Tonno di coniglio

Il tonno di coniglio è una ricetta tipica della cucina contadina piemontese e del Monferrato in particolare. E’ una pietanza che si gusta fredda quindi perfetta per l’estate. Si tratta nient’altro che di coniglio lessato e poi lasciato macerare nell’olio aromatizzato. Il suo gusto è incredibilmente armonioso e rotondo e la consistenza della carne cotta con gli aromi e conservata sott’olio cambia diventando del tutto simile a quella del tonno. In passato, quando nelle cascine venivano macellati i conigli, non esistendo i frigoriferi vennero inventate ricette per conservare più a lungo la carne.

 

 

Seguimi anche su FACEBOOK

tonno di coniglioTonno di coniglio

 

 

Ingredienti per il tonno di coniglio per 6 persone

1 kg di coniglio

1 carota

1 cipolla rossa

1 costa di sedano

2 foglie di alloro

1 mazzetto di salvia

Prezzemolo

4 chiodi di garofano

4 spicchi d’aglio

Olio extravergine d’oliva

Sale e pepe nero in grani

tonno di coniglioTonno di coniglio

 

Procedimento 

Per preparare il tonno di coniglio iniziate con il preparare il brodo vegetale. Riempite di acqua una pentola capiente. Mondate sedano, carota e cipolla e uniteli all’acqua assieme ai chiodi di garofano, l’alloro, il rosmarino e il pepe.

Fate bollire per circa mezz’ora e salate. Nel frattempo lavate e pulite bene il coniglio, quindi mettetelo a cuocere nella pentola finchè sarà tenero.

Quando il coniglio sarà cotto, lasciatelo raffreddare completamente e spolpatelo cercando di ottenere dei pezzi regolari e non troppo piccoli.

Sbucciate gli spicchi d’aglio e lavate e asciugare la salvia. Versare un po’ d’olio in un barattolo di vetro, fate uno strato di coniglio, mettete qualche foglia di salvia e uno spicchio d’aglio lasciato intero.

Quindi aggiungete altro olio e continuate ad alternare gli strati fino alla fine del vaso di vetro, assicurandovi che il tonno di coniglio si ben coperto dall’olio.
Lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un giorno prima di mangiarlo.

 

Precedente Gnocchi al tartufo con fonduta di Pecorino Casentino Successivo Polpette di baccalà e patate