Crea sito

Bagna alcolica per torte come si prepara e come si utilizza

bagna alcolica per le torte

Bagna alcolica per torte come si prepara e come si utilizza.
Finalmente dopo tanto riesco a pubblicare questo articolo a cui tengo particolarmente. Oggi vi dedico questa ricetta di famiglia per realizzare una perfetta bagna alcolica per torte. E’ esattamente la bagna che preparava la mia nonna, Aldina. Mi sembra di vederla ancora, nella sua cucina, il suo regno. La bagna alcolica per torte è una cosa seria! Forse il passaggio più importante affinché una torta sia davvero a regola d’arte. Se fatta bene, la bagna permette di rendere una torta umida profumata e golosa all’ennesima potenza! Due sono i tipi di bagna che possiamo scegliere per le nostre torte. Oggi vi parlerò della bagna alcolica ma tornerò presto anche con la versione analcolica adatta a tutti. In Abruzzo uno dei liquori più usati per bagnare le nostre torte è senza dubbio l’Alchermes. Questo liquore dona alle torte un meraviglioso colore rosso rubino, che al taglio della fetta si svela in tutta la sua brillantezza. Ecco perché la bagna alcolica di nonna Aldina era quasi sempre a base di Alchermes, o comunque lo conteneva. Vediamo ora gli ingredienti e i segreti per una perfetta bagna alcolica.

Altre ricette che potrebbero interessarti:
Pizza dolce teramana ricetta tradizionale abruzzese
Torta all’ananas con crema pasticcera
Torrone al cioccolato con riso soffiato morbido
Tartufini al limone ricetta senza cottura
Torta di biscotti con nocciole e pistacchi senza cottura

bagna alcolica per le torte
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioniper una torta di circa 24 cm
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 80 galchermes
  • 30 grum
  • 30 glimoncello
  • 300 gacqua
  • 1limone
  • 1arancia
  • 1mandarino

Preparazione

bagna alcolica per torte

Come si prepara una bagna alcolica

  1. Per preparare la vostra bagna alcolica per torte ci vorranno davvero pochi minuti.

  2. La prima cosa da fare è lavare la frutta. Per dare alla bagna un profumo e gusto irresistibili utilizzo limone arance e mandarini.

  3. Ovviamente se non trovate arance e mandarini perché non di stagione va benissimo usare solo il limone.

  4. Possibilmente scegliete solo frutta biologica perché andremo ad utilizzare la scorza.

  5. Per prima cosa quindi lavate per bene un limone un mandarino e un’arancia.

  6. Con un coltello affilato ritagliate la buccia di un mandarino intero, di un limone e di mezza arancia.

  7. Mi raccomando, nel tagliare la scorza fate attenzione a non prelevare anche la parte bianca che renderebbe la bagna amara.

  8. Dopodiché prendete un pentolino, aggiungete all’interno l’acqua e le bevande alcoliche sopra descritte.

  9. Se preferite una bagna di colore neutro potete sostituire l’Alchermes con un altra bevanda alcolica, (es. Strega), oppure aggiustare le dosi tra Rum e Limoncello.

  10. Incorporate anche la scorza degli agrumi e portate a bollore sul gas. Appena comincia a bollire calcolate circa 5-10 minuti.

  11. Spegnete poi il gas e lasciate insaporire per circa 20-30 minuti.

  12. La vostra bagna alcolica è pronta per essere utilizzata.

  13. Con queste dosi potrete bagnare un pan di spagna tagliato in 3 dischi di circa 24-26 cm.

  14. Io solitamente ne faccio sempre in abbondanza e poi la congelo, proprio come faceva la mia nonna.

  15. Lei versava la bagna rimasta, ormai fredda, in una bottiglietta di plastica insieme alle scorze e la conservava in congelatore.

  16. Quando doveva preparare una torta la scongelava diverse ore prima così da averla sempre a disposizione.

  17. Se avete in programma di fare un’altra torta nel giro di 4-5 giorni potete conservare in frigo quella avanzata.

  18. Basterà versarla in un contenitore e coprirlo con pellicola per alimenti.

Come si bagna una torta

  1. Come vi ho già detto sopra non basta solo preparare una bagna a regola d’arte ma bisogna anche saperla dosare.

  2. Non so se vi è mai capitato di mangiare una torta così asciutta da dover necessariamente bere un po’ d’acqua per mandarla giù!

  3. Ecco, questo non deve assolutamente succedere!

  4. Quando si procede a bagnare il pan di spagna non dovrete tralasciare nemmeno un centimetro!

  5. Ogni disco del pan di spagna va bagnato sia sopra che sotto e ovviamente lungo tutto il bordo.

  6. Un consiglio molto utile poi riguarda il primo disco, chiamato anche “cappello”. Spesso, dopo la cottura, la superficie di esso potrebbe non essere regolare.

  7. Dopo aver bagnato per bene il “cappello” del pan di spagna sistematelo direttamente sulla farcia così che in superficie avrete la parte del disco più uniforme 😉

  8. Dovrete quindi sistemare il primo disco (che sarebbe l’ultimo ad essere posizionato) al contrario.

  9. Per bagnare i vari strati del pan di spagna potete usare un pennellino da cucina, un dosatore apposito o, come faccio io, un semplice cucchiaio 😉

  10. Prelevate col cucchiaio un po’ di bagna alla volta e cominciate col bagnare tutto il perimetro per poi spostarvi verso il centro.

  11. Man mano che bagnate il disco toccatelo delicatamente con le mani per capire se si è già ammorbidito o se è necessario continuare.

  12. Una volta bagnato il primo disco posizionatelo direttamente su un piatto di portata e proseguite con gli altri.

  13. Et voilà. Vi ho svelato trucchi dosi e consigli per preparare una perfetta bagna alcolica e rendere le vostre torte un sogno!

  14. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta, per qualsiasi domanda scrivetemi pure qui sotto 😉

  15. Ricetta e Foto Gabry – tutti i diritti riservati

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.