Crea sito

Rotolo di tacchino con speck e spinaci

Il rotolo di tacchino con speck e spinaci è il classico secondo piatto, ricco e appetitoso da preparare la domenica o nei giorni di festa. Si cuoce nel fornello ed è pronto in 20 minuti. Si prepara con la fesa di tacchino molto sottile, farcita con fettine di speck e spinaci tenerissimi. Si avvolge tutto e il piatto è pronto per una cottura semplice e veloce senza forno.

rotolo di tacchino con speck e spinaci
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 10 fettefesa di tacchino (molto sottile)
  • 400 gspinaci, surgelati
  • 280 gfunghi (surgelati)
  • 5 fettespeck
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1peperoncino piccante
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.sale

Strumenti

  • Carta forno
  • Casseruola
  • Padella
  • Spago da cucina

Preparazione

Possiamo farcire il rotolo di tacchino il giorno prima, conservarlo in frigorifero coperto dalla pellicola trasparente e cuocerlo all’ultimo minuto, è semplicissimo e si cuoce velocemente. Ma vediamo tutte le fasi di questa gustosissima ricetta.
  1. Prima di tutto, in una casseruola lessate gli spinaci, ancora surgelati, con un bicchiere d’acqua, un pizzico di sale e un filino d’olio extravergine d’oliva. A fine cottura fateli scolare e raffreddare completamente. Adesso aprite un foglio di carta da forno e adagiatevi le fettine di fesa di tacchino sovrapposte tra loro in modo da formare un rettangolo. Disponetevi, adesso, le fettine di speck e successivamente distribuite gli spinaci su tutta la superficie in maniera regolare.

  2. rotolo di tacchino con speck e spinaci

    Ripiegate i lembi esterni verso l’interno, arrotolate completamente e con lo spago da cucina legate il rotolo in 5/6 punti diversi con dei semplici nodini.

  3. Adesso fate rosolare, nell’olio evo, uno spicchio d’aglio e un peperoncino piccante e aggiungete i funghi ancora surgelati. Fate cuocere per 5/6′ dopo di che trasferite i funghi in un piatto e nello stesso tegame ancora caldo fate rosolare il rotolo di tacchino rigirandolo un paio di volte. Insaporite con sale e pepe e fate sfumare con il vino bianco. Quando l’alcool sarà evaporato (un paio di minuti) aggiungete nuovamente i funghi e fateli cuocere insieme al rotolo di tacchino per ulteriori 5′. A fine cottura spegnete e impiattate.

  4. rotolo di tacchino con speck e spinaci

    Il rotolo di tacchino con speck e spinaci è pronto per essere servito.

  5. Involtini di maiale al brandy con mele e uvetta
  6. involtini di pollo al curry con funghi
Trovi le mie ricette con tante foto e video anche su  facebook instagram e pinterest

Note e conservazione

Il rotolo di tacchino ripieno di spinaci e speck è un secondo piatto che si presta a moltissime varianti, possiamo fare il ripieno con prosciutto cotto e funghi seguendo lo stesso procedimento e accompagnarlo con le patate al forno. Possiamo utilizzare un taglio di fesa più spessa e cuocerlo in forno dopo una prima rosolatura in tegame. Se decidete di utilizzare spinaci e funghi freschi, lavate accuratamente le foglie di spinaci sotto l’acqua corrente in modo da eliminare i residui di terra, scolateli velocemente e fateli cuocere in un tegame con coperchio per pochi minuti, senza aggiungere altra acqua. I funghi si puliscono con un panno, si taglia la parte finale del gambo e se sono particolarmente sporchi si lavano velocemente sotto l’acqua corrente, perché sono molto spugnosi. Quindi tagliateli a fettine e fateli rosolare sempre con olio evo, aglio e peperoncino e procedete come da ricetta.

Il rotolo di tacchino si gusta caldo e si conserva in frigorifero per un paio di giorni.

graziaintavola

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *