Bagel di Gerusalemme

Con i bagel di Gerusalemme torno a giocare con la Re-Cake. E’ passato un pochino di tempo dalla mia ultima partecipazione, non certo perché le ricette proposta dalle fantastiche admin non siano belle, anzi tutt’altro. Non so perché ma arriva sempre l’ultimo giorno del mese e io puntualmente non sono riuscita a preparare la ricetta.

In ogni modo questo mese mi ero ripromessa di dover fare assolutamente i bagel di Gerusalemme, ed eccomi qui.

Sono leggermente diversi rispetto ai New York bagel che siamo abituati a mangiare, tra l’altro questi ultimi sono stati una delle sfide di Ra-Cake, potete leggere la ricetta qui. Si differenziano un pochino negli ingredienti, ma soprattutto nel metodo di cottura. Hanno una consistenza diversa; sono molto più leggeri e ariosi, e volendo si possono mangiare anche da soli, magari tiepidi, oppure con chili di hummus, baba ganoush o ancora, come si fa a Gerusalemme, intinti prima nell’olio, poi nello za’atar.

Tutte le regole e il post della bravissima Alessandra le potete leggere qui.

Bagel di Gerusalemme
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:6 bagel
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per i bagel

  • 500 g Farina 00
  • 2 cucchiai Zucchero
  • 2 cucchiaini Sale
  • 375 ml Latte
  • 7 g Lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Olio extravergine d’oliva

Per la copertura

  • 100 g Semi di sesamo
  • Acqua

Preparazione

  1. Versate tutte le polveri nella ciotola della planetaria, aggiungete il latte ed impastate a media velocità, con la foglia, per alcuni minuti. Aggiungete il sale e proseguite la lavorazione dell’impasto in modo da farlo assorbire bene.

    Ungete la superficie dell’impasto con un pochino di olio extravergine di oliva, coprite la ciotola con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio. Ci vorrà circa un’ora.

  2. Trascorso il tempo della lievitazione trasferite l’impasto sul tagliere di legno leggermente infarinato. Sgonfiatelo e dividetelo in sei parti uguali. Prendete ogni pezzo e formate una pallina. Affondate il dito al centro e spingete per creare un foro. Allungate l’impasto verso l’esterno fino a creare un ovale di circa 15 cm di lunghezza, usando le dita per tirare l’impasto e allegare il foro il più possibile.

    Lasciate riposare i bagel di Gerusalemme per 15 minuti.

  3. Preriscaldate il forno a 190° C e rivestite due teglie dai bordi bassi con la carta forno.

  4. Prendete i bagel di Gerusalemme e passateli velocemente nell’acqua e poi nel sesamo. Appoggiate i bagel nelle teglie e sistematene la forma. Non pensate che siano troppo larghi, in cottura i fori, se sono troppo piccoli tenderanno a chiudersi.

    Lasciate riposare per 10 minuti.

  5. Cuocete i bagel di Gerusalemme per 15-18 minuti, rigirando le teglie in modo da ottenere una cottura e doratura uniforme.

    Sfornate i bagel e lasciateli intiepidire prima di mangiarli.

  6. Servite i bagel di Gerusalemme tiepidi o a temperatura ambiente accompagnandoli con un buon Hummus, oppure una baba ganoush.

    I bagel sono più buoni se mangiati il giorno stesso. Potete però congelarli; basterà scongelarli un’ora prima a temperatura ambiente e passarli nel forno caldo per alcuni minuti, saranno come appena fatti.

  7. ***Ricetta tratta dal blog di David Lebovitz tradotta e riadattata per Re-Cake 2.0***

    Per problemi di intolleranza ho provato a fare la ricetta sostituendo il latte con l’acqua ed è venuta benissimo.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Precedente Polpette alle melanzane con fiori di cipolla Successivo Cranberry pistachio shortbread cookies

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.