Pasta sfoglia vegan con margarina autoprodotta la ricetta

Pasta sfoglia vegan con margarina autoprodotta la ricetta

Benvenuti ♥
Era da parecchio che desideravo preparare in casa la pasta sfoglia… sia quella canonica, contenente burro, che quella vegana (per il momento quella col burro è solo rimandata 😉 )
E’ vero che le paste sfoglie che si trovano al supermercato sono praticamente vegane, dato che nessuno utilizza il burro, ma oli vari, tra cui quello di palma, ma ho pensato che farla in casa (producendo da me anche la margarina !!!), l’avrebbe resa più buona e sana.
L’effetto finale non è proprio quello delle paste sfoglia industriali (gonfia un po’ meno) ma vi assicuro che il sapore e la croccantezza sono decisamente migliori.
Le dosi che vi suggerisco vi faranno realizzare un panetto di Pasta sfoglia vegan con margarina autoprodotta di circa 1 kg; potete porzionarla e conservarla in freezer anche per settimane.
E’ una preparazione non difficile, ma piuttosto lunga per i tempi di riposo in frigo della pasta sfoglia, fra una serie di pieghe e l’altra.
Vi darò le indicazioni per preparare prima la margarina, poi il pastello (che è la pasta “esterna” della sfoglia), quindi il panetto (che è la parte “interna”, quella grassa).

  • Preparazione: 3 Ore
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 1 panetto di circa un kg di pasta sfoglia
  • Costo: Medio

Ingredienti

Ingredienti per la margarina

  • 110 ml Olio di semi di arachide
  • 25 g Lecitina di soia
  • 60 ml Acqua (a temperatura ambiente)
  • 1,5 g Agar agar ((1 bustina))

Ingredienti per il pastello

  • 350 g Farina 0
  • 220 ml Acqua (fredda)
  • 7 g Sale fino

Ingredienti per il panetto

  • 200 g Margarina vegetale (autoprodotta)
  • 100 g Farina 0
  • 30 g Fecola di patate

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate la margarina: nel bicchiere del mixer mettete l’olio, l’acqua, la lecitina di soia e l’agar agar.
    Frullate col mixer a immersione per 2/3 minuti fino ad ottenere un composto piuttosto solido (la margarina è pronta!!!): conservatela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.


    Preparate il pastello: nella ciotola della planetaria mettete la farina e il sale, quindi utilizzando il gancio versate l’acqua poco a poco fino ad ottenere un composto ancora leggermente appiccicoso.
    Trasferitelo sulla spianatoia senza farina e lavoratelo a mano fino a quando risulterà ben incordato.


    Incartatelo con la carta forno e mettetelo a riposare in frigo per almeno 40 minuti.

  2. Preparate allora il panetto: nella ciotola della planetaria versate la farina con la fecola e la margarina.


    Lavorate col gancio K (o a foglia) l’impasto che risulterà molto colloso, ma non vi spaventate.
    Stendetelo su un foglio di carta da forno utilizzando un cucchiaio leccapentole a cui non si attacchi il composto: cercate il più possibile di dagli la forma di un rettangolo, di circa 1 cm di spessore.


    Copritelo con un altro foglio di carta forno e trasferitelo in freezer, ben disteso e piatto, per almeno 40 minuti.


    Trascorso questo tempo riprendete il pastello e sulla spianatoia infarinata stendetelo aiutandovi col matterello con una forma rettangolare di circa 50 cm di lato lungo.


    Mettete al centro il panetto che avrete tolto dal freezer e dalla carta, cercando di far combaciare in altezza i due rettangoli.
    Per le pieghe e i passaggi successivi vi invito a vedere questo video in cui Luca Montersino spiega bene come fare le pieghe e i tempi di riposo della pasta sfoglia.
    Dovrete prima fare una piega a 3,

    l'impasto dopo la prima piega a 3
    l’impasto dopo la prima piega a 3

    poi una a 4,

    l’impasto dopo la prima piega a 4

    quindi far riposare la pasta in frigo coperta con carta da forno per mezz’ora.

  3. Riprendere l’impasto, fare nuovamente una piega a 3, poi riposo di mezz’ora.
    Di nuovo prendere l’impasto e fare una piega a 4, poi ultimo riposo di almeno un’ora.
    Trascorso questo tempo la vostra pasta sfoglia sarà pronta per essere stesa e utilizzata a piacere.
    Nell’ultima foto grande la vedete nel forno in cottura, ritagliata a forma di stella.

Per non perderti le mie ricette

Ti piacciono le mie ricette?
Iscriviti al mio canale Youtube!! Puoi farlo cliccando qui
Vieni lasciarmi il tuo like sulla mia pagina di Facebook Il Verde in Tavola
Ti aspetto anche sul mio blog Fulvia’s Kitchen

Share
Precedente Mezzelune di zucca con impanatura golosa cotte al forno la ricetta Successivo Stelle di sfoglia vegan con mousse di zucca e tofu la ricetta

Lascia un commento