Crea sito

Struffoli

struffoli

Gli STRUFFOLI sono dei tipici dolci natalizi della cucina Napoletana. Nonostante la loro tipicità, sembra però che gli struffoli non siano stati inventati a Napoli ma che siano stati portati dai greci già ai tempi della Magna Grecia. Peraltro, nella cucina greca esiste ancora una preparazione simile, i loukoumades (ghiottonerie).

Il dolce è composto da numerosissime palline di pasta (realizzata con farina, uova, strutto, zucchero, un pizzico di sale e liquore all’anice) di non più di 1 cm di diametro, fritte nell’olio o nello strutto e (dopo averle lasciate a raffreddare) avvolte in miele caldo e disposte in un piatto da portata dando loro, in genere, una forma a ciambella; si decora, infine, la composizione con pezzetti di cedro ed altra frutta candita, pezzetti di zucchero e confettini colorati (chiamati diavolillidiavoletti oppure “minulicchi”). Una variante può identificarsi negli struffoli al forno, e cioè che le palline di pasta siano cotte al forno anziché fritte, sono più leggeri e altrettanto gustosi.

 

Seguimi anche sui social

FACEBOOK         INSTAGRAM         PINTEREST         TWITTER         YOUTUBE

struffoliStruffoli

Ingredienti
300 g di farina 00
2 uova medie
1 cucchiaio di zucchero
40 g di burro
1/2 bicchierino di limoncello
Scorza di mezzo limone
Sale un pizzico
Olio di arachide per friggere

 

Per condire e decorare
200 g di Miele millefiori
Confettini colorati

 

 

Procedimento
Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro o in una ciotola capiente, impastatela con uova, burro, zucchero, la scorza grattugiata di mezzo limone, il limoncello e un pizzico di sale. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, fatene una palla e fatelo riposare mezz’ora.

Passato il tempo di riposo rilavoratela brevemente e dividetela in pallottole grandi come arance, da cui ricavare, rullandoli sul piano infarinato, tanti bastoncelli spessi un dito; tagliateli a tocchettini che disporrete senza sovrapporli su un piano infarinato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Al momento di friggerli, porli in un setaccio e scuoterli in modo da eliminare la farina in eccesso.

Friggeteli pochi alla volta in abbondante olio bollente: prelevateli gonfi e dorati, non particolarmente coloriti.   Sgocciolateli e depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fate liquefare il miele a bagnomaria in una pentola abbastanza capiente, toglitela dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele. Versare quindi la metà circa dei confettini e rimescolare di nuovo.