Scialatielli aglio olio peperoncino e gamberi

Gli scialatielli aglio olio peperoncino e gamberi sono una deliziosa variazione ai classici “aglio, olio e peperoncino” che da sempre accompagnano le serate tra amici, la spaghettata di mezzanotte o il pranzo veloce in famiglia. Ma non c’è niente di più buono! Fatti a regola d’arte non hanno nulla a che inviare ai piatti più elaborati.
Quindi l’idea di arricchirli e modificare la tipologia di pasta utilizzata è stata una cosa semplice ma allo stesso tempo molto rischiosa; a casa mia, dove lo spaghetto aglio, olio e peperoncino è un caposaldo della cucina, il rischio della tragedia era dietro l’angolo. Ma tutto è filato liscio, complice gli ottimi gamberi rossi utilizzati.
Ho deciso di utilizzare gli scialatielli, che sono un tipo di pasta fresca all’uovo tipico della zona di Amalfi, perché si sposano alla perfezione con i piatti a base di pesce. Ho aggiunto un pizzico di finocchietto selvatico per rendere il piatto ancora più profumato.

Infine per accompagnare alla perfezione questo profumato piatto a base di pesce abbiamo stappato una bottiglia di Prosecco, un profumato e frizzante Asolo Prosecco Superiore Extra Brut DOCG Conti Riccati, dal colore giallo paglierino brillante con riflessi verdognoli. Al naso si apre con eleganti sentori di mandorla e mela verde, al palato risulta fresco ed elegante, di bella persistenza. Perfetto con i crostacei.
Se siete amanti della pasta con il pesce e volete prepararvi a casa un piatto che non ha nulla da invidiare a quelli preparati dai migliori ristoranti io vi consiglio di seguire la ricetta dei Troccoli allo scoglio.

scialatielli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli scialatielli aglio olio peperoncino e gamberi

  • 400 gpasta all’uovo (tipo scialatielli)
  • 400 ggamberi
  • 1peperoncino (fresco)
  • 2 spicchiaglio
  • 1 mazzettofinocchietto selvatico
  • 1 bicchierinocognac
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Sgusciate i gamberi, privateli del filamento nero quindi lavateli a sciugateli con cura.

  2. In una padella ampia, in grado di contenere tutta la pasta, versate un pochino di olio extravergine di oliva.

    Sbucciate gli spicchi d’aglio e metteteli nella padella.

    Lasciateli rosolare alcuni minuti quindi aggiungete i gamberi.

    Proseguite la cottura e appena avranno preso un poco di colore versate il cognac. Lasciate sfumare, aggiungete il peperoncino, regolate di sale e spegnete il fuoco.

  3. Lessate in abbondante acqua salata gli scialatielli, ci vorrà pochissimo tempo, sono una pasta fresca che cuoce in pochi minuti.

    Appena sono cotti al dente prelevateli dalla pentola con il forchettone e buttateli direttamente nella padella del condimento. In questo modo saranno più bagnati di acqua di cottura che vi aiuterà ad ottenere un sughetto denso e saporito.

    Saltate gli scialatielli alcuni minuti, aggiungete il finocchietto selvatico sfogliato e servite immediatamente caldissimi nei piatto individuali.

  4. scialatielli

Come fare gli scialatielli

  1. Gli scialatielli sono un tipo di pasta fresca all’uovo tipica della zona di Amalfi e nascono dall’inventiva dello chef Cosentino nel 1978, ed hanno una forma rettangolare, simile a quella delle tagliatelle, ma sono più spessi ed irregolari.

    Ingredienti:

    400 g di farina di semola di grano duro

    170 ml di latte

    1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

    30 g di pecorino grattugiato

    1 uovo

    Versate in una ciotola la farina, aggiungete un uovo leggermente sbattuto, mescolate con la forchetta e incorporate infine il pecorino grattugiato. Versate a filo il latte, e iniziate ad impastare a mano. Aggiungete l’olio e traferite l’impasto sul piano di lavoro infarinato. Impastate per circa 10 minuti, finché non avrete ottenuto un composto morbido e omogeneo. Rivestitelo con la pellicola e riponete in frigorifero per almeno mezz’ora, in modo che si rassodi la pasta. Trascorso il tempo di riposo trasferite il composto sul piano di lavoro, dividetelo a metà e cominciate a stendere la pasta con il mattarello. La sfoglia dovrà avere un 5mm di spessore. A questo punto, piegate le estremità verso il centro, prima di tagliare la sfoglia. Tagliate con un coltello lungo dalla lama liscia, ricavando delle striscioline di pasta di mezzo centimetro. Una volta ricavati gli scialatielli, spolverizzateli con la semola e distanziateli per bene prima di cuocerli. Cuoceteli in acqua bollente salata per circa 5 minuti.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.