa ricetta, oltre al vantaggio di potermelo preparare in anticipo.

ricetta calamari ripieni al sugo
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 4 Calamari (di media grandezza)
  • 700 ml Polpa di pomodoro
  • 1 Cipolla bionda
  • 1 spicchio Aglio
  • 80 g Scamorza (provola)
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • 4 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino Sale
  • 2 pizzichi Pepe (o peperoncino tritato)
  • 2 pizzichi Origano
  • 100 ml Vino bianco

Occorrente

  • 4 Stuzzicadenti
  • 1 Ciotola di vetro
  • 1 Largo tagliere
  • 1 Tegame con coperchio (meglio se in ghisa o coccio)

Preparazione

  1. Pulite i calamari, separando i tentacoli dalla sacca e privandoli delle interiora e della bocca. Lavateli bene sotto l’acqua corrente fresca e scolateli.

    Pelate l’aglio e la cipolla e affettate finemente quest’ultima. Prendete un terzo della cipolla affettata e trasferitela in un largo tegame, aggiungete un cucchiaio di olio e un pizzico di sale e fate rosolare a fuoco dolce. Unite alla cipolla i tentacoli, alzate la fiamma e fateli rosolare per 5 minuti. Spegnete la fiamma e tagliuzzate i tentacoli con una forbice.

    Versate il pangrattato in una ciotola e conditelo con 100 ml di polpa di pomodoro, i tentacoli rosolati con tutto il condimento, la provola tagliata a dadini e l’origano. Mescolate bene il pangrattato di modo che si inumidisca e si amalgami bene.

  2. Disponete gli ingredienti su un tagliere e riempite i calamari con il pangrattato, chiudete ogni calamaro con uno stecchino.

    Nello stesso tegame dove avete rosolato i tentacoli, versate la cipolla rimanente, lo spicchio di aglio e l’olio, fate rosolare a fuoco dolce. Adagiate i calamari ripieni e fateli rosolare per un minuto per lato, bagnate con il vino bianco e fate evaporare per 2 minuti.

    Aggiungete ora la polpa di pomodoro rimanente, il sale, il pepe (o il peperoncino), coprite e fate cuocere a fiamma moderata per circa 20 minuti.

  3. Lavate e tritate grossolanamente il prezzemolo, aggiungetelo sui calamari a fine cottura.

    Servite i vostri calamari ripieni al sugo ben caldi, privati degli stuzzicadenti e, se preferite, tagliati a fette.

    CONSIGLIO:

    se vi è avanzato del sugo di calamari e qualche fettina di calamaro ripieno, utilizzateli per condire gli spaghetti, verranno deliziosi.

    I calamari ripieni al sugo si possono conservare in frigo, in un contenitore di vetro ermetico, per circa due giorni. In alternativa possono essere congelati.

     

Nel tegame sul fuoco consiglia…

Vi piacciono le mie ricette?

Seguitemi su Instagram > NEL TEGAME SUL FUOCO

e sulla PAGINA FACEBOOK 

Precedente Insalata russa in vasocottura Successivo Arista arrosto in vasocottura, con radicchio e fichi al Porto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.