Orata al cartoccio

ORATA AL CARTOCCIOGustosa, leggera e apprezzata da tutti: l’orata al cartoccio è uno dei secondi a base di pesce più semplice da portare in tavola. La sua preparazione richiede davvero pochissimi minuti e la cottura al cartoccio vi permetterà di evitare di sporcare i fornelli e impuzzare tutta casa. Per di più l’uso del cartoccio è davvero un modo chic per servire il pesce le cui carni resteranno sode e saporite. Basti pensare che tantissimi ristoratori prediligono questo tipo di cottura per il pesce e ricorrono all’uso del cartoccio soprattutto in occasione di  cerimonie.

Ingredienti per 2 persone

  • 2 orate
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 fette di limone
  • abbondante prezzemolo fresco
  • olio extravergine d’oliva q.b
  • sale, pepe macinato q.b

PreparazioneORATA AL CARTOCCIO_preparazione

  1. Pulire le orate eliminando le interiora, le pinne e le squame.
  2. Lavare le orate sotto acqua fresca corrente e asciugarle per bene con carta da cucina.
  3. Adagiarle su un foglio di carta da forno poggiato a sua volta su di un foglio di carta stagnola.
  4. Riempire la pancia di ogni orata con uno spicchio di aglio, un pizzico di sale, 2 fettine di limone e abbondante prezzemolo fresco.
  5. Condire la superficie del pesce con pepe macinato al momento e un filo di olio extravergine di oliva.
  6. Chiudere la carta da forno fino a formare una sorta di pacchettino e avvolgere il tutto con la carta stagnola.
  7. Infornare in forno a 185° per 25-30 minuti.
  8. Lasciare intiepidire e servire le orate nel  cartoccio.

ORATA AL CARTOCCIO_piatto finitoNote & suggerimenti

  • Il pesce al cartoccio manterrà tutto il sapore del mare: le carni risulteranno sode, umide  e gustose.
  • Il cartoccio vi permetterà di cucinare il pesce in modo light e di ottenere al contempo un secondo saporito.
  • Il forno non si sporcherà e non si disperderanno odori in casa.
  • Il pesce al cartoccio può essere condito come si preferisce. Una valida alternativa consiste nel riempire il ventre del pesce con scalogno, pomodoro e timo.
  • Per squamare il pesce basta passare la lama di un coltello sulla pelle in modo delicato muovendo il coltello dalla coda verso la testa del pesce.

Alla prossima ricetta!

Valeria 🙂

Precedente Uova in purgatorio: ova 'mpriatorio. Successivo Nutellotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.