Red Velvet Cake ricetta originale

La Red Velvet Cake ricetta originale è la famosa torta rossa americana composta da un simil pan di spagna rosso farcito con crema al formaggio dolce con mascarpone, il famoso cream cheese frosting. Una ricetta facile, che sa stupire! La Torta Red Velvet deve il suo nome “velluto rosso” proprio per la consistenza della base: una torta soffice, morbida e leggermente umida che, al tatto, assomiglia al velluto. Una torta americana scenografica e appariscente: il colore rosso della torta si contrappone al Cream cheese frosting di colore bianco e non può di certo passare inosservata! Proprio per il suo colore rosso, il colore dell’amore, viene spesso preparata a forma di cuore come torta per San Valentino.

La Red Velvet Cake ricetta originale mi ha conquistato già da diversi anni. Questa ricetta originale è sul blog dal 20.02.2012 e non sapete quante volta l’ho fatta nel frattempo. Sono passata dalla Red Velvet Cake ricetta originale ai Red Velvet Cupcakes, passando per la Torta Blue Velvet e per il Rotolo Red Velvet di Natale. Ho preparato anche la Red Velvet Cake originale decorata in pasta di zucchero! Ha un sapore delicato e particolare. La base della torta Red Velvet ha un gusto che assomiglia allo yogurt con una puntina di cacao. Il sapore dello yogurt viene dato dal latticello o Buttermilch. Tranquilli, se non lo trovate potete sostituirlo con latte e yogurt e nella ricetta ho scritto tutto. La crema al formaggio per red velvet è facile da preparare e ha un gusto delizioso. Sa più di mascarpone che di formaggio, per tutti quelli che se lo sono chiesto! Una crema al philadelphia e mascarpone che utilizzo spessissimo, perchè è veloce da preparare, soda e sostenuta, ma non sa di “crema americana” (non è assolutamente stucchevole).

Penso di avervi detto tutto. Sono sicura che la Red Velvet Cake conquisterà anche voi!

Red Velvet Cake ricetta originale

Red Velvet Cake Dulcisss in forno by Leyla
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    12 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la base di torta rossa (tortiera da 24 cm)

  • Farina 00 250 g
  • Zucchero 200 g
  • Burro (morbido) 100 g
  • Latticello 240 ml
  • Uova (medie) 2
  • Cacao amaro in polvere 15 g
  • Aceto 2 cucchiaini
  • Bicarbonato 1 cucchiaino
  • Sale 1/2 cucchiaino
  • Colorante alimentare liquido (o 2-4 cucchiaini di colorante in polvere) 40 ml
  • Vanillina 1 bustina
  • Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino

Per il cream cheese frosting

  • Panna fresca liquida 300 ml
  • Mascarpone 180 g
  • Philadelphia 150 g
  • Zucchero a velo 100 g

Preparazione

  1. Red Velvet Cake ricetta originale: la base

    Accendete il forno a 180°C

    Imburrate e infarinate una tortiera apribile da 24 cm di diametro.

  2. Lavorate con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero, in modo da creare una crema morbida e spumosa. Unite un uovo alla volta e continuate a lavorare il composto con le fruste.

    In una ciotola unite la farina, il cacao amaro, la vanillina e il lievito, previamente setacciati. In un’altra ciotola unite il latticello con il colorante rosso e tenete tutto da parte.

    Potete sostituire il latticello con 120 ml di latte intero mescolato con 120 g di yogurt bianco.

  3. Unite al composto di uova, le polveri (farina, cacao, ecc..) alternandole con il composto di latticello e colorante rosso. Amalgamate bene sempre con le fruste.

  4. In una tazzina a parte, unite l’aceto con il sale e il bicarbonato. Appena frizza, lo unite all’impasto e lavorate il tutto velocemente. E’ proprio questo composto che garantisce la consistenza di velluto della Red Velvet Cake ricetta originale.

  5. Versate il tutto nella tortiera imburrata e infarinata, livellate bene e infornate nel forno statico preriscaldato a 180°C per ca. 40 minuti. Controllate la cottura con lo stuzzicadenti. Una volta che la vostra Torta Red Velvet Cake è pronta, attendete che si raffreddi completamente prima di procedere alla farcitura.

  6. La crema per Red Velvet al formaggio e mascarpone

    Mischiate bene la philadelphia con il mascarpone e lo zucchero a velo, utilizzando le fruste elettriche o a mano. Togliete dalle fruste e unite la panna montata e mischiate delicatamente con un mestolo di legno, dal basso verso l’alto. Mettete in frigo.

  7. Torta Red Velvet: fase finale

    Una volta che la torta è ben raffreddata, la tagliate a metà. Accarezzate lo strato con le mani, in modo da prendere un po’ di interno, da tenere da parte per la successiva decorazione.

  8. Farcite la torta con il cream cheese frosting. Vi consiglio di utilizzare la sac à poche e creare una spirale che và dall’esterno fino al centro.

