Timballo di ravioli – ricetta pranzo di Natale

Il timballo di ravioli è un piatto sostanzioso e saporito che metterà d’accordo i gusti di grandi e piccini. Se avete un po’ di tempo da dedicare alla cucina sarà una pietanza facile da cucinare ma molto scenografica, quindi adatta per il pranzo dei giorni di festa. Io la trovo perfetta per il pranzo di Natale, specialmente se abbiamo ospiti. Vedrete, il timballo di ravioli li stupirà piacevolmente !

 

Timballo di ravioli – ricetta pranzo di Natale

Ingredienti per 5-6 persone

  • 500 g di ravioli freschi ripieni di carne
  • 300 g di funghi misti surgelati
  • 150 g di prosciutto cotto
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • Besciamella
  • Pasta brisè
  • 1/2 piccolo scalogno
  • 4-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Prezzemolo q b
  • Sale – pepe q b
  • Burro per lo stampo

Per la pasta briseé

  • 600 g di farina
  • 250 g di burro
  • Acqua fredda q b
  • 1 presa di sale

Per la besciamella

  • 700 ml di latte intero
  • 50 g di burro
  • 50 g di farina
  • Noce Moscata q b
  • Sale q b

Preparazione Timballo di ravioli

  • Per prima cosa preparare la pasta briseé : mettete nel frullatore la farina, il burro freddo di frigo tagliato a cubetti e il sale, frullate il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso, ci vogliono pochi secondi.
  • A questo punto trasferite il composto su una spianatoia o in una ciotola e aggiungendo a filo l’acqua fredda, lavoratelo formando un panetto della consistenza della pasta frolla. Formate un panetto leggermente schiacciato, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e riponetelo in frigo per almeno un’ora.

Per la besciamella

  • Portate a bollore il latte e, a parte in un’altro padellino, fate fondere il burro quindi aggiungetevi la farina setacciata e mescolate formando una cremina. Aggiungete il latte caldo a filo mescolando di continuo per non formare grumi. Salate, profumate con un pizzico di noce moscata in polvere e cuocete a fiamma bassa fino a quando la salsa diventerà densa.

Preparate i funghi

  • Affettate sottilmente lo scalogno e fatelo stufare in una padella antiaderente con l’olio, dopo di ché aggiungete i funghi surgelati e un ciuffetto di prezzemolo.
  • Fate cuocere mescolandoli spesso fin quando la loro acqua si è del tutto asciugata, più o meno un 10 minuti, aggiustate di sale e spegnete.

 

Stendete la pasta briseé

  • Con l’aiuto di un matterello stendete la pasta briseé in una sfoglia spessa 5-6 mm e ricavate una striscia alta circa 10 cm che servirà per rivestire i lati dello stampo, un disco di 18 cm che servirà come base e un altro disco di 19 cm che servirà come coperchio del timballo.
  • Con i ritagli di pasta formate il manico del coperchio e posizionatelo al centro del disco di 19 cm. dopo averlo spennellato con del tuorlo diluito con acqua. Fate una pallina avvolgendo della carta stagnola e posizionatela sotto al manico in modo da tenerlo in forma.
  • Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata e scolateli al dente.
  • Conditeli con la besciamella, (lasciatene un mestolo che vi servirà dopo), il prosciutto cotto tagliuzzato e i funghi.
  • Aggiungete anche il parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe, mescolate delicatamente stando attenti a non rompere i ravioli.
  • Imburrate uno stampo a cerniera da 18 cm e dal bordo alto circa 10 cm.
  •  Coprite il fondo con il disco di 18 cm, foderate le pareti con la striscia e unite i bordi schiacciandoli per farli aderire bene.

Versate i ravioli nello stampo

  • Versate i ravioli nello stampo, pareggiateli e copriteli con la besciamella tenuta da parte, terminate con una spolverizzata di parmigiano.
  • Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 40-45 minuti. Fate cuocere anche il coperchio sistemandolo su una placca foderata con carta forno. Ma mettetelo in secondo momento perché ha bisogno di meno tempo per cuocere, circa 10 minuti.
  •  Quando il timballo è pronto fatelo intiepidire e poi aprite lo stampo a cerniera facendo molta attenzione a non romperlo. Disponetelo su un piatto da portata e sistemate il coperchio prima di portare a tavola il vostro capolavoro.

 

Consiglio :

Per non rischiare che si rompa vi consiglio di preparare il timballo di ravioli in anticipo e aspettare che si intiepidisca prima di sformarlo e trasferirlo su un vassoio da portata.

Per rendere il timballo di ravioli ancora più sontuoso prima di servire grattugiate del tartufo sulla superficie e poi mettete il coperchio, con il calore il tartufo sprigionerà un delizioso profumino !!

Per questa ricetta ho preso spunto da Giallo Zafferano

 

 

Profumo di glicine © all rights reserved

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Chiara Nappi autrice del blog Profumo di Glicine e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Calamarata di Gragnano al sugo di tarantello - ricetta cenone della vigilia Successivo Baccalà fritto con le papaccelle - ricetta tipica napoletana

4 commenti su “Timballo di ravioli – ricetta pranzo di Natale

  1. Natale Giovanni Nappi il said:

    Credo proprio che dirò a mia moglie di realizzare ciò x i miei due cagnolini x il giorno del Santo Natale. !!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.