Spaghetti con le polpette al sugo di “Lilli e il Vagabondo”

Spaghetti con le polpette al sugo? Ecco che in un attimo torni bambina e ti rivedi accoccolata sul divano, copertina in spalla e Lilli e il Vagabondo in tv. Ed eccoli lì, al chiaro di luna, romantici più che mai, a condividere un piatto di sugosi e saporiti spaghetti con le polpettine al sugo. Un piatto semplice ma sostanzioso, tradizionale, gustoso e nutriente. Gli spaghetti con le polpettine al sugo sono forse uno dei piatti italiani più conosciuti al mondo e molta della loro fama è dovuta al famosissimo cartone animato della Disney. E’ uno di quei piatti che almeno una volta nella vita abbiamo mangiato tutti. Il tipico piatto della nonna che sa di casa, di coccole e di Italia.

E ora corriamo a preparare il sugo che gli spaghetti attendono solo noi!

Spaghetti con le polpette di Lilli e il Vagabondo
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    60 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la pasta

  • 320 g spaghetti
  • q.b. Acqua
  • q.b. Sale

Per le polpette

  • 320 g carne macinata (di bovino o mista)
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai formaggio grattugiato (parmigiano o grana)
  • 70-100 g Pane raffermo (più pane utilizzi più le polpette saranno morbide)
  • 1 bicchiere latte o acqua (per ammollare il pane)
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 1 mazzetto Prezzemolo

Per il sugo

  • 1/2 cipolla
  • 700 g Passata di pomodoro
  • 1 filo Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per la finitura

  • q.b. formaggio grattugiato (grana o parmigiano)
  • 1 mazzetto Basilico

Preparazione

Per la preparazione delle polpette (o polpettine) al sugo

  1. Polpette al sugo di pomodoro_preparazione

    Fare ammorbidire il pane nel latte o in acqua per qualche minuto e poi strizzarlo per bene.

  2. In una terrina unire la carne macinata, le uova, il pane, il formaggio, un pizzico abbondante di sale, una spolverata di pepe e un ciuffo di prezzemolo fresco ben lavato e tritato (facoltativo).

  3. Amalgamare per bene tutti gli ingredienti e aiutandosi con le mani leggermente umide formare delle polpettine. Dato che verranno utilizzate per guarnire la pasta è consigliabile farle abbastanza piccoline ma ognuno scelga liberamente la grandezza ( a me piacciono di media dimensione).

  4. Pulire e affettare la cipolla e soffriggerla in una casseruola capiente con un filo generoso di olio d’oliva (meglio se extravergine)

  5. Quando la cipolla sarà imbiondita unire la passata di pomodori. Riempire la bottiglia della passata con circa 1 bicchiere d’acqua, tapparla e agitarla così da raccogliere la passata depositata sulle pareti interne della bottiglia. Versare il tutto in pentola. Salare, pepare e portare a bollore.

  6. Non appena il sugo bolle unire le polpette avendo cura di distribuirle in modo che non si accavallino l’una sull’altra.

  7. Cuocere 5 minuti a fiamma vivace, dopodiché coprire con un coperchio, abbassare la fiamma e cuocere fino a che le polpette saranno cotte e il sugo ristretto (ci vorranno dai 40 minuti ad un massimo di un’ora a seconda della grandezza delle polpette). A cottura quasi ultimata aggiungere un paio di foglioline di basilico fresco.

Per la pasta

  1. Portate a bollore abbondante acqua, salare e versare gli spaghetti.

  2. Scolare la pasta al dente e terminare la cottura mantecando la pasta con il sugo.

  3. Terminare ogni piatto di spaghetti aggiungendo un paio di polpettine e qualche fogliolina di basilico fresco.

  4. Italian Spaghetti sauce with meatballs

    Servire gli spaghetti con le polpette al sugo ben caldi portando in tavola del formaggio grattugiato che i commensali potranno aggiungere a loro piacimento.

Note & Consigli

  • Gli spaghetti all’italiana vanno rigorosamente serviti ben caldi e assolutamente al dente! ^_^ Niente colla per i manifesti, mi raccomando!
  • Se vuoi delle polpettine ancora più saporite utilizza 2/3 di macinato di bovino e 1/3 di salsiccia fresca spellata (circa 210 g bovino e 110 di salsiccia), grammo più grammo meno.
  • Le polpette al sugo possono essere preparate anche con un giorno di anticipo. Se ben coperte e conservate in frigo si mantengono perfette fino a 2-3 giorni.
  • Se utilizzi macinato fresco sappi che potrebbe tornarti utile congelare le polpette. Di solito io ne preparo sempre in abbondanza e una parte le porziono e le congelo. Avere una scorta di polpette in congelatore pronte all’uso è una gran comodità! ^_^
  • Ami le polpette in tutte le forme e in tutte le salse? Prova anche le altre polpette di casa Gastronomy Love
  • Ami le polpette dal gusto deciso? Aggiungi all’impasto anche uno spicchio di aglio tritato.
  • Sei un fan delle polpette alla napoletana? Aggiungi all’impasto 2 cucchiai di pinoli tostati, 1 cucchiaio abbondante di uva passa precedentemente ammollata in acqua e 1 spicchio di aglio tritato.
  • Non aggiungere per nessuna ragione al mondo olio nell’acqua di cottura della pasta! Anche se taluni sostengono che questo serva per non far attaccare gli spaghetti, non solo posso dirti con assoluta certezza che sarebbe superfluo ma ti assicuro anche che cambierebbe (rovinandolo) il sapore della pasta. L’uniche cose che occorre fare per ottenere una pasta cotta alla perfezione sono: utilizzare una pentola capiente, riempirla con abbondante acqua, non coprire la pasta durante la cottura e scolarla al dente.

Precedente Polpette al sugo di pomodoro: gustose e morbidissime Successivo Insalata di merluzzo e salmone affumicato

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.