Granita alla mandorla catanese

Granita alla mandorla catanese o granita siciliana alla mandorla come quella del bar, per me la più buona in assoluto e che si può fare anche senza gelatiera ed è senza lattosio e senza glutine.
Quando l’estate arriva, in Sicilia non possiamo mica farci mancare il must della stagione: la granita alla mandorla!!
La granita ha una storia antica nella nostra Sicilia, dove una volta esisteva l’antico mestiere dei “nivaroli”. I “nivalori” dell’Etna, durante l’inverno si occupavano di raccogliere la neve dell’Etna conservandola nelle “nivere” grosse buche artificiali o grotte vulcaniche al riparo dal sole.
Venuta l’estate, la neve avvolta in grossi teli di iuta veniva portata a valle a cavallo dei muli, venduta alle ricche famiglie nobiliari che la utilizzavano anche per preparare le granite, arricchendola con sciroppi alla frutta, caffè, limone, cioccolata e anche mandorle.
Come fare la granita alla mandorla? Scopriamolo insieme!
Una volta i congelatori non esistevano e ci si arrangiava con la neve, oggi la granita la possiamo fare comodamente in casa e nel gusto che preferiamo. Io adoro fare la granita alla mandorla utilizzando un preparato che qui e venduto comunemente e che è detto “pasta di mandorla”, se voi non riusciste a procurarvelo, potrete realizzarla in casa seguendo questa ricetta: “pasta di mandorla”. Una volta a disposizione questo prodotto, realizzare la granita siciliana alla mandorla come quella del bar, sarà facilissimo!
Prima di correre in cucina, date un’occhiata anche alla ricetta della granita al cacao e della granita al pistacchio.
Vi ricordo che se volete restare aggiornati su tutte le mie ricette, potete seguire mia pagina Facebook (qui) e il mio profilo Instagram (qui).

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni8 Persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per fare la granita alla mandorla.

  • 900 gghiaccio (A cubetti)
  • 400 gPasta di mandorle (senza glutine)
  • 100 gmandorle (non pelate)

Come fare la granita siciliana alla mandorla

  1. Per preparare la granita potrete usare diversi metodi, cominciamo con il primo, che è quello usato da me e poi vediamo gli altri. Per iniziare raccogliete le mandorle in una padella e tostatele a fiamma media, fino a che non raggiungeranno un colore ambrato, poi lasciatele freddare.

    1)– Inserite ne boccale del robot da cucina il ghiaccio, le mandorle e la pasta di mandorla spezzettata finemente, fate partire le lame e passate gradatamente dalla velocità più bassa a quella più alta. Tritate tutto per 90 secondi, o fino ad ottenere un composto liscio e senza grani. Potete servire subito o se risultasse troppo morbida, riporre in congelatore per 30 minuti circa, mescolando di continuo.ti nel congelatore, mescolando almeno una volta. Aggiungete se volete delle mandorle tritate al coltello, direttamente sul bicchiere o frullatele insieme agli altri ingredienti.

    Io ho utilizzato un robot potente tipo bimby, se non credete che il vostro robot possa riuscirci, seguite il metodo che vi spiegherò qui sotto.

    2)-Frullate 900g di acqua ghiacciata con tutti gli ingredienti previsti nella ricetta, ottenuto un composto uniforme potrete versarlo negli stampi per il ghiaccio. Quando ghiacciati potrete tritarli con il frullatore, in questo caso, data la presenza dello zucchero (la pasta di mandorla è dolce), i cubetti resteranno morbidi e si potranno tritare con facilità;

    3)-Frullate 900g di acqua ghiacciata con tutti gli ingredienti previsti nella ricetta, ottenuto un composto uniforme versatelo in una ciotola e riponetelo nel congelatore. Aspettate un’ora e mescolate, quindi riprendete a mescolare una volta ogni trenta minuti, fino ad ottenere la consistenza desiderata.

    L’utilizzo delle mandorle tostate, con la pelle, darà un gusto eccezionale e un aroma unico alla vostra granita.

    La granita avanzata va conservata in congelatore ben chiusa in un contenitore, per ravvivarla basterà tirarla fuori dal congelatore 10-15 minuti prima di servirla, lasciarla ammorbidire un po’ e lavorarla con un cucchiaio per mantecarla.

  2. Gustate la vostra granita accompagnata ad una deliziosa Brioches col tuppo, e resterete appagati e felici per il resto del giorno!!

    Se questa ricetta ti è piaciuta guarda pure:

    Granita siciliana al caffè facile senza gelatiera;

    Granita siciliana al limone facile senza gelatiera;

    Brioches col tuppo facili senza planetaria;

    Granita di gelsi neri siciliana;

    Brioche col tuppo ricetta siciliana;

  3. Se volete ottenere una granita simile al gelato, potete aggiungere al composto anche 200ml di panna fresca e 50g di zucchero. Io la preferisco senza, come la vera granita tradizionale.

Note

Seguimi sui social per restare aggiornato sulle novità:

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

 pinterestyou tubetwitter e  tiktok.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.