Crea sito

Brioche col tuppo ricetta siciliana

Brioche col tuppo ricetta siciliana.
Arriva l’estate e passeggiando per le vie del centro di Catania il profumo di brioche inebria l’aria, ma da noi la brioche è “a brioscia cco tuppu”, le cose vanno chiamate col loro nome! Unica e inimitabile colazione nelle afose estati siciliane accompagnata ad una meravigliosa granita… Noi siciliani siamo cresciuti a brioscia e granita e sono certa che chiunque di voi abbia assaggiato il nostro must delle colazioni estive e da noi l’estate inizia a metà febbraio e finisce a dicembre, non possa dimenticarne il sapore! Esistono differenti ricette per ottenere queste delizie, che sono ottime mangiate da sole, accompagnate a granite o gelati o anche spalmate di nut…lla ;-)! Oggi vi presento quella che secondo me da il risultato migliore in termini di fragranza e morbidezza, la dose fu data a mia suocera da un pasticcere molti anni fa e devo dire che è davvero valida, ma bisogna assolutamente utilizzare una buona farina di forza con W 350 almeno.
Vediamo un po’ il procedimento…

Brioche con tuppo ricetta siciliana
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione6 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni16 Persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 0 (w 350)
  • 120 gZucchero
  • 3Uova (medie)
  • 100 gBurro
  • 170 gLatte intero
  • 60 mlAcqua
  • q.b.Scorza d’arancia
  • 1 bustinaVanillina
  • 7 gSale
  • 3.5 gLievito di birra secco

Finitura

  • 50 mlLatte
  • 1Uovo

Preparazione

  1. Partite con il lievitino, prendete 100 gr di farina dal totale unite 60g d’acqua, sciogliete il lievito e impastate. Fate una palla e tenete al caldo fino al raddoppio.

    Passate all’impasto: versate il latte sulla farina rimasta, impastate grossolanamente  con il gancio della planetaria e lasciate a riposo fino a che il lievitino non sarà raddoppiato, (questo procedimento aiuterà il glutine a formarsi).

    Trascorso il tempo aggiungete lo zucchero e lavorate fino ad ottenere una massa compatta e omogenea.

  2. Lavorate l’impasto per almeno 10 minuti, poi aggiungete il lievitino raddoppiato di volume e incorporate.

    Aggiungete il primo uovo…

  3. La pasta prima si straccerà, poi riprenderà consistenza, e solo quando sarà nuovamente incordata, aggiungete ancora un uovo.

    Ad incordatura avvenuta unite il terzo uovo e lasciate assorbire.

  4. Aggiungete tutti gli aromi (io ho utilizzato 30g di canditi all’arancia frullati al posto della scorza) e il sale, poi lasciate che la massa riprenda la corda nuovamente.

  5. Unite per finire il burro a temperatura ambiente in due volte, senza mai perdere la corda. Assorbito tutto, l’impasto sarà pronto quando farà il velo, cioè tirandone un lembo questo non si straccerà ma tenderà a stendersi come un lenzuolo.

  6. Rivoltatelo su una spianatoia, formate una palla e riponete in forno con luce accesa fino al raddoppio, ci vorranno circa 3 ore.

  7. Trascorso il tempo a lievitazione ultimata, prendete l’impasto, spostatelo sulla spianatoia e dividetelo, formando delle palline da 80 g da 20g circa, in numero uguale, riponete ancora in forno con luce accesa per 40 minuti circa.

    A seconda lievitazione ultimata, accendete il forno a 170° statico, riprendete le palline e se si fossero appiattite troppo, senza sgonfiarle, date un pirlatina ( arrotondatele cioè).

    Fate lo stesso con i tuppi.

    Poggiate i tuppi al centro di ogni brioche, avendo cura di fare un piccola fossetta prima, spennellate con latte e uovo e infornate a 170°C per 20 minuti circa.

    Sfornate lasciate intiepidire e servite con della granita o del gelato.

  8. Brioche con tuppo ricetta siciliana

Note

Una buona lievitazione vi regalerà delle brioches soffici e fragranti, se doveste infornare troppo presto risulterebbero pesanti e gommose.  Vi consiglio in oltre di ungere le teglie o anche la carta forno sotto le brioches, questo vi permetterà di spostare con facilita la pasta anche lievitata e potrete inserire i tuppi  prelevandoli senza sgonfiarli poiché non si attaccheranno al supporto.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.