    Coprite con l’altro strato e ricoprite interamente la torta di crema. Decorate i bordi e la parte superiore con le “bricioline” di torta, tenute da parte o con altri zuccherini. In questo caso ho utilizzato anche delle rose di crema per decorare, utilizzando la stessa crema di farcitura. Potete anche creare dei classici ciuffetti o lasciare andare la vostra fantasia!

  9. Mettete la vostra Red Velvet Cake ricetta originale in frigorifero per ca. 2 ore prima di servire.

    Red Velvet Cake ricetta originale Torta Red Velvet Cake

Leyla consiglia…

Per torte più grandi o più alte, vi consiglio di creare due basi separate (in due infornate diverse) per agevolare la cottura, dato che è una torta umida ! Nella foto della Torta Red Velvet farcita, che vi ho fatto vedere più sopra, ho fatto 2 strati di crema (solitamente se ne fa uno solo). Ho utilizzato una tortiera da 24 cm e prima ho preparato la base come indicato in questa ricetta (che ho diviso a metà) e poi una mezza dose che ho cotto in un secondo momento (il tempo di cottura è diminuito a 30 minuti). Quest’ultimo strato funge da terzo disco di torta. In totale ho utilizzato 1 dose e mezza per la base (con 2 infornate) e 1 dose e mezza per la crema al formaggio. Tutto questo perchè la Red Velvet Cake è una torta umida e l’impasto è un po’ pesante e fa fatica a crescere in altezza.

Questione colorante rosso. Spesso mi chiedete perchè a voi non viene così rossa la Red Velvet cake, oppure tendente al marrone o al bordeaux. Il colore bordeaux è piuttosto normale, devo dirvi. Io utilizzo il colorante rosso alimentare in polvere che compro in erboristeria ed è una vera bomba! Dovete sempre dosare il colorante in base a come vedete diventare l’impasto da crudo. Potete anche usare colorante in gel o colorante liquido. Quello liquido vi dico che non ha un grande potere colorante. Comunque è tutta una questione di marca, purtroppo.

In ogni caso, con la Red Velvet Cake ricetta originale che vi ho proposto farete un figurone!

Da provare anche:

Da non perdere lo speciale TORTE DI COMPLEANNO FACILI per tutti i gusti!

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Sformato di zucchine e patate al forno Successivo Granita al limone siciliana

33 commenti su “Red Velvet Cake ricetta originale

    • Dulcisss in forno il said:

      Grazie Hariel !! Devo dire che merita proprio. Non pensavo, ma merita davvero !! La torta a forma di cuore è quella per mio marito. Gliel’ho fatta per S. Valentino, in ritardo.. (ne ho fatte così tante, ma non per il mio maritino… sigh…). Fammi sapere se la provi !! A presto !! 🙂

  1. rosana! il said:

    il tuo blog è fantastico, mi sono iscritta anche alla tua newsletter ed ogni giorno aspetti mi arriva la tua dolce mail.. ora veniamo al dunque.. leggevo la tua ricetta della blue velvet e qndi sono venuta a vedere la ricetta qui come indicato da te… la mia domanda è .. ma le basi della torta nn si devono bagnare.. cioè la torta nn è un pò asciuttina se nn vi si fa un pò di bagna?

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Rosana ! La Red Velvet è una torta abbastanza umida e non necessita di bagna. A dirti la verità preferisco bagnare sempre un pochino le torte e in questo caso ho utilizzato del semplice latte che ho “spennellato” sui vari strati.
      Grazie per i complimenti ! Sono contenta che la mia newsletter venga letta con tanto piacere ! Alla prossima ricettina allora ! ^_^ Leyla

  2. anna taioli il said:

    oggi è il mio compleanno e siccome da una vita desidero assaggiare questa torta oggi mi sembra l occasione giusta per provarci.Questa ricetta poi è supergolosa e mi sembra anche di facile esecuzione perciò grazie in anticipo

  3. Elisa il said:

    Ciao!complimenti e grazie x i tuoi consigli,davvero preziosi.secondo te come verrebbe una torta biondina a piani con qst ripieno e marmellata di fragole?io solitamente x qst ripieno uso la white angel. Cake ma in effetti x una torta a piani rischia di essere troppo soffice e compromettere il risultato finale…e ne approfitto ulteriormente, vorrei fare una torta a 3piani mail num degli invitati non giustificherebbe una quantità cosi spropositata di torta…quindi pensavo di utilizzare una base in polistirolo.come posso far aderire bene il secondo piano?premetto che la base in polistirolo l’ho usata un’altra volta ed è stato un disastro:torta a 3piani di cui ero orgogliosissima letteralmente franata durante il viaggio in macchina…non ti dico la crisi…insomma,nn vorrei replicare!c’è di buono che qst volta ho la possibilità di assemblarla in loco quindi niente stress da viaggio in macchina!ti ringrazio in anticipo,Elisa

