Torta rovesciata di pesche

La torta rovesciata di pesche sciroppate, è un dolce semplicissimo da realizzare ma indubbiamente di grande effetto. E’ una variante di quella più tradizionale con l’ananas, ma qualsiasi frutta soprattutto se sciroppata va benissimo.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

torta rovesciata di pescheTorta rovesciata di pesche

Ingredienti per uno stampo da 18 cm

Per il caramello 

Succo di una scatola di pesche sciroppate

120 g di zucchero (70 zucchero di canna – 50 zucchero semolato)

3 cucchiai di acqua

Succo di 1/2 limone

Per l’impasto 

100 g di farina 00

90 g di zucchero

100 g di burro

2 uova medie

1 bustina di lievito

 

torta rovesciata di pescheTorta rovesciata di pesche

Procedimento 

Come prima cosa per realizzare questa TORTA ROVESCIATA DI PESCHE preparate il caramello. Versate 100 g di zucchero in una teglia antiaderente insieme a metà del succo delle pesche allungato con i tre cucchiai di acqua e il succo del limone. Mettete il recipiente sul fuoco medio, fate alzare il bollore mescolando ogni tanto.

Lasciate cuocere per 10 minuti, sempre mescolando, fino a quando lo zucchero inizia ad imbiondire. Cuocete per altri 5 minuti senza più mescolare.

Togliete la teglia dal fuoco e sistematevi sul fondo le pesche una accanto all’altra.

Preriscaldate il forno a 170°. Setacciate la farina con il lievito.

Sciogliete il burro in un pentolino posto su fuoco dolcissimo, il burro non deve assolutamente friggere.

Lavorate le uova e lo zucchero con le fruste per almeno 5 minuti fino ad ottenere una crema soffice e piuttosto chiara.

Unitevi poco alla volta il burro sciolto freddo, senza smettere di montare con le fruste e due cucchiai del succo delle pesche. Incorporatevi poco alla volta la farina setacciata insieme al lievito.

Versate l’impasto ottenuto nella teglia, sulle pesche.

Mettete la teglia nella parte centrale del forno, e cuocete la torta rovesciata per 40-45 minuti.

Anche in questo caso vale sempre la prova stecchino. Togliete la teglia dal forno con l’aiuto delle presine, capovolgetela su un piatto da portata, quindi sfilate la teglia.

Per essere sicuri che il caramello non si attacchi alla base, vi consiglio di mettere alla base della carta da forno, ciò vi aiuterà nel momento in cui andrete a toglierla dallo stampo.

Lasciate raffreddare la vostra torta rovesciata di pesche prima di servirla.

N.B. per uno stampo più grande (24 cm) raddoppiare le dosi.

GUARDA ANCHE:

TORTA ROVESCIATA ALL’ANANAS

Precedente Torta rustica ricotta e broccolo siciliano Successivo Croque monsieur