Pollo al curry

Il pollo al curry è forse il piatto indiano più famoso al mondo che prevede l’aggiunta di yogurt. Qui a casa mia ultimamente ci sono problemi con i latticini, quindi ho cercato di ricreare la ricetta originale senza l’utilizzo di latte e derivati. Il concetto è lo stesso delle scaloppine, o di quando vogliamo addensare il sugo dell’arrosto. La farina, unita al liquido di cottura crea una crema delicata e morbida, perfetta per questo tipo di preparazione.

Nella cucina indiana l’equivalente italiano del curry (mistura di spezie) è indicato con il termine masala. Esistono decine di masala differenti: nelle cucine dei ricchi signori indiani esistevano esperti in miscele di spezie che selezionavano e preparavano le misture per i loro padroni. I masala più famosi sono il garam masala, il tandoori masala e il pav bhaj masala.
A seconda della formulazione si avrà un curry “mild” ovvero mediamente piccante, o “sweet” ovvero molto piccante, contrariamente a quanto il termine sweet, dolce, potrebbe far pensare.
La formulazione classica del curry comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo.

Prepariamo insieme il pollo al curry senza lattosio.

Pollo al curry
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaIndiana

Ingredienti

  • 800 gPollo
  • 4 cucchiaiFarina
  • 2 cucchiaiCurry
  • 200 mlBrodo vegetale
  • 1/2Cipolla dorata
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Strumenti

  • 1 Sacchetto di plastica

Preparazione

  1. Tagliate a striscioline il pollo, io solitamente utilizzo il petto, ma questo tipo di ricetta è ottima con tutte le parti del pollo, in particolare cosce e sovra cosce che sono ancora più morbide e saporite.

  2. Mettete nel sacchetto di plastica per alimenti la farina, il curry e un pizzico di sale, quindi aggiungete il pollo a striscioline.

    Chiudete il sacchetto e agitate in modo vigoroso.

  3. Versate in una casseruola ampia un filo di olio extravergine di oliva, aggiungete la cipolla tagliata finemente e lasciate imbiondire a fuoco dolce.

  4. Appena la cipolla è morbida versate il pollo direttamente dal sacchetto di plastica con tutta la farina.

    Mescolate alcuni minuti in modo che il pollo si rosoli per bene, quindi aggiungete il brodo vegetale caldo.

  5. Mescolate e continuate la cottura finché il pollo al curry non sarà cotto. Se dovesse servire potete aggiungere un pochino di acqua calda per mantenere il sugo morbido.

  6. Servite subito caldissimo accompagnato da riso bianco al vapore o da pane cotto alla piastra.

    Se volete potete preparare questo flat bread, sarà perfetto con il pollo al curry.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.