Tonno in crosta di pistacchi

Il tonno in crosta di pistacchi è un modo unico di aggiungere croccantezza e sapore ad un pesce ricco e corposo. Come vedrete bastano davvero pochi ingredienti per realizzare questo prelibato secondo piatto.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

tonno in crosta di pistacchiTonno in crosta di pistacchi

 

Ingredienti per 2 persone 

300 g di Tonno fresco in due tranci

50 g di Pistacchi di Bronte o granella

Olio extravergine d’oliva

Sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento 

Iniziate preparando la panatura di pistacchi. Sgusciateli e fateli sbollentare per 1 minuti in acqua bollente. Scolateli, privateli della pellicina (che verrà via facilmente), quindi asciugateli in forno per 5 minuti a 150°.

Una volta asciutti, fateli freddare e tritateli nel mixer. A questo punto ponete la granella in un piatto e salate.
Spalmate di olio i tranci di pesce e poi passateli nella panatura premendo per bene su tutti i lati.

Foderate la placca da forno con l’apposita carta, spennellatela con dell’olio e ponetevi sopra i filetti. Salate , pepate leggermente ed infornate a forno già caldo a 180° per 8 minuti.

Non protraete la cottura, altrimenti il tonno non resterà rosato all’interno, ma si cuocerà e diverrà bianco. 
Toglietelo dal forno lasciatelo riposare per 5 minuti quindi tagliatelo a fette dello spessore di 2 cm, adagiatele su di un piatto da portata e servite immediatamente.

 

 

TONNO

Il taglio più pregiato del tonno è costituito dalla guancia e dal retro guancia, seguono la ventresca ed infine i filetti. Di questi ultimi, la porzione qualitativamente migliore è quella centrale, seguita da quella vicino alla testa e poi da quella in prossimità della coda; parallelamente, la ventresca di tonno più ambita risiede in posizione centrale, seguita da quella in prossimità della coda e per concludere dalla porzione dietro la testa.
A livello popolare, è conosciuto (oltre che per le scatolette) per la relativa prelibatezza in preparazioni come: tagliata  (filetto e ventresca – quest’ultima più cotta rispetto al filetto), carpaccio (filetto fresco, filetto affumicato, mosciame o tonnina – sotto sale), sushi e sashimi (che in tutte le loro varianti coinvolgono la totalità dell’animale).
Come anticipato, il tonno è un pesce particolarmente pescato; purtroppo, a differenza delle altre Specie oceaniche, il tonno rosso del mar Mediterraneo (quello più pregiato) risulta attualmente a rischio di estinzione. Questo fenomeno è dovuto soprattutto all’intensità eccessiva del prelievo e al mancato rispetto dei periodi di “ferma” per la riproduzione; è curioso constatare che buona parte della pesca del tonno rosso del Mediterraneo è operata dal Giappone, nonostante la distanza che separa la nazione nipponica dal famoso bacino.
NB. Il contenuto nutrizionale di questo pesce è particolarmente soggetto a variazioni tra le Specie e tra i tagli dell’animale.

 

Precedente Polpette di ceci e patate al profumo di curcuma Successivo Totani in umido