Jacket potatoes

Le Jacket potatoes sono una squisita ricetta anglosassone che prevede la cottura in forno delle patate e poi la loro farcitura. Le si possono farcire con quello che più piace, quindi libero sfogo alla fantasia e al gusto personale.
Questo mese con MTChallenge giochiamo con una sfida particolare. Greta De Meo, la vincitrice della sfida alcolica del mese scorso, ha cambiato un pochino le regole e ci vuole vedere alle prese con l’affumicatura. Quindi non c’è una ricetta specifica per la sfida del mese, ma una tecnica, che dobbiamo interpretare secondo la nostra fantasia.
E così mi sono messa a studiare questa tecnica che mi ha sempre affascinata, ma che non ho mai messo in pratica.
Il primo motivo è perché ero convinta che servisse l’affumicatore o il BBQ, ed io non possiedo nessuno dei due. Il secondo motivo è perché pensavo di non esserne capace, mi spaventava l’idea di diventare un pescatore norvegese alle prese con baffe di salmone selvaggio appese al soffitto della cucina!
Niente di tutto questo, l’articolo di Greta spiega l’affumicatura casalinga in modo preciso e semplice!
Quindi mi sono fatta forza e ho pensato alla ricetta da proporre ai miei cari, perché si sa che alla fine sono loro a dover mangiare quello che cucino ed è fondamentale che sia un piatto di loro gradimento.
La scelta di affumicare le patate è stata quasi una conseguenza. A casa amiamo i cibi semplici. Nell’articolo del regolamento la semplicità e la cucina casalinga sono uno dei punti cardine.
Vi invito a leggere l’articolo di Greta, in cui spiega molto bene tutte le tecniche di affumicatura casalinga, mentre io per le mie Jacket potatoes vi racconto come le ho prima affumicate e poi condite.
Per questa ricetta ho scelto l’affumicatura a caldo nel forno di casa, del tipo wet smoking.
Ho acquistato per l’occasione delle chips di legno ricavate dalle botti dismesse del Whiskye Jack Daniel’s.
In commercio esistono chips delle più svariate tipologie di legno, c’è veramente un mondo dietro a questa tecnica di cui io ero completamente all’oscuro. Ogni legno conferisce un sentore affumicato diverso, e viene voglia di acquistarli tutti e provarli in tantissime altre ricette. Chissà che non vi proponga qualche altra affumicatura nei prossimi mesi!

Jacket potatoes

Jacket potatoes per Mtchallenge

Ingredienti (per 4 persone)
4 patate medio-grandi tutte della stessa dimensione
100 g di speck
50 g di formaggio emmenthal
Burro
Sale q.b.

Preparazione
Per prima cosa, almeno un’ora prima di iniziare a preparare le Jacket potatoes, mettete in ammollo le chips di legno.
Lavate accuratamente le patate e bucherellatele in profondità con uno spiedo di legno. Più i fori andranno in profondità e saranno fitti e più l’affumicatura sarà forte.
Sciogliete un pochino di burro e spennellate tutta la superficie. Salate leggermente e tenete da parte.
Scolate le chips e mettetele in una teglia di alluminio. Accendete il forno alla massima temperatura e appoggiate la teglia di alluminio sul fondo; posizionate subito sopra la gratella del forno. Chiudete lo sportello e aspettate che le chips facciano il fumo, ci vorranno circa 15 minuti.
A questo punto appoggiate direttamente sulla gratella le patate e chiudete velocemente il forno. Abbassate la temperatura a 160° e lasciate cuocere per circa un’ora. Per evitare che le patate si asciughino troppo, infatti secondo la ricetta tradizionale andrebbero racchiuse all’interno di un cartoccio di alluminio, mettete un contenitore di metallo pieno di acqua vicino alle patate, in questo modo si creerà umidità all’interno del forno.
Nel frattempo tagliate a listarelle lo speck e a cubetti piccoli il formaggio.
Rosolate lo speck in una padella senza aggiungere grassi e tenete da parte.
Appena le patate sono cotte, prelevatele dal forno e facendo molta attenzione a non scottarvi, praticate una incisione a croce ed aprite la buccia.
Con l’aiuto di un cucchiaino svuotate le patate, la polpa la potete mangiare in insalata in un secondo momento (tra l’altro è squisita ndr), e farcitele con lo speck abbrustolito e i cubetti di formaggio.
Disponete le patate in una teglia da forno e rimettetele per cinque minuti nel forno ancora caldo ma spento; giusto il tempo di far sciogliere leggermente il formaggio, prima di servirle.

La locandina della sfida del mese come al solito bellissima, la sfida #mtc70

Jacket potatoes

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi.

Precedente Pizza di San Valentino Successivo Krumiri home made

4 commenti su “Jacket potatoes

  1. Greta il said:

    Io adoro le jaket potatoes le facciamo spesso in famiglia affumicate e non, sono un contorno fantastico e si vede dalla foto quanto sono goduriose, peccato tu non ne abbia fatto un piatto, magari affiancandole a qualcosa di fresco e croccante, magari completandolo con una salsa a fare da legante 🙂 ma

    • lericettedimichi il said:

      E’ vero, hai ragione, ma non lo abbiamo considerato un semplice contorno. Lo abbiamo consumato come piatto unico. la salsa allo yogurt comunque ci è finita sopra! Ma nella foto non si vede, non siamo riusciti a trattenerci 🙂

  2. Anche io sono partita affumicando le patate e l’entusiasmo finale è lo stesso che leggo qui. Le Jack potatoes affumicate sono sicuramente un’ottima idea,anche con la farcitura “fumosa” che suggerisci tu. La sfida prevedeva l’elaborazione di un piatto più complesso,attorno all’affumicato: nel tuo caso, potevano esserci salse,chips o altri accompagnamenti. Se dovessi rifarle, provaci comunque: l’idea è ottima e sicuramente non potrà che guadagnarci , se strutturata in un piatto più ricco.Brava,comunque!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.