Tartufini al limone ricetta senza cottura

tartufini al limone senza cottura

Voglia di un dolce facile veloce fresco e senza cottura? Detto fatto!! Oggi vi voglio coccolare con un dessert davvero speciale! Dei golosissimi tartufini al limone e cocco, pronti in 10 minuti e così gustosi che uno tira l’altro!! Questi tartufini al limone sono perfetti quando si ha poco tempo per stare ai fornelli e si vuole stupire qualcuno con un dolcetto speciale! Morbidi freschi e troppo troppo buoni! Non amate il cocco? Niente paura! A fine articolo troverete alcune varianti. Che ne dite allora, vogliamo provarli insieme?! Vediamo gli ingredienti che occorrono. Altre ricette che potrebbero interessarti:
Pizza dolce teramana, dolce tipico abruzzese
Pasta filante con crema di parmigiano
Lonza di maiale al latte
Torta di mandorle senza burro
Scrippelletti abruzzesi (frittelline con solo acqua e farina)
Frollini salati per aperitivi
Pane di semola rimacinata di grano duro

tartufini al limone senza cottura
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzionicirca 25 tartufini
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per i tartufini

  • 250 gMascarpone
  • 100 gSavoiardi
  • 50 gMandorle in scaglie
  • 15 gSucco di limone
  • 15 gLimoncello (oppure 30 grammi di succo di limone)
  • 30 gCocco rapè
  • 35 gZucchero

Per la decorazione

  • 2Limone (scorza grattugiata)
  • Cocco rapè (circa 40 grammi)

Preparazione

tartufini al limone senza cottura
  1. Prendete una ciotola non troppo piccola, lavorate con la forchetta il mascarpone fino a farlo diventare soffice e cremoso, aggiungete lo zucchero e amalgamate.

  2. Sbriciolate finemente i savoiardi (senza farli diventare una farina) con le mani. Aggiungete al mascarpone i savoiardi, il cocco rapè e le mandorle a lamelle.

  3. Se avete in casa le mandorle classiche potete usarle lo stesso, prima però dovete pelarle, tostarle nel forno e poi tritarle finemente.

  4. Unite il succo di limone, una grattugiata di scorza di limone e il liquore al Limoncello. Se non lo avete o non vi piace potete evitare il Limoncello e usare solo succo di limone (in totale 30 grammi).

  5. In questo caso visto che il succo di limone non è zuccherato come il Limoncello vi consiglio di assaggiare e se necessario aggiungere altro zucchero.

  6. Amalgamate per bene. Se l’impasto è troppo denso aggiungete qualche altra goccia di succo di limone (o Limoncello), se invece è troppo morbido aggiungete un paio di savoiardi sbriciolati oppure un paio di cucchiaini di cocco rapè.

  7. Procedete alla formazione dei tartufini al limone.

    Prendete una busta per alimenti. Grattugiate all’interno la scorza di 2 limoni biologici precedentemente lavati e asciugati e aggiungete anche circa 40 grammi di cocco rapè.

  8. Chiudete la busta con le mani e agitatela per qualche secondo in modo da amalgamare il cocco grattugiato e la scorza di limone.

  9. Con le mani prelevate un po’ di composto e formate delle palline (scegliete la dimensione che preferite). Mettetele in frigo giusto 10 minuti per farle rassodare un po’ e poi passatele nel cocco rapè e limone ricoprendole completamente.

  10. Mettete un tartufino alla volta all’interno della busta con il cocco rapè e la scorza di limone, agitatela delicatamente in modo da ricoprirlo per bene.

  11. Ripetete la stessa operazione per ciascun tartufino al limone. Sistemateli in un bel piatto da portata e metteteli a rassodare in frigo fino al momento di servire.

  12. Et voilà, in pochi minuti e con zero fatica avete realizzato i vostri tartufini al limone e cocco, freschi profumati e davvero deliziosi! Un dessert che andrà a ruba, parola di Gabry!!

    Ricetta e Foto Gabry © copyright – tutti i diritti riservati

  13. Varianti: visto che in tanti mi chiedete come sostituire alcuni ingredienti presenti nella ricetta ho deciso di aggiornare l’articolo.

  14. Dunque, i savoiardi potete sostituirli con pavesini o biscotti secchi a piacere, oppure con wafer alla vaniglia.

  15. Il mascarpone può essere sostituito con qualsiasi formaggio spalmabile o con la ricotta a patto che sia ASSOLUTAMENTE ASCIUTTA.

  16. Il cocco può essere sostituito con granella di mandorle, o nocciole, o pistacchi.

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.