Crea sito

Brioches col tuppo facili senza planetaria

Brioches col tuppo facili senza planetaria…
Quest’anno mi sono trasferita in campagnia in anticipo rispetto agli altri anni, ho portato con me parecchie attrezzature da cucina, ma non la planetaria.
I miei figli qualche giorno fa mi hanno chiesto di preparare le brioches siciliane col tuppo per mangiarle con il gelato, ma la mia ricetta classica e super collaudata, richiede appunto l’uso della planetaria e per ovviare alla mancanza dell’attrazzatura giusta, ho dovuto pensare una ricetta che potesse essere tranquillamente eseguita a mano e dare comunque un risultato eccezionale.
Così ho sperimentato una ricetta facilissima che mi ha permesso, iniziando alle 10:30, di preparare nel giro di poche ore e averle pronte alle 16:00, delle brioches deliziose, morbide e profumatissime, che li hanno fatti ugualmente felici.
Siete curiosi di conoscere la ricetta? Eccola!

Brioches col tuppo facili senza planetaria
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni9 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 0
  • 120 gZucchero
  • 170 gLatte
  • 2Uova
  • 80 q.b.Burro
  • 7 gSale
  • 1 cucchiainoMiele
  • 1 bustinaVanillina
  • q.b.Scorza d’arancia
  • 3.5 gLievito di birra secco (o 12 g fresco)
  • q.b.Latte (per la finitura)
  • q.b.Uovo (per la finitura)

Brioches col tuppo facili senza planetaria

  1. Raccogliete in una ciotola la farina e lo zucchero, mescolate, fate un buco al centro e aggiungete il lievito, scioglietelo con un po’ di latte, mescolate e poi aggiungete il latte rimasto.

  2. Aggiungete le uova e il sale e sempre mescolando con un cucchiaio lasciate che vengano assorbite.

    Utilizzando la mano, cominciate ad impastare in ciotola, cercando di incorporare quasi tutta la farina.

  3. Rivoltate l’impasto sulla spianatoia, allargatelo e aggiungete il burro freddo a pezzi, la vanillina, il miele e la scorza d’arancia.

    Iniziate ad impastare cercando di incorporare il burro all’impasto, vedrete che subito comincerà a disfarsi e a diventare appiccicoso, non aggiungete farina e continuate a lavorare.

    Se propio non riuscite, aiutatevi con un raschietto che possa staccare la pasta dalla spianatoia.

  4. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela riposare ia temperatura ambinete in estate e in forno con luce accesa in inverno, per 15 minuti.

    Riprendete l’impasto, schiacciatelo leggermente e arrotolatelo come per formare un cilindro.

    Girate il cilindro di 90° e arrotolate di nuovo.

    Mettete a riposo per altri 15 minuti e ripetete.

  5. Vedrete che con i due riposi, l’impasto sarà diventate molto più lisci ed elastico, formate una palla e chiudetela in una ciotola coperta da pellicola.

    Riponete al caldo a 28°C o in forno con luce accesa, fino al raddoppio, ci potrebbero volere circa 3 ore, poco meno o poco più.

    Rivoltatelo sulla spianatoia e sgonfiatelo.

  6. Formate una palla grande e dividetela in pezzi da 80g e pezzi da 20g (circa), in numero uguale.

  7. Utilizzando pollice e indice di entrambe le mani, arrotolate i pezzi come a formare un cilindro, girate il cilindro di 90° e arrotolate di nuovo.

    Quindi formate una pallina, avendo cura che sotto sia ben chiusa.

    Ripetete per tutti i pezzi, grandi e piccoli.

  8. Adagiate le palline più grandi su una teglia ricoperta di carta forno e ben distanziate tra loro.

    Fate lo stesso con le piccole, ma ungetele bene sul fondo con un po’ d’olio, dovremo evitare che si attacchino alla carta perché andranno spostate.

    Lasciate lievitare coperte da pellicola fino al raddoppio (40 minuti circa), fate una foto del prima e del dopo, una buona lievitazione è indispensabile per avere brioches sofficissime!

  9. A raddoppio avvenuto, fate un buco profondo al centro di ogni pallina più grande, fate un colpo netto e veloce, senza sgonfiarle e adagiate al centro del buco una pallina da 20g.

    Spennellate tutto con uovo sbattuto insime ad un po’ di latte e cuocete a 170°C, statico, per 20 minuti.

    Sfornate e lasciate raffreddare prima di farcire con l granita o il gelato, se invece volete usarle per accompagnamento potrete anche mangiarle tiepide.

    Sono ottime pure farcite con la crema spalmabile alle nocciole.

    Conservate le brioches chiuse in una busta per alimenti, si manterranno bene per 24 ore, in alternativa, una volta fredde, congelatele e scongelatele al bisogno.

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

facebook pinterestinstagramtwitter.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.