Crea sito

Impasto per pizza con 3 dosi diverse di lievito di birra

impasto pizza

Eccolo finalmente! L’impasto per pizza e focacce che si prepara a casa mia! Sono anni ormai che ho aperto questo blog per condividere con coi voi il mio quaderno (virtuale) di ricette. Tra le tante pubblicate però ne mancava una in particolare! L’impasto per la pizza fatta in casa di mamma Morena! Dopo la Pizza prosciutto cotto e funghi fatta in casa a lunga lievitazione sono riuscita ad organizzarmi per pubblicare anche la ricetta base dell’impasto per pizza. Oggi vi propongo un impasto per pizza nella versione originale che la mia nonna e poi la mia mamma hanno sempre fatto. Una pizza che ogni volta che si porta in tavola rende tutti contenti e appagati! Troverete anche altre 2 versioni in cui cambia praticamente solo la dose del lievito. Questo per accontentare anche chi preferisce una lievitazione lunga con meno lievito. Con questo impasto per pizza vi potrete divertire a preparare tante gustosissime pizze a cui sarà davvero difficile resistere!

Altre ricette che potrebbero interessarti:
Cantucci al pistacchio con cioccolato e mandorle
Spaghetti cime di rapa e acciughe con pangrattato tostato
Scaloppine di pollo al limone con funghi champignon
Biscotti al cocco morbidi con 3 ingredienti, pronti in 5 minuti
Spaghetti alla zingara ricetta veloce con tonno capperi e acciughe
Baccalà in padella con olive e patate
Torta all’arancia morbidissima senza burro e senza latte
Lonza di maiale al latte morbida e succosa
Spaghetti con acciughe e capperi con pangrattato tostato
Torrone morbido al cioccolato con riso soffiato

impasto pizza
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Lievitazione veloce (per chi va di fretta!)

  • 1 kgfarina 0 (NON farina forte)
  • 25 glievito di birra fresco (opp. 7 gr di quello secco)
  • 500 gacqua (tiepida)
  • 1 cucchiaioolio di oliva
  • 20 gsale

Lievitazione a temperatura ambiente per 10 ore

  • 1 kgfarina (forte, max 370 W)
  • 500 gacqua
  • 10 glievito di birra fresco (opp. 3 gr di quello secco)
  • 1 cucchiaioolio di oliva
  • 20 gsale

Lievitazione lunga in frigorifero

  • 1 kgfarina (forte, max 370 W)
  • 3 glievito di birra fresco (opp. 1 grammo di quello secco)
  • 500 gacqua
  • 1 cucchiaioolio di oliva
  • 20 gsale

Preparazione

  1. Come potete vedere sopra ci sono 3 dosi diverse (mi riferisco al lievito di birra) per poter preparare un’ottima pizza fatta in casa.

  2. Chi viene colpito da una voglia improvvisa di pizza può seguire il primo dosaggio ovvero utilizzare un panetto di lievito di birra fresco da 25 grammi opp. 7 gr di quello secco.

  3. Chi preferisce diminuire la dose di lievito e far lievitare l’impasto a temperatura ambiente (per 10 ore) può seguire il secondo dosaggio, quindi 10 grammi di lievito di birra fresco oppure 3 grammi di quello secco.

  4. Chi invece preferisce fare una lievitazione lunga in frigo seguirà l’ultima usando solo 3 grammi di lievito di birra fresco opp. 1 di quello secco.

  5. Il metodo di preparazione invece è sempre lo stesso, senza alcuna differenza tra i 3 dosaggi.

  6. In base alla quantità di lievito di birra che andrete ad usare cambierà il tipo di farina che dovrete scegliere.

  7. Una lievitazione veloce richiede una farina NON FORTE, mentre gli altri due dosaggi (a temperatura ambiente e nel frigo) vogliono necessariamente una farina FORTE (max 370 W).

  8. Come si determina se una farina è forte o no? Bisogna sicuramente guardare la confezione dove sono riportati 2 dati importanti.