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Elisa ! La cheesecream della red velvet è delicatissima e puoi usare per qualsiasi torta e con qualsiasi farcitura. In effetti meglio la Biondina che la Angel cake ! 😉 Per quante persone sarà la torta ? Potresti comunque fare 1 o 2 piani finti di polistirolo. Mi sembra strano che l’altra volta sia crollato tutto. Se non la sposti e l’assembli in loco, secondo me ti basta appoggiare la base di polistirolo sopra ad un piccolo vassoietto e “attaccare” la torta finta al piano sottostante con un pochino di ghiaccia o gelatina fredda di frutta o anche solo acqua. Eventualmente, se devi trasportare la torta, meglio mettere un piolo che vá dalla torta vera conficcandosi al piano superiore. In questo modo avrai più stabilitá. Di solito uso questo sistema, senza il piolo centrale, che trovi qui https://blog.giallozafferano.it/dulcisinforno/come-assemblare-le-torte-a-due-piani-tutorial-passo-passo/ e sinceramente non ho avuto crolli. Se ti ho lasciato dubbiosa per qualcosa, chiedi pure. Intanto benvenuta ! Leyla

  4. Elisa il said:

    L’altra volta nel trasporto probabilmente ha influito anche il caldo che ha indebolito la pdz e la torta vera è scivolata su quella di polistirolo!grazie x i consigli,per sicurezza mi sa che il piolo lo conficco così non si muove più!scusa la domanda stupida…ma la torta finta la metteresti come base giusto?!la torta sarà x circa 60persone. La tortiera éalta 10cm x diametro 30 e quella sopra sempre alta 10 diametro 15,secondo te x quanto devo moltiplicare le dosi della biondina?grazie infinite!

    • Dulcisss in forno il said:

      A dirti la verità io opterei per il piano più piccolo di polistirolo. Se fai una base da 30 cm, la base di polistirolo sotto verrebbe da 38 cm – 40 cm e sprecheresti solo una sacco di pasta di zucchero. Ti conviene fare 32 – 24 – 15 (il 15 sarebbe finto) e magari le fai leggermente più basse. Per le dosi è un po’ complicato. Su torte abbastanza grandi preferisco fare 2 infornate per torta (almeno per quella grande). Questo per agevolare la lievitazione e diminuire la cottura. Per quella da 30-32 farei 2 dosi di biondina, da tagliare a metà e poi un’altra infornata per una dose singola (anche mezza dose). In questo modo avrai 3 strati di torta e 2 di crema. Per la torta da 24, 1 dose. Fammi sapere se mi sono spiegata, Leyla
      P.S. Per la doppia dose, i tempi di cottura aumentano a ca. 45-50 minuti.

  5. paola il said:

    Ciao Leyla ho seguito la ricetta maaa …mi è uscita una Pink Velvet 🙁 Vaa be …..ho la scusa x rifarla !!!! Buona serata! :-):-)

    • Dulcisss in forno il said:

      Pink Paola ? Che strano ! Di solito, a secondo del rosso scelto e dalla sua intensità diventa o rosso fuoco o bordeaux. Che rosso utilizzi ?

        • Dulcisss in forno il said:

          Mai usato !! 🙁 Si vede che ne devi mettere di più ! Ma non era carina Pink ? 😉 P.S. Se riesci a trovare il colorante in polvere “rosso fragola”, è perfetto ! Buona domenica a te, Leyla

          • paola il said:

            Era carinisssima
            poi l’ho ricoperta con la meringa italiana e fiammeggiata …mmmmm!
            Ooook..x la prossima userò il colore in polvere !!Grazie Leyla

          • Dulcisss in forno il said:

            WOOOOOOOOOW !!! Che profexional !! Quanto mi piacerebbe vederla ! 🙂 Leyla

  6. Saragara il said:

    ciao
    ho intenzione di fare stasera la red velvet per festeggiare con le amiche la mia laurea.
    se uso le dosi indicate posso fare un’unica infornata? volevo poi semplicemente tagliarla a metà e farcirla con la crema.
    è fattibile?

    • Dulcisss in forno il said:

      Forse arrivo in ritardo.. per le dosi della ricetta puoi fare 1 unica infornata. Per dosi maggiori, meglio due !!! 🙂 Leyla

  7. milena il said:

    Ciao sono Milena ed ho un dubbio, le decorazioni sono state fatte con la panna o hai usato la stessa crema con la quale hai farcito la torta.Grazie e complimenti sei bravissima e sempre disponibile

    • Dulcisss in forno il said:

      Stessa crema Milena !! ^_^ Ne ho tenuta da parte un po’ per le decorazioni. La crema poi è fantastica per ottenere decorazioni delineate e precise. Leyla

  8. Ketty il said:

    Ciao ! Ho fatto tante volte la tua Red Velvet ( meravigliosa e buonissima ) l’unica cosa ke nn riesco a capire è xke nn riesco a smalmare bene la crema, soprattutto nei lati esce sempre il pan di Spagna rosso o cmq si sbriciola molto e si mischia alla crema, mi dai un consiglio??

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.