Crea sito

Biscotti Uzbeki alla ricotta, tvorogli pechenyelar

I biscotti Uzbeki alla ricotta i tvorogli pechenyelar stanno impazzando sul web.
La traduzione letterale è “biscotti a forma di conchiglia al tvorog” e devono il loro nome alla forma simile al pettine di mare e alla presenza del formaggio “tvorog” o “quark” in tedesco, un formaggio molto diffuso in Germania, Russia e nei paesi turcofoni. Questi pasticcini infatti, sono molto famosi anche in Uzbekistan ma non solo, poiché si trovano anche tra gli altri popoli di origine turca come i turkmeni o gli azeri. Nella cucina uzbeca non ci sono molti dolci tradizionali, tuttavia vi sono diverse specialità in comune con gli altri paesi turcofoni poiché tutti discendono da una popolazione di origine turca della zona dell’Altai in Asia centrale. Molti di questi dolci vengono prodotti in occasione della festa della primavera il 21 marzo in cui si festeggia il risveglio nella natura, la fratellanza e la gioia di vivere.
Per comodità si utilizza la ricotta, perché i formaggi tradizionali che servirebbero non sono di facile reperibilità in Italia.
Ma torniamo a golosi triangoli di pasta zuccherata così famosi di questi tempi.
Ci ho messo un pochino a scrivere questa ricetta, non certo per il tempo di preparazione, ma perché mille impegni e scadenze mi hanno impedito di farlo prima.
Io sono sempre affascinata dalle ricette straniere e la voglia di sperimentare è sempre altissima e i biscotti uzbeki mi hanno conquistata al primo sguardo. Così li ho preparati, ma poi non li ho mai riportati qui sul blog.
Ma adesso ho rimediato, così anche voi potete provare a farli e vedrete che ne sarete piacevolmente conquistati.

C’è un altro dolce russo che mi piace tantissimo, anche questo neutro nella sua preparazione e poi addolcito dopo, i Sìrniki. Dovete assolutamente provarli.

biscotti uzbeki
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni20 biscotti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaEsteuropea
140,28 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 140,28 (Kcal)
  • Carboidrati 13,63 (g) di cui Zuccheri 4,52 (g)
  • Proteine 3,20 (g)
  • Grassi 8,43 (g) di cui saturi 5,39 (g)di cui insaturi 2,88 (g)
  • Fibre 0,26 (g)
  • Sodio 46,69 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 40 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per i biscotti uzbeki

  • 200 gricotta (oppure il tvorog)
  • 100 gburro (a temperatura ambiente)
  • 150 gfarina 00
  • 6 glievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale
  • q.b.zucchero (per decorare i biscotti)

Preparazione

  1. Mettete il burro e la ricotta in una ciotola e schiacciateli con la forchetta. Unite la farina setacciata con il lievito e impastate velocemente.

  2. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e riponete in frigorifero per almeno un’ora.

  3. Nel frattempo rivestite una teglia con la carta forno e preparate lo zucchero in una ciotola.

  4. Riprendete l’impasto e stendetelo, su un foglio di carta forno, fino ad una altezza di 3-4 millimetri.

    Con una formina taglia biscotti tonda, io ho usato la mia da 7 cm di diametro, ricavate tanti dischetti.

    Passate i dischetti nello zucchero semolato da entrambi i lati e ripiegateli a metà e poi ancora a metà.

    Appoggiate i triangoli ottenuti, senza schiacciarli, sulla teglia da forno che avete preparato.

  5. Cuocete i biscotti uzbeki in forno caldo a 180° per circa 12-15 minuti.

    Una volta ben dorati sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare completamente prima di servirli.

  6. biscotti uzbeki

Il tvorog, il formaggio in fiocchi russo

  1. I Tvorogli pechenyelar sono preparati con un formaggio in fiocchi ricavato dal kefir, il tvorog. E’ un latticino conosciuto già dagli antichi romani, amato sia dai ricchi che dai poveri che lo consumavano insieme a vino e miele.

    In Italia è praticamente impossibile da trovare, ma farlo in casa è abbastanza semplice.

    Ingredienti

    1 litro di kefir di latte

    Preparazione

    Versate il kefir di latte in una brocca di vetro spesso e posizionatela in una casseruola dai bordi alti. Versatevi all’interno dell’acqua fino a coprire i 2/3 della brocca. Portate ad ebollizione a fuoco medio, abbassate la fiamma e proseguite per altri 15/20 minuti. Lasciate raffreddare il kefir per 4-5 ore. In questo tempo si saranno formati dei grossi grumi. Filtrate il kefir appoggiando una garza in un colino. Lasciate colare alcune ore o ancor meglio per tutta la notte. Ciò che rimane sulla garza è il Tvorog.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.