  9. La percentuale di proteine contenute in quella farina indicano la sua forza. Una farina con l’8 o 9% di proteine è una farina debole.

  10. Una farina con 10-12% di proteine è una farina media mentre 13-14% di proteine indica una farina forte.

  11. Quindi laddove sulla confezione non è riportata una voce specifica ad indicare “debole” “media” o “forte” vi basterà guardare la percentuale di proteine.

  12. Solitamente per le farine forti, o farine speciali tipo la Manitoba, davanti alla confezione è indicato il fattore di forza W che va dai 280 ai 350.

  13. Una volta che abbiamo deciso quindi quanto lievito di birra usare sceglieremo la farina giusta leggendo attentamente la confezione.

  14. A quel punto ci possiamo dedicare alla preparazione del nostro impasto.

  15. Fate sciogliere il lievito di birra fresco (se usate quello secco dovete semplicemente mescolarlo alla farina, non va sciolto) in 200 grammi di acqua tiepida (i restanti 300 grammi li aggiungerete dopo).

  16. Se usate il lievito di birra fresco aggiungete anche un cucchiaino di zucchero e mescolate subito per attivare il lievito.

  17. Nel frattempo che il lievito si scioglie prendete una ciotola bella capiente e versate all’interno la farina (NON FORTE per lievitazione veloce, FORTE per lievitazione lunga).

  18. Versate sopra l’acqua dove avete fatto sciogliere il lievito di birra fresco e mescolate con una spatola o mestolo da cucina.

  19. Quando la farina avrà assorbito l’acqua versate quella restante, 300 grammi circa e continuate a mescolare.

  20. Per quanto riguarda la dose dell’acqua c’è da dire che potrebbe subire variazioni in base al tipo di farina scelta.

  21. Ad esempio se scegliete di usare tutta farina integrale questa assorbirà l’acqua in maniera diversa rispetto a quella bianca quindi regolatevi sempre ad occhio e aggiungete i restanti 300 grammi un po’ alla volta.

  22. Unite poi l’olio d’oliva e solo in ultimo il sale e continuate a mescolare con un mestolo o con le mani.

  23. Se avete scelto una ciotola capiente potete lavorare l’impasto direttamente al suo interno fino a quando la farina avrà assorbito tutti gli ingredienti liquidi.

  24. Altrimenti versate l’impasto su una spianatoia e lavoratelo fino a far amalgamare tutti gli ingredienti tra loro.

  25. Una volta ottenuto un panetto omogeneo mettetelo in una ciotola infarinata o leggermente unta e copritelo con pellicola per alimenti per evitare che si secchi in superficie.

  26. Mettete sopra anche un panno (o strofinaccio) e fate lievitare per circa 3-4 ore se avete usato 25 grammi di lievito di birra fresco, per 24 ore in frigorifero se avete usato 3 grammi di lievito di birra fresco oppure per 10 ore a temperatura ambiente se avete usato 10 grammi di lievito di birra fresco.

  27. Nel caso di lievitazione in frigo l’impasto va tolto dal frigo e lasciato a temperatura ambiente per almeno 3-4 ore quindi ricordatevi questo passaggio importante.

  28. Quindi trascorso il tempo di lievitazione (4 ore per quello veloce, 10 ore per quello a temperatura ambiente, oppure 4 ore DOPO aver tolto l’impasto dal frigo) versate tutto su una spianatoia.

  29. Stendete l’impasto con le mani oppure con un matterello e sistematelo in teglia. Con queste dosi potrete realizzare 3 teglie di pizza per circa 8 persone.

  30. Condite a piacere in base ai vostri gusti. Fate cuocere la vostra pizza in forno preriscaldato da almeno 30 minuti, a 220° modalità statica per circa 15-20 minuti (il tempo può variare da forno a forno).

  31. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta. Per qualsiasi domanda scrivetemi pure, sarò felice di rispondervi 

    Buona pizza a tutti, alla prossima!

    Ricetta e Foto Gabry – tutti i diritti riservati

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.